Prefetti pronti a requisire le case al Nord per gli immigrati

di BENEDETTA BAIOCCHIprefetto

E’ come se l’esito elettorale non fosse mai arrivato. Eppure l’opinione pubblica ha espresso con chiarezza tutta la propria stanchezza verso la politica di accoglienza degli immigrati nel Paese. Il centronord lo ha sottoscritto nell’urna. Ma come nulla fosse, lunedì scorso, si apprende dai fonti di stampa, il Viminalesi è apprestato a emanare una circolare per sistemare 7.500 persone. La circolare interessa principalmente le regioni del Nord che avevano già espresso parere contrario all’arrivo e alla sistemazione di nuovi stranieri.

Il governo Renzi, visto il buco nell’acqua della politica estera italiana, e per fortuna che c’è anche un commissario europeo dedicato…, non può contare sulla ripartizione degli arrivi con gli altri partner comunitari. Quindi, benvenuti al Nord!

“Nessuno lo dice chiaramente, ma il muro eretto in questa occasione da Francia, Spagna, Polonia rafforza le resistenze degli altri Stati membri su una distribuzione reale dei profughi, soprattutto fa venire meno la possibilità che durante la prossima riunione fissata a Bruxelles per il 15 giugno – che nei piani avrebbe dovuto spianare la strada a un’intesa definitiva – si riescano a sciogliere tutti i nodi”, scriveva ieri il Corriere.
Insomma, i governatori hanno sul tavolo come prima grana rispettare il patto con gli elettori e il dare retta ai comandi del ministro Alfano. Già invitato peraltro a lasciare i banchi del governo per abbandonare Renzi ad un destino elettorale il prima possibile. Ma sembra basti una circolare per proseguire nella strada del tonfo elettorale, quando sarà il momento.

Ma iniziano le reazioni. “Non c’era alcun dubbio che, passata la fase della frenata elettorale, peraltro servita a poco perche’ la gente non e’ stupida, almeno in Veneto, il ministro Alfano ricominciasse a inondare il territorio di immigrati, e le istituzioni di circolari ultimative. Non serve a nulla. Il no del Veneto a ricevere altri immigrati era e resta totale, li impongano pure, li mettano nelle topaie delle caserme dismesse, ma se ne assumeranno anche tutta la responsabilita’, umana e sociale” . Con queste parole il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, ‘rispedisce al mittente’ la circolare diffusa lunedi’ dal Viminale nella quale, tra la altro, si fa riferimento ad una maggiore disponibilita’ richiesta a Lombardia e Veneto.

“Abbiamo gia’ dato – sottolinea Zaia – ospitando 514mila immigrati regolari che si sono integrati e che ora, con 40mila disoccupati, scontano la profonda crisi economica al pari dei nostri cittadini e alla faccia degli a ‘zerovirgola’ dell’Istat sui quali oggi twitta Renzi. Non e’ un no politico, e’ un no dei territori. Per sincerarsene basta che Alfano alzi la cornetta e parli con un po’ di sindaci veneti di ogni colore politico. Forse capira’. Forse”, conclude Zaia.

 

 

Print Friendly

Articoli Collegati

6 Commenti

  1. Giancarlo says:

    Perché I.V. non è unita a PLEBISCITO.EU ???
    Perché il Morosin ha fallito la sua entrata in Regione Veneto ?
    Perché I.V. continua a credere in un referendum regionale per l’indipendenza?
    Perché ci sono uomini che pur spendendo del loro tempo e dei loro soldi, solo o anche per proprio narcisismo o individualismo non si sono accordati con chi gli avrebbe permesso di vincere ??
    Continuiamo a farci del male tra Veneti e poi rammarichiamoci che vanno avanti sempre i farabutti di lungo corso…e ce ne sono tanti e c’è gente che continua imperterrita a votarli.
    Quando i Veneti cominceranno a pensare a loro stessi….allora forse suoneranno le trombe dell’indipendenza.
    WSM

