Parlamento, un cambio di casacca ogni 10 giorni

CAMBIO CASACCAdi OPENPOLIS –  Assolto dalla cassazione, Salvatore Margiotta torna nel Pd dopo essersi auto-sospeso in attesa del verdetto. Prima nel Misto, e poi in Area popolare (Ncd-Udc), per il senatore si tratta del terzo cambio di gruppo da inizio legislatura. 

 

Salgono a 342 i cambi di gruppo in parlamento . Il senatore Margiotta, eletto con il Partito democratico, nel dicembre del 2014, in seguito alla sua condanna a un anno e sei mesi di reclusione, si era auto-sospeso dal Pd ed era passato al Gruppo misto.

Dopo disaccordi e contrasti con la presidenza del gruppo, Margiotta a fine gennaio scorso entra in Area popolare (Ncd-Udc). Con la fine del processo, e l’assoluzione in cassazione, il ritorno nel Partito democratico. Per Salvatore Margiotta si tratta quindi del terzo cambio di casacca.

Sempre più l’appartenenza a un gruppo sembra essere slegata da un credo ideologico, e collegata a necessità personali del momento.

Il valzer parlamentare continua imperterrito. 173 cambi alla camera e 169 al senato, con 249 parlamentari coinvolti. Da inizio legislatura, il 26% degli eletti ha cambiato casacca almeno una volta.  .

Se nella scorsa Legislatura i cambi di gruppi erano poco più di 4 al mese, nell’attuale ogni 30 giorni almeno 10 parlamentari cambiano casacca .

http://blog.openpolis.it/2016/03/03/salvatore-margiotta-misto-ncd-torna-nel-partito-democratico/6201

Print Friendly

Articoli Recenti

1 Commento

  1. Giancarlo says:

    Cosa non farebbero per salvarsi lo scranno al Senato o alla Camera.
    Questi politici si sono venduti l’anima e forse anche qualcuno il corpo….
    Vogliamo dirlo chiaramente che è uno SCHIFO INAUDITO questo del cambio di casacca !!!
    E….si fanno chiamare ” ONOREVOLI”…. !! Questi sono dei DISONOREVOLI VOLTAGABBANA”.
    Se avessero un datore di lavoro come si deve non agirebbero così perché verrebbero subito messi alla porta.
    Qui alla camera o al Senato si autogovernano, si fanno le leggi personali , si votano gli aumenti di stipendio, e naturalmente per darsi a loro tolgono agli altri…..ai cittadini.
    Non si vergognano ma addirittura dicono che sono diritti sacrosanti e diritti acquisiti mentre i cittadini non hanno diritto a niente se non sottostare a quello che decidono loro. Ospedali chiusi, tribunali chiusi, sotto organici nelle scuole, precari che non vengono pagati ( so di molti che da 2-3-4 mesi non ricevono i soldi e devono tutti i giorni sborsare soldi di benzina per andare di qua e di là….insomma un vera liquidazione dello stato sociale ma con il mantenimento imperterrito dei loro status quo !!!
    Non ne verremo fuori purtroppo perché sembra di vivere in uno stato mafioso sino al midollo !!!
    WSM

Lascia un Commento