Maroni scambia “Prima il Nord” con la moglie di Volpe Pasini

di REDAZIONE

Lega nuova, metodi vecchi. Il Fatto, in un articolo a firma di Davide Vecchi, racconta una bella storia a proposito di Roberto Maroni, Diego Volpe Pasini e della lista “Prima il Nord”:

Io candido tua moglie e le garantisco un posto a Montecitorio, ma in cambio tu non presenti la lista Prima il Nord. Lo scambio è andato a buon fine: Diego Volpe Pasini, titolare del simbolo civetta dello slogan leghista, ha accettato di non partecipare alle elezioni. In cambio Roberto Maroni ha inserito la moglie di Pasini, Sara Papinutti, in un seggio sicuro. La signora, nata e cresciuta in Friuli, lunedì è stata inserita all’ultimo minuto da Maroni seconda nella lista per la Camera in Emilia Romagna. Papinutti non è iscritta al movimento, non è una militante del Carroccio, non ha partecipato né a congressi né a raduni e nessuno nel partito l’ha mai vista o conosciuta.

Alla faccia della nuova Lega:

E il simbolo di Pasini rischiava di rubare parecchi voti al Carroccio, grazie anche alla candidatura bandiera di Vittorio Sgarbi come capolista: era necessario fermarlo. Così Maroni è sceso a patti.

Scatenando nuovi malumori:

Marco Desiderati, deputato bossiano escluso dalle politiche, ieri ha dato voce all’in – dignazione di molti leghisti con un post su Facebook: “Umiliare tanti bravi militanti con posizioni in lista assurde e scoprire che poi si candida l’amante di Sgarbi o un ex sottosegretario del governo Prodi non fa bene”. Che Sara Papinutti sia l’amante di Sgarbi non è dato saperlo, sicuramente è la moglie di Pasini. Mentre l’ex sottosegretario del governo Prodi è Paolo Naccarato, storico portaborse di Francesco Cossiga, nato a Cosenza e candidato al Senato in Lombardia per volere di Giulio Tremonti, ritrovato amico leghista. Anche per lui scranno praticamente certo.

FONTE ORIGINALE: http://www.giornalettismo.com

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

16 Comments

  1. Albert Nextein says:

    Prima il nord
    Lega nord
    Due cessi

  2. Rinaldo C. says:

    CARISSIMI AMICI DEL NORD DEL SUD E DEL CENTRO
    SIETE STANCHI DI ESSERE STATI PRESI PER I FONDELLI DA TUTTI QUESTI PARASSITI, PRIVILEGIATI, BOIARDI DI STATO ITAGLIOTA, L’UNICA RIVOLUZIONE PACIFICA è ANDARE A VOTARE MA NON CONSEGNARLA IN BIANCO MA SCRIVETECI SOPRA
    “IO POPOLO SOVRANO NON VOTO I PARASSITI, I PRIVILEIATI E I BOIARDI DI STATO”.
    GRAZIE A TURRI
    rINALDO

  3. fabio ghidotti says:

    per fare la secessione da uno Stato che in un secolo e mezzo ne ha fatta una più di Satana, bisogna saper leggere e scrivere, tanto per cominciare.
    Se un padano è così ignorante e disinteressato da non distinguere il simbolo della Lega da quello riportato accanto al titolo (senza correzione…), ben diverso anche solo per grafica, è un cerebroleso assolutamente inutile per qualunque progetto politico, anche molto meno della secessione.
    Se la notizia riportata è vera, è la campana a morto per la Lega 2.0. Senza bisogno di scomodare mogli vere o amanti presunte. Basta un po’ di amor proprio.

  4. renato says:

    ‘sti (pochi) legaioli ancora credono a babbo natale e alla befana! in fondo sono solo dei pecorari del nord. maroni, bossi, ecc sono peggio della democrazia cristiana e ce né vuole per essere peggio della dc

  5. o says:

    paolo naccarato vive in una villa in riva al mare a Fiumefreddo Bruzio, provincia di Cosenza.
    Storico portaborse leccac..o di Cossiga adesso tradisce anche il suo popolo per la poltrona.
    ribrezzo totale!!!

  6. BAZZO PIETRO says:

    una compravendita stile precedente legislatura, vds. i due peones, pagati 11000 euro mensili

  7. drago says:

    Pallino Il nano di Arcore è come te con le donne fa cilecca, le guarda solo, è innocuo anche perchè è di plastica invece Maroni non l’ha mai vista….
    Poi è’ talmente pinocchio che racconta sc…….e mai fatte e ci fa credere gli italiani….

  8. pallino says:

    Maroni fa bene a candidarla , quel simbolo ci avrebbe tolto molti voti.
    Dobbiamo prenderci la regione Lombardia non possiamo lasciarla ai comunisti come Bersani.
    Viva il cavaliere a cui piace la f…a come me.

  9. Giorgio says:

    Cosa diceva bossi ad ogni minuto del giorno e della notte? Roma ladrona! Adesso come farete a dire che è colpa dei meridionali corrotti e fannulloni?

  10. Ferruccio says:

    Secessione , Federalismo , Indipendenza, Macroregione del Nord ,75% DELLE TASSE IN lOMBARDIA…………….
    .Tutte CAXXATE…..

    La Lega 2.0 ha un unico grande obbiettivo………….

    Piu’ FICA per i capibastone di via Ballerio , più volantinaggi e gazebo per i militonti !!!!!!!

    Prima la gnocca…prima la gnocca, il Nord è superato……

  11. Luke says:

    È una schifezza… ma onestamente cosa poteva fare in questo caso Maroni? Ha ceduto ad un ricatto. Finché le leggi italiane permettono di presentare loghi/simboli palesemente plagiati…

  12. lory says:

    io al non voto preferisco votare per un partito indipendentista !!!!!!!!!!!!!!!

    • Rinaldo C. says:

      in lombardia avete rgione vota unione padana o altri simboli indipendentisti, ma per le politiche vota così
      “IO NON VOTO I PARASSITI, I PRIVILEGIATI, I BOIARDI DI STATO”.

      Rinaldo

  13. Dan says:

    I malumori non servono. Il non voto è l’unica via (pacifica) rimasta.

    • Rinaldo C. says:

      in lombardia vota per un movimento indipendentista es Unione Padana alle politiche vota ma scrivi così
      “IO NON VOTO PER I PARASSITI, I PRIVILEGIATI, I BOIARDI DI STATO”.
      SE TUTTI I LEGHISTI SCRIVONO COSì PUò DIVENTARE UNA BELLA VITTORIA ALLA FACCIA DEI PARTITI ITAGLIOTI.
      rINALDO

Leave a Comment