CORTE DEI CONTI: TROPPI SPRECHI IN PIEMONTE

di REDAZIONE

Torino – Sono diverse le irregolarità, gli sprechi e le spese inutili emerse nel corso dei controlli della Corte dei Conti piemontese sui consuntivi 2009 dei 1214 enti locali piemontesi, di cui 132 Comuni con più di 5 mila abitanti, e otto Province.

Tra le maggiori irregolarità, il presidente della Corte dei Conti, Salvatore Sfrecola, ha segnalato ieri, nel corso dell’inaugurazione dell’anno giudiziario 2012, “gravi irregolarità contabili, risultato di gestioni e di amministrazioni negative, criticità gestionali e mancato rispetto del patto di stabilità”. Non mancano inoltre i rilievi sui bilanci di previsione 2011 che hanno riguardato per lo più il mancato rispetto delle limitazioni alle spese per il personale e il ricorso all’indebitamento in sede di programmazione delle opere pubbliche e degli investimenti.

Sostanzialmente il Piemonte resta una regione virtuosa, ma il punto critico resta l’ambito sanitario: “L’indagine sulla gestione sanitaria della regione Piemonte nell’esercizio 2009-2010 – ha spiegato Sfrecola – ha evidenziato i fortissimi ritardi nell’adozione e approvazione dei bilanci delle aziende sanitarie”.

FONTE ORIGINALE: http://torino.ogginotizie.it/122501-piemonte-corte-dei-conti-lancia-la-039-allarme-aquot-troppi-sprechi-e-irregolaritaaquot/

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. silvia garbelli says:

    Povero – è davvero il caso di affermarlo – Piemonte !
    Da anni, ‘grazie’ ad amministrazioni locali che si distinguono per scarse abilità gestionali in Regione. Tagli su tagli, dall’istruzione/cultura, ai trasporti (beh, il Tav sembrerebbe debba esser attuato ‘ a tutti i costi ‘ e chissà perché…), alla sanità che è sempre segnata da un bilancio disastrato, salvo ‘disastrare’ chi ne ha effettivamente bisogno. E se almeno chi (s)governa si prendesse la briga di informarsi senza pontificare da tv e giornali di servizio, sarebbe già qualcosa .

    Però, e temo di non sbagliarmi, le autoblu sono ancora ampiamente uitilizzare dalla giunta…

  2. Domenico says:

    Ogni tanto i magistrati della corte dei conti si svegliano dal torpore abituale. Non troppo, perchè si limitano a rilevare senza prendere provvedimenti: guai disturbare il manovratore! Ma quelli delle regioni del sud non si svegliano mai? Come giustificano i loro lauti stipendi?

Leave a Comment