Prima manifestazione per fermare lo strapotere delle banche

di REDAZIONE

Domani, 24 settembre, a partire dalle 10 in  Piazza Cavour, a Roma, si terrà la prima manifestazione contro le banche. La manifestazione intende richiamare l’attenzione sull’assoluta impunità di cui godono le caste dominanti che non pagano mai per i loro errori, in forza di vincoli occulti di stampo lobbystico-massonico-finanziario, e lanciare un’iniziativa referendaria per azzerare il debito pubblico come in Islanda, sollecitando misure di sospensione dei procedimenti esecutivi per le prime case e le aziende in difficoltà, facendo rete con tutte le Associazioni impegnate nella tutela della legalità, contro tutte le mafie. 

I «bankster», con la complicità dei governi, attraverso la deregolamentazione finanziaria, la finanziarizzazione dell’economia, l’invasione di titoli tossici nei mercati ed operazioni illecite, hanno ingenerato la crisi economica, riducendo in stato di povertà nel nostro Paese 9,5 milioni di persone e portando in completa miseria Grecia, Spagna, Portogallo, Irlanda, Cipro e Islanda, la quale ultima si è però ribellata, arrestando i banchieri ed azzerando il debito pubblico, attraverso un referendum plebiscitario.
Una rivoluzione pacifica è dunque possibile anche in Italia, dichiarando che quello che viene definito “debito pubblico” non è esigibile, poiché non contratto dallo Stato Sovrano, ma dalle banche contro gli interessi della popolazione.

Molti credono ingenuamente che le banche siano istituzioni socialmente utili che investono i risparmi dei Clienti per produrre profitti. Pochi associano le crisi economiche, la disoccupazione e le guerre al sistema finanziario e quindi comprendono la vera natura del potere globale che oggi soffoca l’intera umanità. Quella che viene chiamata crisi finanziaria non è altro che il risultato di politiche programmate per realizzare l’esproprio di massa dei risparmi di miliardi di cittadini, sia nei paesi europei sia a livello mondiale. «Permettetemi di emettere e gestire la moneta di una nazione, e me ne infischio di chi fa le leggi», affermava Mayer Anselm Rothschild fondatore della Rothschild Bank. Una vera e propria truffa concepita ed attuata dai sistemi finanziari con la complicità dei Governi e della massoneria internazionale, attraverso misure legislative funzionali a questo scopo criminoso e la tacita connivenza della magistratura che da decenni continua ad ignorare qualsiasi allarme, omettendo di mettere sotto inchiesta la Banca d’Italia e il Comitato di controllo del credito, al fine di garantire assoluta impunità a banchieri e imprenditori mafiosi anche nei casi più eclatanti (Sindona, Banco Ambrosiano, IOR, Parmalat, Antonveneta, BNL-Unipol, Banco Desio, Banca Marche, Monte dei Paschi… docet).
Nel nostro Paese banchieri e magistrati hanno privilegi immensi, tanto da ritenersi “intoccabili” e al di sopra della Legge, potendo decidere, garantiti dall’impunità del sistema, il destino di una Azienda ovvero letteralmente della vita dei cittadini stessi, senza doversi poi preoccupare di eventuali responsabilità penali né tantomeno civili, che trovano fondamento nell’art. 28 Cost.

Qui l’evento.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

19 Comments

  1. Allmore says:

    La connessione banconota di Stato e banconota privata delle banche centrali :

    Una cosa collega la tragica fine di John Fitzgerald Kennedy con quella Aldo Moro.

    Entrambi avevano promosso la circolazione di banconote a corso legale, prodotte dallo Stato.

    http://digilander.libero.it/youanme/images/500_lire_front.jpg

    http://sovranidade.org/wp-content/uploads/2010/11/Dollaro-Kennedy2.jpg

    Entrambe le banconote toglievano di fatto i diritti del signoraggio bancario sulla cartamoneta di valore equipollente, alle rispettive banche centrali ( private ).

    Dell’omicidio Kennedy sappiamo praticamente tutto, anche grazie a un brillante film di Oliver Stone, che ha formulato un preciso teorema cospirazionista, che smentisce di fatto il rapporto circostanziato della commissione Warren, istituita appositamente per far luce sulla morte del Presidente.

    Quello che invece non conosciamo in molti, è che PRIMA del rapimento Moro per opera delle BR, veniva emesso un documento del ministero degli interni, che incaricava ufficialmente l’organizzazione Gladio, a condurre le operazioni di liberazione dell’alto esponente politico.

    In mezzo a questa strana vicenda, viene coinvolto anche l’allora esponente democristiano Romano Prodi, che affermava di conoscere esattamente il luogo di detenzione di Moro ( via Gradoli, dove fu effettivamente riscontrato uno dei covi BR che aveva detenuto Moro ), grazie alla sua partecipazione a una seduta spiritica.

    Le cose non furono mai chiarite, ma sono evidenti, anche verificando il C.V. personali dell’ex presidente PD, i collegamenti tra lui e le banche centrali.

    Alcuni anni fa, era sua la proposta di alienare parte dell’oro conservato in Banca d’Italia, per destinarlo al pagamento del debito pubblico ( a favore dei signori del signoraggio bancario )

  2. Castagno12 says:

    Rispondo ad ALIMORE – 24.9.2013 – at 9:21 am.

    Non eri tenuto a rispondere al mio secondo commento e tacendo ti saresti risparmiato una magra.

    Non si tratta “di diritto di opinione” ma di realtà, da me analizzate che non puoi contestare.

    Prelevare contanti per le spese correnti sinifica togliere IMMEDIATAMENTE soldi alla Banca, mentre il manifestare e chiedere un referendum impone una attesa di risultati che possono anche non arrivare.

    I miei scritti non contenngono parolacce nè insulti.
    Tu parli di ineducazione perchè mi sono permesso di evidenziare delle realtà a te sgradite.

    Non potendo smentire neppure un rigo dei miei scritti., ti sei irritato, ti sei “incartato” da solo. Il problema è tutto tuo, e la mia educazione non c’entra.

    Comunque, nel rispetto della Legge, si possono fare delle azioni che contrastano chi ci danneggia.
    Ma nessuno si muove.

    Invece, da tanti anni si fanno convegni, feste, richieste di referendum, manifestazioni, si creano Movimenti, Organizzazioni, Centri Culturali, ma non arriva uno straccio di risultato.
    L’italia è in caduta libera, sì o no ?
    A questo punto, anche una persona addormentata arriva ad applcare il principio:: “QUANDO NON RIESCI CAMBIA METODO”.

    Hai anche fatto il lungo elenco degli azionisti delle FED e della BCE.

    Alcuni mesi fa, per tre o quattro volte, io, su questo quotidiano, avevo indicato: scrivere su Google “Soci Banca d’Italia”, poi fare click sul blog “I soci privati delle Banche centrali (private)”.
    Sulla pagina chiamata ci sono gli elenchi degli azionisti della Fed, della BCE e di Bankitalia.

    Ma il conoscere le inormazioni che contano, e che i media ci negano, serve per difenderci, per evitare di sostenere chi ci arreca danno, per contrastare Lorsignori.
    Diversamente si passa al settore dei PASSATEMPI nel quale ti trovi a tuo agio.

    Io, con te, chiudo qui.

    • Allmore says:

      Mi sarei risparmiato una magra ??? 😀

      Detto da uno neppure in grado di utilizzare il tasto REPLY per rispondere ai commenti, è una considerazione decisamente patetica.

      Potrei facilmente replicare alle tue nozionistiche congetture elementari, ma preferisco risponderti come farei con un bimbo dell’asilo :

      ” Non è di mio interesse dibattere con te ! ”

      Desidero confrontarmi con persone qualificate, che possano arricchire i miei bagagli conoscitivi nei vari temi e non con straniti personaggi del livello tuo o di Pento.

      N’est ce pas ?

  3. Allmore says:

    Rientro nell’argomento trattato, evidenziando come le due principali banche centrali mondiali ( FED e BCE ), siano società anonime, non controllate dagli Stati sovrani verso i quali stampano cartamoneta e attuano il lucrosissimo :
    – Signoraggio Bancario

    Le banche centrali sono riconducibili a soggetti assolutamente privati, per mezzo di altre banche, assicurazioni, finanziarie et similia.

    Questo l’elenco sostanziale :

    Chi possiede attualmente i diritti della Federal Riserve?

    La proprietà delle 12 banche Centrali, un segreto ben mantenuto, è stato svelato:

    La Banca Rothschild di Londra

    La Banca Warburg di Amburgo

    La Banca Rothschild di Berlino

    La Lehman Brothers di New York

    La Lazard Brothers di Parigi

    La Banca Kuhln Loeb di New York

    Le Banche Israel Moses Seif in Italia

    La Goldman, Sachs di New York

    La Banca Warburg di Amsterdam

    La Chase Manhattam Bank di New York

    ——————————————————————–

    Chi possiede invece i diritti della BCE ?

    Deutsche Bundesbank 18,94

    Banque de France 14,22

    Banca d’Italia 12,50

    Banco de España 8,30

    De Nederlandsche Bank 3,99

    Nationale Bank van België/Banque Nationale de Belgique 2,43

    Τράπεζα της Ελλάδος/Bank of Greece 1,96

    Österreichische Nationalbank 1,94

    Banco de Portugal 1,75

    Suomen Pankki-Flnlands Bank 1,25

    Central Bank and Financial Services Authority of Ireland 1,11

    Národná banka Slovenska 0,69

    Banka Slovenije 0,33

    Eesti Pank 0,18

    Banque centrale du Luxembourg 0,17

    Banca centrale di Cipro 0,14

    Bank Ċentrali ta’ Malta/Central Bank of Malta 0,06

    Totali 69,97

    Le BCN degli Stati membri la cui moneta è l’euro hanno dotato la BCE di riserve di cambio per un valore equivalente a circa 40 miliardi di euro. Il contributo di ciascuna BCN è stato fissato proporzionalmente alla partecipazione nel capitale BCE ed è stato versato in oro per il 15%, in dollari statunitensi e yen per il restante 85%.

    Il rimanente 30% circa è detenuto da banche centrali nazionali, che NON HANNO ADOTTATO L’EURO COME MENETA. Tra tutte spicca :

    Bank of England 14,51

    Ognuna di queste banche centrali nazionali, fa capo a soggetti privati, con azioni blindate e non collocabili sul mercato del libero acquisto pubblico.

  4. Alberto Pento says:

    Ente la Talia
    metà de le banke le xe pioveghe e no de grandi bankieri ke de scondon li li warna el mondo.
    Pioveghe ma en man a privadi come li partidi, le fondasion …na mota de xente ke vive a la granda da parasidi e ke li xe la nostra ruina.
    Atro ke Bieldeberg!

    Banke robarie e depredasion
    https://docs.google.com/file/d/0B_VoBnRLQEo4YVhMVWdBUXRFSTA/edit

  5. Castagno12 says:

    Rispondo ad ALIMORE – 23.9.13 at 9:57 am.

    Bisogna cercare di capire quello che si legge.

    Lei ha scritto: ” A differenza dei precedenti commenti ….” facendo un errato ed inopportuno richiamo a quello postato da me.

    Lei non ha alcun diritto di disapprovare un suggerimento senza poterne contestare la validità.
    Non è corretto fornire ai lettori informazioni e suggerimenti sbagliati.

    Lei disapprova ciò che faccio e suggerisco di fare mentre, con le sole speranze, pretende ci contrastare chi tiene i suoi piedi sulla nostra testa.
    Ma si sente bene ?

    Non è difficile capire che una manifestazione di piazza e la richiesta di un referendum costituiscono solo dei tentativi, delle speranze che rientrano nel settore dei “speriamo, forse, magari, chissà”.

    Cosa ben diversa è, conservando la carta di credito, tornare ad utilizzare il contante per le spese correnti.
    Ciò significa togliere immediatamente un aiuto, un finanziamnto determinante per le Banche, quindi per il SISTEMA e per quelle Famiglie che lei, a parole, pretende di contrastare.

    Lei evdentemente non intende rinunciare all’utilizzo completo della carta di credito e vuole ignorare cosa significa, per le Banche, avere a disposizione “il pieno” dei conti correnti.

    Le segnalo il blog: http://www.contantelibero.it.
    Cerchi di ricavare beneficio dalla lettura dei 10 punti de “Il Manifesto” – click sul bottone a sinistra.
    Eloquente il punto (4).

    Comunque, provi a leggere il mio 2° commento in risposta alla richiesta dell’autore dell’articolo “Veneto, referendum bocciato ? E chi se ne frega … si va avanti) di Paolo il Dolomitico – 19 Settembre 2013.

    Troverà l’indicazione di alcuni fondamentali vantaggi che le Banche ricavano dalla gestione della carta di credito.
    Poi, per capire il tutto, basta sapere che hanno in progetto l’imposizione dell’uso della carta per qualsiasi tipo di pagamento.

    L’elenco degli Stati Sovrani, da lei fatto è incompleto e approssimativo.
    Ha la Banca di Stato anche la Cina e per questo motivo le famiglie da lei citate, stanno tentando di infiltrarsi in questa nazione.
    E oltre a quelli da lei citati, ci sono altri Stati che non sono membri della Banca dei Regolamenti Internazionali e che sono quindi fuori dal controllo della Banca Centrale delle Banche Centrali.

    Questi sono Siria, Libano, Somalia, Sudan, Iran.
    Hanno bombardato la Libia (con l’aiuto di bell’italia) perchè aveva la Banca di Stato e non aveva l’atomica.

    Comunque bell’italia non ha la Banca di Stato, non è uno Stato Sovrano, non ha l’atomica ed ubbidisce a Lorsignori: un “alleato” perfetto, i cui cittadini, come lei, si affidano alle speranze, ai convegni, alle richieste e alle manfestazioni.
    Ecco spiegata la nostra caduta libera !

    Ottimo il commento di DAN (23.9.13 at 1:21 pm) che penso sia toscano: poche parole, concetti chiari e incontestabili.

    .

    • Allmore says:

      Castagno, quello che ho evidenziato nel post da te contestato si chiama : DIRITTO D’OPINIONE !

      Ritengo che la tua profonda ineducazione e la tua mediocre capacità nel comprendere i concetti altrui, non meritino ulteriori precisazioni.

      Se non sei in grado di partecipare a un pubblico forum di discussione e contraddittorio, è meglio che cerchi sedi più consone al tuo originalissimo modus pensandi.

      T’invito a non alimentare ulteriormente l’inutile e inintelligente polemica, con ulteriori vaniloqui.

  6. Allmore says:

    A differenza dei precedenti commenti, io ritengo che debba esserci un inizio, per giungere a un risultato.

    Plaudo quindi questo tentativo, d’arginare lo strapotere occulto del Bilderberg.

    Nella realtà oggettiva, poche famiglie con circa un milione di gregari, comandano l’umanità e ne modificano l’esistenza in funzione della propria visione macroeconomica.
    Chi governa l’economia di una civiltà, di fatto la comanda in modo occulto.

    La famiglia più potente e meno conosciuta ( citatemi uno scandalo di uno dei suoi membri, se ne siete in grado ), che definisce i destini di miliardi di persone da alcuni secoli ?
    Eccola :

    http://www.stampalibera.com/?p=47107

    Di fatto tramite BCE e FED ( signoraggio bancario ) il controllo sui governi è totale.
    Solamente Iran, Corea del Nord e Cuba, sono Stati sovrani, privi delle banche centrali sotto il controllo Rothschild e Rockfeller.

    • Ernesto Furioso says:

      Anche la Siria ha una sua banca centrale priva di controllo, e guarda caso gli fanno la guerra.
      Guarda caso non ha nemmeno debito pubblico…..

      • Allmore says:

        Per essere sincero, anch’io sapevo che oltre la Siria, anche il Venezuela non possedesse banca centrale collegata al Bilderberg.

        Poi ho verificato in rete e ho trovato questo elenco, che definisce solamente tre Stati liberi dai condizionamenti dei mega finanzieri con le loro Banche centrali private.

        L’unico che nell’800 non baciava il piede del Papa ( ogni monarca al mondo, in udienza allo Stato Pontificio si sottoponeva a questo rito ) è stato un Rothschid

        http://www.ecplanet.com/node/2837

        • Ernesto Furioso says:

          Sì certo,ecplanet…..quella lista è incompleta,se fanno la guerra alla Siria non la fanno certo perchè Assad è un dittatore,del popolo siriano non gli frega una mazza.
          Anche Ceaucescu fu abbattuto non appena finì di pagare il debito pubblico,i Romeni stanno male oggi come allora,sarà un caso?.
          Quanto scommettiamo che se l’Italia pagasse l’intero debito pubblico avremmo anche noi qualche “problemino” in più da risolvere?.
          La feccia dei grandi banchieri (e i loro burattini senza cervello)và abbattuta,sono loro in gran parte i responsabili di come è ridotta oggi l’umanità e il pianeta che la ospita.

          • Allmore says:

            Bravo Ernesto ! Ben detto ! 🙂

            Sono felice che altre persone condividano con me, la sensazione del mastodontico pericolo per l’intera umanità, che rappresentano i grandi banchieri.
            Conoscerai senz’altro il collegamento di questo ermetico oligopolio, alla risoluzione 11110 di JFK ad esempio . ( del 4 giugno 1963 )
            Come saprai senz’altro che i R. prestavano enormi somme di denaro a tutti i Paesi belligeranti, ricavandone enorme profitto.
            Mentre Napoleone perdeva a Wateloo, un corriere dei R. correva a Londra a ufficializzare la grande vittoria francese su Wellington e alleati.
            Questo provocò un enorme panico economico nell’impero britannico, dove i R., riuscirono ad arricchirsi come non mai, con la loro raffinatissima arte della compravendita, nei tempi e modi ideali.

            Quando parlo con la gente d’Indipendentismo, essa mi osserva con interesse, oppure lancia frecciatine con sarcasmo ( specie se di sinistra ).
            Ma quando m’esprimo con realistico allarmismo al problema Bilderberg e suoi succedanei, la gente mi guarda attonita, incredula, stupita, quasi parlassi di un’impresa florovivaistica su Urano.

            L’informazione, nonostante 6,4 milioni di risultati ottenuti con questa voce, sul motore di ricerca google, è ancora troppo aliena alla conoscenza di massa.
            Se poi digitiamo Rothschild le voci diventano ben 15,6 milioni.
            Eppure rimane validissima la definizione di una scrittrice, che provò professionalmente a scrivere un realistico libro sui Rothschild.

            ” La cosa più difficile è ricercare informazioni corrispondenti a verità, su questa potentissima famiglia ”

            Per questa ragione, il suo libro non fu mai editato.

            Credo inoltre che la storia dei rettiliani ( vedi ad esempio D. Icke ), sia una grandissima strategia di disinformazione, per celare il reale pericolo di una famiglia finanziariamente talmente onnipotente, da pretendere dai propri discendenti di sposarsi tra consanguinei, per placcare gli stessi segreti interni, tramandati di generazione in generazione.

        • Albert Nextein says:

          Sono ebrei i rotschild. Non mi meraviglio se non si inchinano al papa.
          Per il resto, esistono prove che costoro siano dei pericolosi personaggi come si favoleggia?

    • Dan says:

      Ma… possibile che giunti a questo punto la reazione è solamente quella di prendere le bandiere, i fischietti e andare in piazza ?

      Ci stanno violentando economicamente. Se qualcuno ti prendesse per strada e cercasse di farti la festa te staresti lì a soffiare nel fischietto ?

      Bah… vabbene così, si vede che piace…

      • Allmore says:

        C’è in larghissima maggioranza, chi preferisce i fischietti alle bombe.

        E’ anche questa una questione di scelte.

        • Dan says:

          Evidentemente non si sono ancora presi la loro personalissima bomba nel sedere.

          Capita con chi non è abbastanza sveglio da cercare di prevedere i disastri.

  7. Ernesto Furioso says:

    Le manifestazioni sono inutili,se si vuole protestare in maniera fattiva chiudete il contocorrente.
    Già che ci siete fatevi fare una perizia econometrica per vedere se vi hanno derubati su spese e interessi (sicuramente vi avranno fregato).

  8. Castagno12 says:

    La quasi totalità dei partecipanti alla manifestazione avrà in tasca la carta di credito. Complimenti !

    I soliti italiani che sostengono ed aiutano chi procura a loro problemi e danni di cui si lamentano.

    Molte Banche, ovviamente private, sono azioniste di Bankitalia che gestisce il Signoraggio.
    Sulle enormi entrate, dovute a questa gestione, Bankitalia non paga le tasse: grazie ad una norma contabile (che si sono dati Loro) queste entrate vengono registrate al passivo.

    L’ipotetica tassazione avrebbe l’entità di una Finanziaria.

    I vari governi parlano ossessivamente di caccia all’evasore e poi lasciano, a Bankitalia, questo “grazioso” privilegio.
    Come mai ?

    – Bankitalia è Privata al 94,75% ed i suoi azionisti sono italiani e stranieri.
    – L’italia non ha la Banca di Stato.
    – I costi della Gestione Privata del Signoraggio sono a carico dei contribuenti.

    La dabbenaggine degli italiani è proprio senza limiti !

Leave a Comment