“Sarannoprefetti.it”: che stipendio prendono le Eccellenze? (2)

di BE. BA.prefettura

GENEROSITA’ DELLO STATO

Gli stipendi dei prefetti? Sono ripartiti a seconda delle fasce. Più o meno come spararsi un gratta e vinci per la vita. Infatti il compenso lordo degli strenui difensori del controllo è di tutto rispetto e, rispettivamente, dalla fascia più alta a quella più bassa, di 163mila euro, 159, 153 e 144 mila euro. Non malaccio, vero? Ad essere il numero due delle prefetture non si sta comunque poi così male. Il   viceprefetto va anche lui per fasce: 97mila euro, 95, 91 e 89mila euro. Un gratta e vinci dei poveri per i boiardi di stato. Però lo Stato non è matrigno, per nulla. Anzi, aggiunge i viceprefetti aggiunti, che si portano a casa, a seconda delle fasce, 67mila, 66 e 60mila euro. Va bene? Dipende, si può fare e dare di più.

QUANTI  STIPENDI AI COMMISSARI?

Se tutto va bene, si resta in prefettura.Se il sindaco cade perché i partiti non vanno d’accordo tra loro o se qualcuno ruba e finisce in galera, se la magistratura scova qualche furtarello e scatta il commissariamento, le prefetture vanno a nozze. Per loro c’è lavoro da vendere. E non si lavora mai gratis, naturalmente.

E quanto si guadagna? Occorre fare un po’ gli 007 per scoprirlo, ma non è impossibile.

Esiste la circolare n.5 del 2004, dal titolo “Incarichi commissariali presso enti locali (I pareri del Ministero dell’interno)”.

Che si legge? “a) Misura dell’indennità da corrispondere ai commissari prefettizi e straordinari. L’indennità in questione non è prevista e regolata espressamente da disposizioni normative.

È possibile, tuttavia, rinvenire un riconoscimento (…). Fino ad oggi si è ritenuto prevalentemente di poter rinvenire un parametro ragionevole e congruo rapportando detto emolumento all’indennità di funzione riconosciuta al Sindaco (…)”. Però pareva un po’ pochino. E così, “Di recente, tuttavia, taluni prefetti hanno ritenuto di poter superare tale riferimento soprattutto in considerazione delle funzioni attribuite al Commissario (prefettizio o straordinario) che comprendono, oltre a quelle svolte dal Sindaco, anche quelle di competenza del Consiglio e della Giunta”.

Quindi, indennità del sindaco, più quelle di tutti gli amministratori.

 

 

I SUB COMMISSARI

Poi, servono i collaboratori, allora ecco i sub commissari. C’è posto anche per loro. Si prendono dal 70 al 60% dell’indennità del commissario “capo”. “Per gli eventuali subcommissari viene inoltre prevista una indennità, parametrata a quella del Commissario, in misura pari al 70% della medesima, qualora vi sia attribuzione delle funzioni vicarie, ovvero al 60% per gli altri casi. Viene infine previsto un tetto per l’onere complessivo derivante dalla gestione commissariale, calcolato sommando al 75% dell’indennità del Sindaco i summenzionati compensi spettanti ai subcommissari, il cui numero, puramente indicativo, è stato calibrato in funzione dell’entità demografica dell’Ente”.

Non è male neanche essere sub.

(2-continua)

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. luigi bandiera says:

    LA PAGA NON GLIELA FANNO I LAVORATORI, quelli che non arrivano alla fine del mese, PER CUI SARA’ SEMPRE FUORI NORMA E QUINDI MISURA.

    IL PERCHE’ STA NEL FATTO CHE IL POTERE NON E’ DEMOCRATIKO, proletariato, MA E’ DITTATORIALKOMUNISTA. Vale a dire che il PROLETARIO, IL PEONE, IL MONA, NON HA NESSUN POTERE E STARA’ SEMPRE Lì SOTTO A SOSTENERE IL PALAZZO CHE POGGIA DA SEMPRE VERSO IL BASSO..!!

    Eppoi il tutto, ma il tutto, e’ in mano ai soliti che hanno saputo prendere le istituzioni.

    Sono le istituzioni che KOMANDANO e non il popolo detto sovrano tanto per prenderlo per il CU o RAME.

    Diventati RICCHI poi, COMANDANO e tengono sotto i POVERI. I PEONES. I BUOI. I MONE..!

    Basta aver a che fare con i “servizi” dello stato per capire che si e’ membri del PARCO BUOI..!!!

    E, chi fa MUHUUUUU… si becca una sferzata..!!!!!!

    BASTA MEDITARE, BISOGNA OPERARE..!!

    FARE..!!

    Sim sala bim…

    PS:
    hanno distrutto la FAMIGLIA e messo a piedi tutti… oggi come oggi siamo allo SBANDO: non si sa piu’ chi scegliere per fargli fare il CAPOTRIBU’..!

    E cosi’ sia scritto e cosi’ sia fatto.
    Amen

  2. Paolo says:

    Queste cose van fatte sapere e invece ne parla solo L’Indipendenza. Che tristezza!

  3. renato says:

    Grazie per la ricerca. Di fronte a tali emolumenti poniamo quel prefetto che vuole essere chiamato eccellenza e non sa nemmeno coniugare un verbo regolare in italiano (v. consiglio comunale di Napoli in presa TV diretta di qualche tempo fa). Chi, tra di loro, pieni di lauree conseguite in atenei mediterranei, sa esprimersi in modo elementare almeno in inglese ? Hic sunt leones, diceva quel tale riferendosi ai territori d’oltre Po. Qui ci vorrebbe un bel reset generale e restart from scratch. Cosa che nemmeno Renzi riuscirebbe a fare, poiché già a Firenze, ricordava il compianto Gianfranco, si comincia a sentire odore di cuscus.

Leave a Comment