Piacenza: appaio i primi curriculum sul sito del Comune

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Unione Padana prende atto con soddisfazione che dopo la propria denuncia il Comune di Piacenza inizia finalmente ad adempiere agli obblighi di trasparenza imposti dal D.Lgs. n. 150/09. Sul sito del Comune sono infatti comparsi i 4 curriculum dei responsabili dei servizi mancanti.

Il sindaco Dosi non ha però ancora provveduto a pubblicare gli stipendi dei politici e i loro curriculum e nemmeno ha risposto alla domanda se è stata indebitamente corrisposta l’indennità di risultato ai dirigenti responsabili.

Di fronte alla continua inerzia del sindaco, non rimarrà che coinvolgere nella vicenda la Corte dei Conti affinché verifichi, anche con la Guardia di Finanza, se c’è stato un indebito pagamento  già a partire dalla scorsa amministrazione Reggi.

Non rimane che rimarcare politicamente la mancanza di rispetto del Sindaco per i suoi cittadini che, pur dovendo pagare le tasse, in questi anni non sono stati compiutamente informati di chi è stato scelto come responsabile di un servizio e di quanto i politici percepiscono.

Direttivo Provinciale Unione Padana Piacenza

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

9 Comments

  1. Enzo says:

    Cosa sta facendo brescia patria?

  2. francesco says:

    Cìè chi fa politica attiva e chi gioca a far politica. Roma preferisce la seconda categoria, più innocua. Le parole a cui non seguono i fatti sono come i commenti del dopopartita degli innumerevoli allenatori da bar.

  3. Enzo varani says:

    Ciao Federico, perché non vieni tu a farci vedere come si fa?

    • Non ho nessuna presunzione, so benissimo che stare all’opposizione poco o nulla incide e te lo dico per esperienza in comune ed in provincia.
      Fare azioni come questa non serve altro che a legittimare le prassi italiote come “gli obblighi di trasparenza imposti dal D.Lgs. n. 150/09…”, provvedimento ridicolo che serve solo a buttare fumo negli occhi degli sprovveduti.
      E voi purtroppo ne siete complici.

  4. beh, con queste azioni da difensore civico non si farà tanta strada, ma non riuscite ad essere più incisivi?
    Queste iniziative fanno il solletico ai complici di Roma.

    • Luca Podestà says:

      Caro Federico…stiamo facendo ANCHE queste azioni da difensore civico…NON SOLO queste… Perchè non vieni a darci una mano anche tu?

      • Forse non lo sai, ma Brescia Patria è già attiva e vegeta, vieni tu a darci una mano.
        Spero tanto che Unione Padana non si presenti ad elezioni per il parlamento romano, sarebbe inserita d’ufficio nella black-list di Brescia Patria.

Leave a Comment