Quattro italiani su dieci hanno paura di fare gli imprenditori

di REDAZIONE

Quattro italiani su dieci hanno paura di andare in bancarotta nel caso di avvio di una nuova attivita’ imprenditoriale. E’ quanto emerge da un’ analisi della Coldiretti, sulla base dei dati Eurobarometro pubblicati nel 2013, divulgata in occasione dell’assemblea di Rete Imprese Italia. A frenare l’apertura di nuove pmi in Italia concorre – sottolinea la Coldiretti – anche il rischio di perdere la proprieta’ o la casa (32%) mentre il 27% teme di non avere un reddito garantito.

Eppure – precisa la Coldiretti – quasi la meta’ degli italiani (44%) se potesse scegliere tra diversi tipi di lavoro preferirebbe impegnarsi in proprio piuttosto che essere dipendente di una azienda, una percentuale piu’ alta rispetto alla media comunitaria del 37%. Una tendenza confermata dal fatto che il 40% degli italiani desidererebbe diventare imprenditore nei prossimi cinque anni, nonostante le difficolta’.

Il sistema imprenditoriale italiano, fondato sulla piccola media impresa (Pmi), gode – sostiene la Coldiretti – di un’ alta considerazione sociale a livello nazionale con l’88% dei cittadini che lo ritengono importante per creare lavoro e il 78% che lo giudica positivamente perche’ realizza nuovi prodotti e servizi per il bene di tutti.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

4 Comments

  1. Roberto Porcù says:

    E gli altri 6 su 10 si cagano sotto, ma non sanno come sganciarsi. Di tanto in tanto la disperazione appende qualcuno al trave.

  2. Albert Nextein says:

    Non hanno paura.
    Sono prudenti ed avveduti.
    Sono gli altri che potrebbero essere dei pazzi, quelli che ancora investono e aprono aziende in italia.

  3. luigi bandiera says:

    Beh, non vorrei proprio tediare ma, quando io ero pronto per fare il passo come partita iva ebbi paura davvero. Ma era nel 1966 circa. Andai soto paron.

    Oggi avrei molto piu’ paura, lo confesso, a fare partita iva.

    Non sono chiari i rapporti tra stato (il MAGNONE o la regina delle termiti) e il cittadino (le operaie e le soldato termiti).

    Forse si dovrebbe imparare non in KST ma nella NATURA.

    I proff, che FALLIMENTO..!

    Tutti sono bravi a fare progetti sulla lavagna. Formule lunghissime (ultimatum alla Terra docet) ma incomplete.

    Ecco, l’umanoide, MAI STATO SAPIENS sebbene va in te la Luna, e’ molto bravo a fare l’IPOKRITA..!
    IL FALSO PROFETA..!!

    E’ veramente MAESTRO… sul tema dell’IPOKRISIA.

    Il massimo lo raggiunge se diventa un seguace del KOMUNISMO. Acchete e qualche nobel… tipo effe o.

    Si, il komunismo quel ikonoklasta e mangia bambini perche’ distruttore di famiglie. E, guarda caso, BRUCIATORE DI PRETI..! Li bruciavano VIVI..!!

    Eppoi loro sono contro il loro concorrente ADOLFO..???

    Facevano a chi ne… meglio sorvolare..!

    Arrivo pian piano alla mia (fatta mia) frase:
    l’homo mai stato sapiens sebbene va in te la Luna (per non offendere gli ignoranti) da sempre da’ un solo ed uniko e UNIVOKO frutto:

    PIANTI, STRIDOR DI DENTI E STRAGI DI INNOCENTI..!

    Per fare sto kax di sgorbio chiamato italia, quanti ne hanno fatti..??

    Eppure ci sono tantissimi “patriottici” che se ne vantano..!!

    Al peggio non c’e’ proprio rimedio.

    MERDDD…

    PSM

  4. Dan says:

    Gli altri sei si sono resi automaticamente nullatenenti o hanno intestato tutto alla moglie: se gli va bene, qualunque sia il risultato l’inculata passa ad altri, se gli va male la moglie li cornifica e scappa col bottino.

Leave a Comment