PICCHIAVA LA MOGLIE: IL LEGHISTA GIBELLI INDAGATO

di REDAZIONE

Ora è arrivata l’ufficialità. Il Fatto Quotidiano, infatti, ha pubblicato nomi e cognomi, carte bollate e documenti. Andrea Gibelli è sotto indagine per aver picchiato la moglie. Una storia incredibile, che di fatto va a colpire uno degli uomini più in vista del Carroccio in Regione Lombardia. La moglie di Gibelli, infatti, si è rivolta alla procura di Lodi il 27 ottobre 2009. Nella denuncia-querela, la signora Venturini racconta che il 15 ottobre il marito, da cui è separata di fatto dal marzo 2009, arriva a casa sua, intorno alle 18, insieme alle due figlie.

Il racconto è choc: “Ferma sull’uscio della porta… consegnavo allo stesso una busta contenente le fotocopie delle fatture relative alle spese straordinarie effettuate per le bambine e l’abitazione fgamigliare di cui chiedevo il pagamento… Il signor Gibelli si metteva a urlare… il tono della voce era talmente elevato da attirare l’attenzione della vicina di casa… Spaventata dal comportamento di mio marito chiedevo di andarsene… Provavo a chiudere la porta senza riuscirvi… Alla presenza dele nostre figlie minori riusciva a entrare in casa, mi spingeva per terra e mi faceva cadere all’indietro. Io riuscivo a rialzarmi e, disperata, gli chiedevo di uscire… Lui, grazie alla differente forza fisica, spingeva con violenza la porta verso di me, mi schiacciava tra la porta e il muro per ben tre volte, tanto che la porta mi colpiva alla spalla, al braccio e al costato. Altresì sulla faccia. Il giorno dopo presentavo ematomi”.

FONTE ORIGINALE: http://affaritaliani.libero.it/milano/andrea-gibelli-avrebbe-110412.html

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. lory says:

    questi leghiste mi fanno sempre più schifo !

Leave a Comment