Parigi… Uccidere per giusta causa. Quando la religione è dominazione

di MA. RI.islam

CORANO in arabo vuol dire recitazione, per evitare possibili involontarie manipolazioni si trascrivono integralmente alcuni dei 123 versetti che invitano a combattere e uccidere chi non è musulmano, tratti dal testo accettato sia dall’UOIF che dall’UCOII
·         “Combatteteli finché l’Islam non regni sovrano” [Sura 2:193]. “tagliate loro le mani e la punta delle loro dita” [Sura 8:12]
·         Se un musulmano non si unisce alla guerra, Allah lo ucciderà [Sura 9:93]. Al fedele deve essere detto “ il calore della guerra è violento, ma più violento è il calore del fuoco dell’inferno” [Sura 9:81]
·         Un musulmano deve “combattere per la causa di Allah con la devozione a Lui dovuta” [Sura 22:78]
·         I musulmani devono far guerra agli infedeli che vivono intorno a loro [Sura 9:123]
·         I musulmani devono essere “brutali con gli infedeli” [Sura 48:29]
·         Un musulmano deve “gioire delle cose buone” che ha guadagnato con il combattimento [Sura 8:69]
·         Un musulmano può uccidere ogni persona che desidera se è per “giusta causa” [Sura 6:152]
·         Allah ama coloro che “combattono per la Sua causa” [Sura 6:13]. Chiunque combatta contro Allah o rinunci all’Islam per abbracciare un’altra religione deve essere “messo a morte o crocifisso o mani e piedi siano amputati da parti opposte” [Sura 5:34]
·         “Chiunque abiuri la sua religione islamica, uccidetelo”. [Sahih Al-Bukhari 9:57]
·         “Assassinate gli idolatri ogni dove li troviate, prendeteli prigionieri e assediateli e attendeteli in ogni imboscata” [Sura 9:5]
·         “Prendetelo (l’infedele n.d.t.) ed incatenatelo ed esponetelo al fuoco dell’inferno” [Sura 69:30]
·         “Instillerò il terrore nel cuore dei non credenti, colpite sopra il loro collo e tagliate loro la punta di tutte le dita” [Sura 8:12]
·         “Essi (gli infedeli ndr) devono essere uccisi o crocefissi e le loro mani ed i loro piedi tagliati dalla parte opposta [Sura 5:33]
·         “Sappiate che il paradiso giace sotto l’ombra delle spade” [Sahlih al-Bukhari Vol 4 p55]
·         “Khadija, prima donna di Maometto (Muhammad ) morta prima della partenza del Profeta per Medina  e dopo due anni sposò una bimba di sei anni Aysha, ma attese il compimento del nono anno per consumare il matrimonio (Bukhari LVIII 236).
Il Corano è la parola di Allah e il Profeta Mohammed è che il diligente redattore del Libro e che dovere di ogni buon musulmano è applicarlo senza interpretazioni .
Nessun commento, nessuna considerazione, il testo è chiarissimo.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Dan says:

    Com’è che se qualcuno osa riportare frasi del mein kampf tutti gli volano addosso mentre questa roba gode di ammirazione e rispetto ?

    ” “Khadija, prima donna di Maometto (Muhammad ) morta prima della partenza del Profeta per Medina e dopo due anni sposò una bimba di sei anni Aysha, ma attese il compimento del nono anno per consumare il matrimonio (Bukhari LVIII 236).”

    Qualcosa mi dice che se la bambina avesse potuto filiare prima, sarebbe finita in sposa anche a quattro anni…

Leave a Comment