Quasi 4 miliardi di euro dallo Stato per salvare Mps: viva le banche!

di REDAZIONE

Chissà com’è ‘sta storia: quando c’è puzza di aiuti di Stato per altri settori la Ue è sempre pronta a intervenire, bacchettare, vietare e multare. Quando invece ci sono di mezzo le banche, tutto va bene madama la marchesa. La Commissione europea ha infatti autorizzato oggi la concessione di aiuti di Stato a Monte dei Paschi di Siena per 3,9 miliardi di euro attraverso i cosiddetti Monti bond che sostituiranno e completeranno gli 1,9 miliardi di euro di cosiddetti Tremonti bond gia ricevuti dalla banca nel 2009. Lo segnala oggi lEsecutivo Ue che sottolinea tuttavia che il via libera di Bruxelles e‘ condizionato alla presentazione di una piano di ristrutturazione da parte della banca “entro sei mesi”. Famiglie e pmi ne avranno qualche beneficio? Difficile da credere…

Con questa operazione “sale al 9% il coefficiente di capitale di base di classe 1 di Mps, e la banca potra in tal modo conformarsi a una raccomandazione dellAutorita Bancaria Europea che prevede una riserva supplementare temporanea per contrastare lesposizione al rischio sovrano”, si legge nella nota Ue. A differenza dei Tremonti bond, “i nuovi strumenti prevedono un meccanismo alternativo di pagamento delle cedole in base al quale, se gli utili distribuibili sono insufficienti, Mps deve versare le cedole a scadenza annuale sotto forma di azioni di nuova
emissione”, precisa la Commissione.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. Dan says:

    Oh da qualche parte i soldi dell’imu devono pur finire no ?
    Non vorremo mica che si crei un fondo cassa e che il debito pubblico scenda, giusto ?

  2. Diego Tagliabue says:

    Per salvare il banco del PD!

  3. Albert Nextein says:

    Ah, si?
    Beh, allora è il caso di dire che ci pensa mussari.

Leave a Comment