Per alcuni giornalisti, il Canale di Sicilia è a 60 miglia dalle coste libiche. A che serve la formazione obbligatoria dell’Ordine?

sicilia-antica-mappa

Hanno scritto su Facebook…

di GIOVANNI POLLI – Dal momento che l’Ordine dei Giornalisti insiste per la “formazione obbligatoria”, mi propongo come docente per un corso di geografia. La mia lezione ai colleghi è semplice semplice.
E’ sufficiente una cartina del Mediterraneo per spiegare che a 20, 40 o anche 60 miglia dalle coste libiche NON c’è il Canale di Sicilia.
Il Canale di Sicilia dista dai punti in cui iniziano il loro servizio gli scafisti di Stato circa settecento chilometri.
Allora, la prossima volta che parlate di Milano dite pure che è in Olanda. Che almeno vi potete andare a fumare qualcosa di migliore.

Print Friendly

Articoli Recenti

3 Commenti

  1. marcello ricc says:

    Quelli che sbarcano sono zazammeri, specie nuova infestante e infettante. Marcello Ricci

  2. luigi bandiera says:

    Coraggioso Giovanni Polli.
    Io sono il meno indicato per criticare ma e’ da piangere davvero.
    A parte che parlano di italia come se fosse tutta una penisola…
    Poi il Mediterraneo arriva e con l’acqua e col clima, fino a Berna.
    Diciamolo pero’, che sono i collaborazionisti del trikolore, dove vige da 100 anni un clima propagandistico da conati, ad essere cosi’ ben impiantati, nel fango trikolorito.
    Questi, carissimo Giovanni, puoi fargli lezione o corsi fin che vuoi che non cambieranno mai. Mi scapperebbe qualche nome ma meglio ignorarli.
    Geografia dici… solo?
    Va ben, se vogliamo migliorare sara’ utile disfare e le kaste e le repubblike delle banane.
    At salüt

  3. Padano says:

    Il canale di Sicilia non divide la Tunisia dalla Sicilia?

Lascia un Commento