Indipendenza vuol dire addio miseria e addio ospizi!

Anziani in protesta a Napoli, 'ci cacciano dall' ospizio'di ENRICA ROSSETTO

Sociale ed indipendenza, sono due argomenti che, per alcune persone non hanno alcun aggancio fra loro. Forse perché, molte volte, viene utilizzato tale argomento solamente per attirare se’ gli elettori con promesse mai mantenute. Ma pensandoci bene…

Prendiamo l’esempio degli anziani… Subito dopo la seconda guerra mondiale, i numerosi progressi hanno fatto aumentare l’età media della popolazione e, a partire dallo stesso periodo, la natalità è calata progressivamente: ciò comporta una percentuale elevata di popolazione anziana.

Condizioni fisiologiche, famigliarità, stili di vita non adeguati, stanno a loro volta causando l’aumento di patologie senili (come l’Alzheimer). Tutti questi aspetti si possono riscontrare sia in italia sia nel NOSTRO VENETO, quello che si differenzia è il modo in cui ci si approccia (o ci si potrà approcciare) a tale età.

Nella penisola italica, le pensioni riducono alla fame i soggetti tanto da arrivare all’ accattonaggio, la retta ed i tempi d’attesa per un ricovero adeguato dei soggetti bisognosi raggiungono le stelle creando non pochi disagi alle famiglie. Case farmaceutiche e tutto ciò che ad esse gira attorno continuano ad aumentare i propri business, con farmaci troppo costosi per la popolazione e con esiti, a volte, di poco conto. Ad aggravare la situazione, vi è l’affidamento domiciliare dei soggetti anziani a persone non qualificate e senza un’idonea preparazione…praticamente un inferno!

Facendo un discorso molto concreto e semplice: con un VENETO INDIPENDENTE, non dovendo più pagare miliardi e miliardi di soldi in tasse romane, quante risorse in più avremo disponibili per questa categoria di persone?

Non iniziamo a pensare che questo sia un argomento che non ci riguarda perché abbiamo ancora una vita davanti agli occhi…Non è vero, i giovani di oggi saranno gli anziani del futuro e, ad ogni uno di noi, interessa la propria qualità di vita. Immaginate solamente per un istante cosa vorrebbe dire tenere nelle proprie tasche, le proprie ricchezze…pensioni con cui poter vivere dignitosamente, maggiori strutture e maggiore persone qualificato per seguire i nostri anziani, un maggior comfort di vita… .

Gli anziani sono la storia di un popolo e di uno stato: come può pretendere, l’italia, un futuro, se ora sta disprezzando ed umiliando il proprio passato?

NOI VENETI SIAMO UN VERO STATO ED ORA È ARRIVATO IL MOMENTO DI METTERLO BIANCO SU NERO

(da http://vivereveneto.com/author/vvmaya/)

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. maloenton says:

    Il Veneto è una regione italiana….Io credo che un giorno l’indipendenza ci sara’,ma la faranno i figli di Allah che fottono e fanno figli…a Venezia vedo solo cinesi,pakistani,arabi e negri. I nuovi nati in tutto il Nord si chiamano Mohamed,cosi’ come il cognome piu’ comune a Milano nell’anno del Signore 2014 è il cinese “Hu”. Se volete l’indipendenza,andate a lezione dai Kossovari…ma loro hanno le palle,voi no !

  2. renato says:

    più che mettere nero su bianco è necessario dare prova di possedere “gli attributi” necessari ad ogni impresa seria

Leave a Comment