Piemonte e Svizzera per un progetto sui rifugi alpini

di REDAZIONE

Fare il punto sulla ricettivita’ escursionistica d’alta quota e migliorare il sistema dell’offerta turistica nelle medie ed alte valli. E’ l’obiettivo del Progetto di cooperazione tra Italia e Svizzera “V.E.T.T.A” (Valorizzazione delle esperienze e dei prodotti turistici transfrontalieri delle medie ed alte quote) di cui il Piemonte e’ capofila e che vede presenti, inoltre, regione Lombardia, Cai lombardia, Cai Villadossola, Cai Novara, Ersaf, provincia di Bolzano, Canton Ticino e Cantone Grigioni. In Piemonte sono presenti 166 rifugi alpini, 68 rifugi escursionistici e 37 bivacci, per un totale di 1160 camere e quasi 7000 posti letto. Lo scorso anno queste strutture hanno garantito al Piemonte un flusso turistico di oltre 65mila persone.

Con il “Progetto Vetta” sono stati attivati percorsi formativi gratuiti per gli operatori del settore e con l’universita’ di Torino e’ stato condotto un progetto per riqualificare i rifugi sotto il profilo delle dotazioni tecnologiche, delle caratteristiche strutturali, di sostenibilita’ ambientale. Ed ancora si e’ predisposta una Carta di Qualita’ per i rifugi alpini, con requisiti da carattere qualitativo, ambientale e sociale e la progettazione e sperimentazione di uno strumento per “il telerilevamento delle variabili ambientali caratterizzanti la conduzione del rifugio alpino”. Ed ancora, con l’Arpa e’ stato realizzato il servizio “Meteo-vetta”, un bollettino nivo-meteo attualmente disponibile sul sito della rete escursionistica piemontese e su quello della regione Piemonte con informazioni sul tempo e sul rischio valanghe delle vallate piemontesi. “L’augurio – afferma l’assessore all’economia montana Gian luca Vignale – e’ che attraverso il progetto Vetta, il Piemonte con le altre regioni e aree alpine interessate sviluppino una rete interregionale ed europea tra gestori dei rifugi, operatori locali ed enti in grado di sviluppare il sistema di qualificazione, promozione e valorizzazione di questo tipo di turismo”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment