Perché a comandare in Italia e a casa nostra è ancora il Regno di Porcilaia

animal_farmdi GIUSEPPE REGUZZONI

Rileggiamo “La fattoria degli animali” di George Orwell. Non è solo che si tratta di una splendida parabola delle rivoluzioni che degenerano in dittature. Non è solo che si tratta di un richiamo fortissimo alle trasformazioni cui va incontro chi si trova a gestire un potere che si impossessa di lui. È che si tratta anche di un’efficace allegoria di come il potere, la cadrega, debba sempre essere funzionale a un progetto e quest’ultimo debba avere qualcuno che vigili sulla sua attuazione.
Supponiamo che nel Regno di Bambolonia, protettorato di Porcilaia, Tizio Caio abbia il 15% dei voti e che per vincere si allei al suo nemico di sempre, Sempronio (20%) e al rappresentante del regno di Porcilaia, Tarquinio (15%). Supponiamo anche che chi vinca abbia disposizione 100 milioni. Il Regno, dice Tizio Caio ha giusto bisogno di rompere il Protettorato e diventare finalmente indipendente; per far questo dobbiamo costruire un nuovo Parlamento e farci riconoscere da tutti i Regni a noi vicini. L’operazione costerà giusto giusto cento milioni. Sempronio, che ha la moglie di Porcilaia, dice ai suoi elettori che bisogna rafforzare i buoni rapporti con Porcilaia e costruire finalmente la ferrovia transmontana che serve per arrivarci in poche ore, e che costa pure cento milioni. Tarquinio, che ha il vezzo della potenza militare e del prestigio internazionale, grida a gran voce che restituirà dignità alla nazione comprando dieci cacciabombardieri da dieci milioni l’uno, Made in Porcilaia. Tizio, Sempronio e Tarquinio si metteranno d’accordo, perché, in fondo, ciò che vogliono è vincere. Sempronio avrà la ferrovia, ma solo la metà, fino al confine con Porcilaia. Tarquinio comprerà cinque cacciabombardieri, li lascerà agli amici e fratelli di Porcilaia e dirà ai suoi elettori che gli altri sono in arrivo. E Tizio Caio se ne starà buono, perché l’han fatto Gran Ciambellano e più non può pretendere, avendo nel Parlamento del Protettorato di Bambolonia solo il 15% dei voti e dovendo tenere buoni rapporti con il Regno di Porcilaia, perché, sennò, verrebbe bombardato con gli aerei comprati da Tarquinio con i soldi dei cittadini di Bambolonia.
Complicato? Mica tanto. A comandare saranno gli alleati di Tizio Caio, e, cioè, sarà sempre Porcilaia.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. Giuseppe says:

    Perché quelli che votano a casa nostra, scelgono in maggioranza il PD o FI.

    • luigi bandiera says:

      Bella domanda: sara’ che sono organizzati meglio oppure hanno mezzi piu’ potenti degli altri..?
      Io so per esperienza che c’e’ un potente discrimine e sulla cultura e sul lavoro.
      Votare quelli che ci vogliono far invadere e sicuramente mantenere l’e’ dura da digerire..!
      Anche questa sera (povero Paragone caduto in disgrazia li’ in la7 perche’ non si sa o si sa?) su la gabbia on/off (si fa per dire) c’era quello li’ che sa tutto perche’ cio’, scrive libri, a dirci le solite cose e cioe’: dobbiamo essere INVASI e STOP.
      Poveri sti illuminati dalla luce NERA, che mi fanno davvero che so penare a pensarli cosi’… un tempo si diceva che non aveva studiato perche’ la vacca gli aveva mangiato i libri… ma questi li scrivono per cui non si comprende il loro sbandamento… con certe teorie da capo giro, o da fuori di testa..?
      E il brutto e’ che non e’ unico nel suo sbandamento. Appunto, fosse uno solo..?
      Certo e’, si legge nei loro pensieri espressi come vuole la costituzione, che in occidente l’intellighenzia (si fa per dire sempre) e’ davvero malata.
      E il bello e’ che appunto vengono votati.
      Va ben che da sempre il popolo sceglie BARABBAS e mai il GIUSTO… pero’ se oggi non si vede, si palpa e non ce lo sentiamo li’, kax cosa devra’ succedere perche’ ci si accorga che stiamo SOCCOMBENDO in tutti i sensi..?
      E’ da circa i primi anni 80 che avevo visto in opera la BANDA DEI QUATTRO.
      Ho fatto qualcosa ma non molto… forse, magari sacrificandomi di piu’, potevo fare di piu’, per tutti gli appunti. Che sia stata la mancanza di coraggio..?
      Bella storia davvero la mia…
      At salüt

  2. luigi bandiera says:

    Eh si. Sara’ sempre LA BANDA DEI QUATTRO a comandare, a amministrare e a governare..!

    Il mai stato sovrano piu’ di pagare non puo’ fare.
    Ah si, lo fanno anche votare e quanti inviti perche’ lo faccia.
    Ma, appunto, votare chi..?
    In uno stato komunista passato per democratico alla tedesca maniera e cioe’ alla DDR e peggio di quelli di quello di Breznev c’e’ poco da sperare di ottenere liberta’ col voto. -Votavano anche in ex URSS-.
    Poi la persecuzione che fa ai serenissimi dimostra che manca che arrivi un Rodolfo Graziani e siamo a posto.
    Arrivera’ di certo ma, sara’ maomettano.

    At salüt

Leave a Comment