  2. Giancarlo says:

    Ormai viene il dubbio che a roma lo facciano apposta di volerci coercizzare e di farci ingoiare tutto quello che vogliono loro. Parlo del Governo e anche di qualcosa d’altro….la Mafia e le varie cooperative fraudolente e chi per loro…..
    Infatti no si capisce dove ci vogliano portare con centinaia di migliaia di immigrati.
    “Povera gente” poco istruita, magari piuttosto ignorante, e principalmente senza alcuna professione vera in mano per potersi guadagnare da vivere…!!!
    Ma faccio una domanda “stupida”… chi da tutti quei soldi per imbarcarsi per l’italia se è tutta gente che muore di fame o scappa dal loro paese ?!? Per caso che sia l’ISIS che prima gli fornisce i soldi e poi se li riprende con gli scafisti….così i poveri allocchi di italioti e anche europei non possano capire più nulla ????
    Rifletteteci e poi arrivate a qualche conclusione che non sia la mia !!!!!
    La tariffa a seconda se uomo, donna o bambino e loro provenienza varia dai 1000 ai 3000 euro a testa, caspita che tariffa…..e come si procurano la valuta in US DOLL o EURO se nei loro paesi di origine non esistono queste valute ?!?!?
    I taglia gole, perché non se la vanno a prendere con chi permette questo scempio…questa illusione per tutti o come dice giustamente qualcuno, stiamo a scherzi a parte ??!?!
    WSM

  3. GPaolo says:

    Zaia non darà l’autonomia nel Veneto e tanto meno l’indipendenza. Il popolo Veneto non vuole cambiare, lo ha fatto capire da come ha trattato Morosin. Magari ne parleranno davanti a un buon bicchiere ma poi basta.

  4. luigi bandiera says:

    Stanno arrivando lettere a chi aveva l’esenzione ticket (code 7R2) con l’annuncio della revoca del diritto (sara’ mica acquisito?).
    Come scrivevo i poveri hanno da sempre il diritto acquisito: devono stare poveri e pagare..!
    Oggi il diritto all’esenzione passa ai nuovi arrivi: agli INVASORI.
    E ancora nessuno si MUOVE..!!
    .
    Basta chiacchiere..!
    .
    Basta italia..!
    .
    italia BASTA..!!!!!!!

  5. Beniamino says:

    Mi viene da ridere per non piangere!! Siamo alle solite, roma comanda e il Veneto ,per bocca del grande governatore, dice NOOOO!!!! Il grande governatore aveva detto NOOOO già 2-3 anni fa….ma davanti a casa mia passano neri, islamici, indiani tutti i momenti, sempre musi nuovi perchè quelli stanziali ormai li conosco…ma i clandestini con il loro TAM-TAM chiamano i loro amici e paretnti da noi perchè QUA’ LORO HANNO TUTTO e anche possono delinquere a VOLONTA’…le MISERE, FALSE , OPPOSIZIONI del grande governatore che cavolo sono servite? Mi viene il dubbio che il gioco sia stato progettato ed ognuno dice, parla, minaccia….ma alla fi9ne SONO TUTTI D’ACCORDO perchè il NORD venga distrutto….Zaia, per quello che ritengo possa fare, FARA’ il NULLA, come sempre…le sue interviste ai mass media ormai sono memorabili e di una ripetizione che giudicare TRISTE, INCONCLUDENTE, INSIGNIFICANTE è poco…quello che dice è ormai un disco rotto….ma è fortunato, i Veneti vanno in visibilio quando il GRANDE GOVERNATORE spiattella i FAMOSI 21 MILIARDI che il Veneto da a roma….e su questo sta facendo la sua fortuna politica…con l’ obiettivo di annientarci sotto il giogo di roma…uguale a quello che stacva facendo il GRANDE trombador BOSSI….ai Veneti basta promettere e alzxare la vose contro il “nemico” e i Veneti “GOZANO”…..poveri noi!!! siamo terminati!

    • Dan says:

      Forse se i veneti (ma vale anche per gli altri) smettessero di lamentarsi, uscissero in strada e facessero autonomamente un po’ di pulizia… no ma per carità, continuiamo a pensarci fino ad aver perso tutto

Lascia un Commento