Parigi in guerra: nuovo blitz islamico in centro, ostaggi e forse due morti

di REDAZIONEparigi terrorismo2

Doppio assedio in Francia. Da una parte ci sono i due fratelli Kouachi presunti autori della strage al settimanale Charlie Hobdo, asserragliati con almeno un ostaggio in una tipografia a Dammartin en Goele. In base a indiscrezioni di stampa si tratterebbe del titolare dell’azienda, Michel Catalano. Dall’altra un uomo che si e’ barricato con all’interno di un supermarket kosher a Porte de Vincennes a Parigi, anche lui prendendo in ostaggio alcune persone (cinque secondo il quotidiano Le Figaro) dopo aver sparato alcuni colpi, che secondo l’AFP hanno ucciso almeno due persone. Il soggetto, armato, ha urlato alla polizia “sapete chi sono”. Le sue parole fanno presumere che possa essere collegato alla sparatoria di ieri in cui ha perso la vita un’agente della polizia. Per gli inquirenti, la situazione nella capitale potrebbe essere legata con quello che sta accadendo a Dammartin en Goele. A questo proposito, tutta l’area e’ stato istituito un grande perimetro di sicurezza attorno al supermarket e i civili nell’area sono stati evacuati. Interrotto anche il traffico automobilistico e dei tram nella zona.

Il sequestratore solitario, peraltro, sarebbe stato identificato e farebbe parte della stessa cellula jihadista dei due fratelli: quella di Buttes-Chaumont. Si chiamerebbe Amedy Coulibaly e sarebbe collegato alla progettata evasione nel 2010 di Smain Ait Ali Belkacem, un terrorista algerino condannato all’ergastolo per alcuni attentati del 1995. La polizia francese ha diramato un appello alla popolazione a fornire ogni informazione sull’uomo e su una ragazza di 26 anni, Hayat Boumeddiene.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment