Province zombie, le eleggono i partiti. Abolito solo il nostro parere

di GIOVANNI D’ACQUINOprovince da tagliare

Convocazione dei comizi elettorali per il 18 settembre prossimo. Ci venisse un colpo.

Eh sì, morte le Province, rinascono le Province, perché a ottobre i politici nomineranno tra loro simili chi diventerà consigliere provinciale e presidente della nuova area metropolitana o sa il cavolo cosa.

Nulla si crea, figuriamoci se la politica si distrugge. E così, il 9 ottobre le segreterie di partito diranno ai loro amministratori chi eleggere per i nuovi enti territoriali.  Ci saranno sempre un presidente e un consiglio provinciale, mentre la giunta verrà sostituita dall’Assemblea dei Sindaci, che scriveranno e approveranno uno Statuto,. Daranno pareri sui bilanci e sui compiti di controllo. Cittadini fuori dai piedi,   hanno diritto di voto i sindaci e i consiglieri comunali di tutti i Comuni del territorio.

I papabili sono  i consiglieri provinciali, i sindaci e i consiglieri comunali in carica. Il presidente durerà quattro anni, il Consiglio due.

In sede di prima applicazione sono eleggibili anche i consiglieri provinciali uscenti. Il mandato del presidente dura quattro anni, quello del Consiglio due anni.

Le competenze? Non è cambiato nulla:   pianificazione territoriale provinciale di coordinamento, nonché tutela e valorizzazione dell’ambiente, per gli aspetti di competenza; pianificazione dei servizi di trasporto in ambito provinciale, autorizzazione e controllo in materia di trasporto privato, in coerenza con la programmazione regionale, nonché costruzione e gestione delle strade provinciali e regolazione della circolazione stradale ad essa inerente; programmazione provinciale della rete scolastica, nel rispetto della programmazione regionale; raccolta ed elaborazione di dati, assistenza tecnico amministrativa agli enti locali; gestione dell’edilizia scolastica; controllo dei fenomeni discriminatori in ambito occupazionale e promozione delle pari opportunità sul territorio provinciale.

E poi, ancora, possibilità di emettere bandi, appalti, concorsi.

Le avevano abolite? No, hanno solo abolito il nostro parere.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment