Premio fedeltà del cane San Rocco di Camogli, quattro segugi salvano padrone da ipotermia e morte

san rocco

Premio fedelta’ a cani che riscaldarono padrone in ipotermia Bairo e i figli Gino e Gina lo salvarono dopo malore nel bosco

Sono Bairo, Gino e Gina, segugi francesi rispettivamente padre di 11 anni e figli di 7 anni, i vincitori della 56^ edizione del premio Internazionale fedelta’ del cane a San Rocco di Camogli (Genova) per aver assistito e salvato, con il calore dei loro corpi, il padrone colto da malore nel bosco. Lo scorso 30 dicembre il loro padrone Silvano, decide di fare una passeggiata nel bosco di Montecalvoli (Pontedera) da solo coi suoi cani, approfittando del pallido sole mentre si ristabilisce da un recente intervento al cuore. Silvano e’ un ex cacciatore e ha un rapporto speciale con i suoicani ma il freddo si fa sentire e allora decide di rientrare in casa. Arriva il malore. Si sdraia a terra, perde i sensi. Non riesce a usare il cellulare perche’ non c’e’ campo e a fatica si incammina verso l’auto ma cade, si alza e cade di nuovo. A terra e incapace di proseguire Simone alza gli occhi e vede i suoi cani che si avvicinano. Bairo si ferma vicino alla testa, Gino e Gina si distendono sul suo corpo, salvandogli la vita. Appena si riprende Simone riesce a chiamare i soccorsi. Anche i medici dell’ospedale hanno poi confermato che al malore era subentrata l’ipotermia e che solo l’abbraccio dei suoi cani ha tenuto Silvano in vita. E pensare che Bairo, il patriarca, morto successivamente, era considerato ‘un soggetto pericoloso’ al canile dove Simone l’aveva trovato.

Gli altri cani premiati….

Storia di Terry, da cucciolo salvato da terremoto a pompiere Menzione speciale a Camilla, morta durante ricerche disperso…

Da cucciolo salvato dalle macerie del terremoto di Norcia a cane pompiere. E’ la storia di Terry, diminutivo di ‘terremoto’, trovato dal nucleo cinofilo dei Vigili del fuoco della regione Toscana in un ovile a Castelluccio di Norcia che era crollato nel sisma dello scorso ottobre. I vigili del fuoco hanno trovato la mamma morta ma il cucciolo ancora vivo fra le macerie. Terry e’ stato adottato e consegnato dai vigili del fuoco al caposquadra e educatore cinofilo di Livorno Luca Bacci che ne sta facendo un cane pompiere. Terry e’ gia’ stato a Roma per le prove attitudinali superate brillantemente e sta facendo il suo tirocinio. Terry si unira’ ai tanti cani addestrati per lavorare con le forze dell’ordine. Come Del, labrador di 3 anni, fra i finalisti del premio Fedelta’ del cane in rappresentanza di tutti i cani della guardia di Finanza e di Night, australian shepard di 6 anni, in rappresentanza dei cani della polizia di stato, squadra Cinofili. Il premio ha dedicato una menzione speciale a Camilla ‘cane eroe’, border collie di otto anni del nucleo cinofili dei vigili del fuoco della Liguria. Una lunga carriera di salvatrice di vite umane, dalle alluvioni di Genova, al crollo della torre piloti del capoluogo ligure fino al terremoto di Amatrice. Era mascotte dei pompieri e il primo giugno ha perso la vita partecipando alle operazioni di ricerca di un uomo scomparso nei boschi di Bergeggi nel savonese. Nelle ricerche Camilla e’ caduta da una roccia riportano un colpo che poi si e’ rivelato fatale.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment