Parigi, sparatoria agli Champs Elysees. Ucciso un agente e l’aggressore

parigi

Ancora terrore a Parigi. Un poliziotto e l’aggressore sono rimasti uccisi sugli Champs Elysees, un altro agente è invece gravemente ferito. Oltre ad aver fatto evacuare la zona, elicotteri volteggiano sull’area, la polizia chiede attraverso i media a tutti i parigini di evitare la zona.

L’attacco, a colpi di kalashnikov (“una sparatoria violenta”, secondo i primi testimoni), è avvenuto davanti a uno negozio di “Marks & Spencer”, grande magazzino britannico. A quanto si apprende, un terrorista sarebbe fuggito in un garage vicino. L’operazione di polizia è ancora in corso.

L’episodio è avvenuto a tre giorni dalle elezioni presidenziali in Francia.

 

Secondo quanto riporta il quotidiano francese le Figaro la stazione della metropolitana Franklin Roosevelt è stata chiusa, mentre sul posto sono accorsi numerosi agenti; la zona, cordonata, è sorvolata da un elicottero. Al momento non sono disponibili altri dettagli sulla sparatoria; secondo fonti della Prefettura parigina peraltro il bilancio delle vittime non sarebbe ancora definitivo. (con fonte Afp)

Sul posto, riferisce la rete Bfmtv, sono intervenuti i corpi speciali della polizia Bis. I colpi sono stati sparati intorno alle 21 al numero 104 degli Champs Elysees. Anche la rete Bfmtv sostiene che testimoni riferiscono di due aggressori. La natura dell’attacco non e’ stata ancora accertata anche se la pista del terrorismo e’ tra le piu’ probabili, secondo i media francesi. In Francia tra 3 giorni si svolge il primo turno delle elezioni presidenziali. Il 30 novembre 2016 la citta’ e’ stata teatro del piu’ sanguinoso attentato della storia francese: un commando di Isis massacro’ 130 persone colpendo in modo coordinato diversi punti della citta’, dallo Stade de France al locale Bataclan.

L’uomo che ha aperto il fuoco contro la polizia sugli Champs Elysées è stato “neutralizzato”. A comunicare l’uccisione dell’aggressore è stata la prefettura di polizia di PARIGI, riferisce il sito di Le Figaro. La sparatoria, nella quale un poliziotto sarebbe stato ucciso e un altro ferito, è avvenuta all’angolo con la nota brasserie Fouquet’s. La zona è stata chiusa dalla polizia e viene sorvolata da un elicottero. La sparatoria è avvenuta mentre è in corso l’ultimo dibattito televisivo fra i candidati alle presidenziali di domenica. (Civ/AdnKronos)

Secondo quanto riferisce il sito del quotidiano Le Figaro un secondo possibile aggressore degli agenti a Parigisarebbe in fuga, La sparatoria sugli Champs Elysees nel cuore di Parigi e’ avvenuta all’altezza del locale Le Foquets di fronte al negozio Yves Rocher. Nella sparatoria un agente di polizia e’ morto ed un altro e’ stato ferito. Il killer e’ stato ucciso. (AGI)

 

Una parte della Rue de Rivoli, centralissima arteria di Parigi che costeggia il Museo del Louvre, e’ stata chiusa dalle forze di sicurezza a causa della possibile presenza di un pacco sospetto. Lo riferiscono alcuni media francesi. Secondo le foto pubblicate sui social media da alcuni testimoni, la strada e’ bloccata da cordoni di sicurezza e presidiata da cellulari della polizia e da agenti che impediscono l’accesso alle auto e ai passanti.

Fonti di stampa aggiungono che gli oggetti ‘sospetti’ sarebbero ancora al vaglio delle forze di sicurezza, che hanno bloccato per circa un’ora la centralissima strada nel cuore della capitale francese. Diversi testimoni parlano di una ‘massiccia’ presenza di forze dell’ordine. L’account Twitter della Rapt, l’azienda di trasporto pubblico parigina, alle 18,28 ha comunicato agli utenti che la fermata Louvre-Rivoli non sarebbe stata effettuata “su ordine della polizia, a causa di un pacco sospetto sulla via pubblica”. Poco dopo pero’ la stessa Rapt ha comunciato la “fine dell’incidente” e la riapertura della stazione.

DIRETTA DA YOUTUBE

Au dessus des pompiers police quartier bloqué. Ope en cours, helico survol. Non sécurisé.

Print Friendly

Recent Posts

Leave a Comment