Patriottismo famigliare, la Mussolini caccia il marito. Anziché castrarlo

di TONTOLO

Alessandra Mussolini è nipote di Sofia Loren e di Benito Mussolini: è un concentrato di italianità. Come tale non poteva che sposare un altro campione tricolore. Non essendo disponibile Toto Cotugno, si è “contentata” di Mauro Floriani, un altro “italianissimo”. Romano, ufficiale della Guardia di Finanza (dove era conosciuto come “capitano Mussolini”) nell’89 sposa la nipotina del Duce ovviamente a Predappio.  Stretto collaboratore di Di Pietro, è  accusato dal banchiere Chicchi Pacini Battaglia  di avere ricevuto un “prestito” di 80 milioni di lire per finanziare la campagna elettorale della moglie.

All’epoca dell’inchiesta Enimont, nel 1996,  lascia la divisa e assume l’incarico di responsabile amministrativo di Metropolis, la società che cura il patrimonio immobiliare delle Ferrovie di Stato, di cui è capo Lorenzo Necci che era presidente dell’Enimont proprio quando  Floriani indagava sulla maxitangente del colosso chimico. Nell’occasione l’ex “capitano Mussolini” passa alle dirette dipendenze di Mario Alberto Zamorani, uno dei protagonisti di Tangentopoli, traslocato dall’Italstat a Metropolis. Nel 2003, l’italianissimo marito viene nominato direttore generale della Asl Rm H, che si “cura” di oltre 468 mila abitanti distribuiti fra 21 comuni, da Frascati a Nettuno, Pomezia, Velletri e Albano, in mezzo a un coro di critiche sull’adeguatezza dei titoli posseduti da Floriani per quella poltrona. Poi l’ex finanziere è tornato alle Ferrovie, dove attualmente è al vertice di Ferrovie dello Stato Logistica spa.

Giorni fa, a 54 anni e padre di tre figli,  è finito nell’indagine (con “prove incontrovertibili e registrazioni”) sulla prostituzione minorile di alcune ragazzine dei Parioli. La moglie – che in passato aveva chiesto la castrazione chimica per i pedofili – si è limitata a cacciarlo di casa. Il suo patriottismo famigliare le impedisce di infierire ulteriormente su cotanto campione di italianità.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

10 Comments

  1. sally says:

    speriamo che il marito si impicchi dalla vergogna e la mussolini sparisca per sempre dall’italia essere inutile che chiacchiera a vanvera nei salotti tv

  2. michel says:

    ahoo, arridatece le nostre compatriote Matilde of Canossa , Eleonora Gonzaga et Barbara Hohenzollern Von Brandenburg,..quelle erano great personaggi,..vogliamo mettere? 🙂

  3. Albert Nextein says:

    Miserie umane.

  4. egenna says:

    In questo paese si fanno indagini solo sulla gente che scopa,tutto il resto va bene madama la marchesa…

  5. Nibbio says:

    Io, comunque, per molte e diverse ragioni, un colloquio riservato con la nipote di lui e di lei ….me lo farei !!!

    Vorrei consolarla dell’ ingratitudine del coniuge, spogliato dell’uniforme grigia e rivestito del manto di velluto !!!

    Vorrei consolarla delle frasi moraliste e dei propositi balzak… kiani, sempre ficcanti e definitivi, divenuti boomerang spaccadenti !!!

    Vorrei consolarla…..ma forse è meglio che aspetti la pronipote !!!

    • Dan says:

      Guarda che col tempo è diventata un po’ mascolina. Se ti piace il genere e se non temi che i boomerang di balzak ti tornino sui denti…

  6. luigi bandiera says:

    Caro Tontolo,

    devi sapere che l’homo e’ peggio delle bestie feroci.

    Anche a lui piace la carne fresca come fanno le belve nella savana che preferiscono i piccoli delle mandrie perche’ tutto e’ tenero, comprese le ossa.

    In piu’ devi sapere che, sempre l’homo, mai stato sapiens sebbene vada su Marte, ha pure lui la carne debole.

    Ecco, in questo senso diventa agnello… bambino e gli piace giocare con i suoi coetanei, i bambini appunto.

    Poi, come da ruota, i potenti e i ricchi hanno fatto i pig e da maschi e da femmine.

    La societa’ di oggi vede un po’ alla cataratta maniera (so cosa vuol dire perche’ me ne sono fatto togliere una, per il momento): condanna i pedofili, ma legalizza i gai e e gaine.

    Poi sta orientando la massa a non considerare piu’ la coppia come madre e padre, ma genitore uno e due… anche tre o quattro e addio ai nonni, agli zii, alle sorelle e ai fratelli (non d’itaglia, quelli la’ rimangono anche perche’ a voi o noi piace esserlo).

    Cosa aspettarsi da una societa’, presunta civile, di questo genere? Si legge o no l’andazzo che ha?

    Per carita’ di Dio, rispettiamo sicuramente tutti gli esseri viventi, di cui anche gli animali e gli insetti, ma trovarsi in piena Sodoma e Gomorra dovrebbe per lo meno farci ragionare, in particolar modo gli intellighenti o presunti tali. Ah gia’, quest’ultimi sono MOOLTO MALATI, poverini.

    …ed il popolo da sempre sceglie Barabbas e mai il GIUSTO…

  7. giovanna d'angelo says:

    Come al solito pagano le mogli e i figli per questi mariti disgraziati!

    • lory says:

      cara signora questo porcone ha fatto una grande carriera nelle ferrovie probabilmente con l’aiuto politico della moglie
      considerando il fatto che la politica è sporca fino al midollo,non credo che la signora Mussolini sia un fior di campo,

Leave a Comment