FABULINUS, OPERAZIONE CONTRO PEDOFILIA ONLINE

di REDAZIONE

È in corso, in tutta Italia, una operazione della Polizia postale di Palermo con la supervisione del Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma contro la pedopornografia online, che ha già portato a sei arresti e una trentina di denunce per detenzione di materiale pedopornografico. Alcune centinaia di uomini e donne della Polizia di Stato hanno eseguito fin dall’alba una trentina di perquisizioni in 13 regioni: LCalabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Toscana, Veneto e Puglia. Durante le perquisizioni sono stati rinvenuti e sequestrati numerosi computer, cellulari, video-camere, macchine-fotografiche e migliaia di supporti informatici ritenuti particolarmente utili per il prosieguo delle indagini: dalle analisi dei file illeciti acquisiti, infatti, la polizia spera di poter identificare i minori coinvolti e abusati.

L’operazione della Polizia Postale palermitana rappresenta il frutto di una complessa indagine durata un anno e mezzo, ed alla quale è stato dato il nome di «Fabulinus», una divinità romana protettrice dei bambini, attraverso la quale gli specialisti della «Postale» hanno individuato una rete di soggetti che, tramite il network eDonkey e il programma emule (software applicativo «open source», conosciuto in tutto il mondo), diffondevano e scaricavano materiale pedopornografico consistente in video ed immagini a carattere sessuale di bambini in tenera età, definiti «raccapriccianti» dagli inquirenti.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. dani says:

    PENA DI MORTE PER I PEDOFILI

    chi e’ per primo contro la pena di morte? il vaticano! il vaticano cos’e’? UN COVO DI PEDOFILI

    anche i ladri se potessero impedirebbero ogni pena contro i furti, i ladri pero’ non ci sono riusciti ma i pedofili la loro giusta pena l’hanno impedita con patetiche scusanti catto-cristiane.

    A MORTE I PEDOFILI, A COMINCIARE DAI PRETI.

  2. Rodolfo Piva says:

    Per tutte le tipologie di pedofili c’è una sola cura: evirarli (=castrarli) e ciò alla faccia di tutti gli aberrati mentali come l’associazione Nessuno tocchi Caino. A questa gentaglia Abele non interessa; a loro interessano solo i diritti di Caino che invece può essere reso inoffensivo, a tutela dei tanti Abele, con un paio di metri di corda di facile reimpiego anche per gli aberrati dell’associazione

Leave a Comment