Presidente Camere commercio venete: mi incateno se Roma non paga le imprese

veneto

di Roberto Bernardelli – Questa non è propaganda. E’ vita reale. Mario Pozza, presidente di Unioncamere Veneto reclama 50 milioni a vario titolo tagliati alle Camere di commercio nonostante i percorsi virtuosi di accorpamenti, riduzione della struttura, senza tuttavia abbandonare le imprese. Certo, meno fondi, meno servizi, meno aiuti. Se il governo non risponde, ha annunciato che sarà pronto a incaternarsi per protesta. Gli ultimi esborsi da girare a Roma, Pozzi si è rifiutato di spedirli alla capitale, con tanto di ricorso al Tar.

Com’è strano, però. Non leggiamo questa denuncia sui social o sulle bacheche progandistiche dell’opposizione o della maggioranza che dice di ridurre le tasse. Dove? A casa nostra no di sicuro. Il problema dell’Italia sono solo i porti, che incassano il mal di pancia della gente. Ma alla gente chi lo dice che avanti così le imprese chiudono?

 

 

Print Friendly, PDF & Email

4 Comments

  1. Caro Presidente mi dovrebbe spiegare come mai da decenni sopportate questo stato di cose.
    Un motivo deve esserci se non fate azioni e dichiarazioni più ” bellicose”.
    Come si fa ad accettare supinamente tutto ciò.
    Non serve incatenarsi, serve che facciate assieme anche agli industriali, i piccoli ed i medi sicuramente potrebbero aiutare azioni volte a far sì che ci venga data l’autonomia……..avio capioooo !!!!
    Con l’autonomia la Regione potrebbe sostituirsi allo Stato e pagarvi in tempi ragionevoli e non alle calende greche. Inoltre ben sapendo i tempi di pagamento di questo Stato, “forse”… praticate prezzi da panico per sopperire magari agli interessi bancari che siete obbligati a pagare ?!!!!
    Si spiegherebbe come mai in Italia qualsiasi opera pubblica o materiale di qualsiasi genere costi allo Stato il doppio o anche molto di più di ciò che costa all’estero.
    O..sbaglio ???
    Una risposta sarebbe molto gradita…………
    WSM

  2. Caro Presidente dele Camere de commercio venete invese de incatenarte ale prosime elesion regional vota: PARTITO DEI VENETI vera ed unica via da seguire per ottenere da roma ciò che ci spetta !!!!
    La Sued Tirol Volkspartei HA DIMOSTRATO come ci si deve comportare con l’occupante taglian.
    WSM

  3. è di stassera la notizia di un imprenditore che pur avendo un sacco di crediti che non riusciva a incassare si è tolto la vita una volta esaurite le sue risorse…l’ennesima vittima dell’inefficienza di Stato-piovra, mostruosa!

  4. Le imprese, non so se sono coordinate in categorie o regionalmente… in questo secondo caso potrebbero loro si’ imporsi a livello regionale perche’ il costo delle loro strutture vada scomputato gia’ a livello regionale…perche’ se si aspettano rimborsi da Roma campa cavallo… l’efficacia dei sistemi informatici senno’ a che serve?

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Italia Viva: obbligatoria la carta di identità sui social. Rete manipola la democrazia

Articolo successivo

Twitter vieta tutti gli spot politici