Paolo Grimoldi nuovo segretario Lumbard. Ma spunta la mozione al congresso: “Basta Italia!”

lega controdi REDAZIONE – Paolo Grimoldi è il nuovo segretario della Lega Lombarda. Nel corso del congresso è stata presentata in particolare una mozione che di seguito pubblichiamo. Ci è stata inviata e ne diamo conto.

La mozione è stata letta da Roberto Stefanazzi. Non è stato possibile farla votare perché, visti i tempi, il regolamento congressuale non lo permetteva, è stata però depositata agli atti e la presidenza dell’assemblea si è impegnata a portarla all’attenzione del Consiglio Federale e a farla presentare come documento del congresso nazionale a quello federale. Ne daremo aggiornamento.

 

LA MOZIONE INDIPENDENTISTA

Ai candidati alla carica di delegato al Congresso Federale, e p. c. a tutti i SOM e Sostenitori della Lega Nord per l’Indipendenza della Padania MOZIONE DA PRESENTARE AL CONGRESSO FEDERALE: IDENTITA’ E LINEA POLITICA DELLA LEGA NORD PER L’INDIPENDENZA DELLA PADANIA §§§§

“C’è tanta gente che ha voglia di sentirsi di nuovo dire parole di libertà e di indipendenza. C’è una prateria infinita che non può essere percorsa da comunisti travestiti, vecchi democristiani col lifting, finti liberali, leghisti tricoloruti e indipendentisti da pollaio. La Lega si ripulisca e la smetta di cercare l’indipendenza in giro per la Calabria o l’autonomia fra gli appalti truccati dell’Expò. Gli altri partitini la smettano di litigare e di sezionare capelli. Gli indipendentisti diventino seri e tralascino romantiche velleità e onirismi rivoluzionari da tastiera. I padani si convincano finalmente che non ci sono alternative all’indipendenza dall’Italia.

La strada è quella della secessione e la sola arma che abbiamo è il consenso della gente. C’è tanto da fare. Gilberto Oneto.” Grazie Gilberto ! §§§§

I sottoscritti SOM richiedono che i candidati alla carica di delegato al Congresso Federale, consci che i “congressi” siano l’assise di tutti i militanti, apice del confronto e della discussione, ribadendo che a norma dello Statuto federale vigente è “Il Congresso Federale (che) stabilisce la linea politica e programmatica del Movimento” (Art. 9), orgogliosi e forti della nostra identità e del glorioso passato del nostro movimento, spinti dal solo interesse di riportare la Lega Nord per l’Indipendenza della Padania alle sue vere origini e alla sua natura di movimento indipendentista della Padania dall’italia, alla luce del recente tentativo di annullamento dell’identità del Movimento all’interno del quale le istanze indipendentiste sono state sostituite da un nazionalismo italiota non avvallato dalla base

SI IMPEGNINO A PRESENTARE AL CONGRESSO FEDERALE LE SEGUENTI ISTANZE:

1. Basta italia ! La Lega Nord per l’Indipendenza della Padania ha un solo obiettivo politico: l’indipendenza della Padania dall’italia, in totale coerenza con l’Articolo 1) dello Statuto federale: «Il Movimento (…) ha per finalità il conseguimento dell’indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana»;

2. in piena, totale e concreta attuazione dello stesso, si fanno alleanze solo con partiti che vogliono l’indipendenza della Padania o di una sua parte, o di altre comunità dall’Italia; non si partecipa a maggioranze: si concede l’appoggio ad altri solo su specifici obiettivi e in cambio di vantaggi concreti di autonomia;

3. totale incompatibilità ideale e politica tra la Lega Nord per l’Indipendenza della Padania e il partito “Noi con Salvini”, ritenendo inoltre ostativo e offensivo il fatto che il Segretario Federale sia allo stesso tempo “Presidente” di altro soggetto politico;

4. in correlazione ai punti precedenti, si chiede conto al Segretario Federale in merito alla sua azione politica in conformità al predetto Articolo 1) statutario, ritenendo la linea politica adottata in totale contrasto e in aperta violazione dello stesso e delle altre norme statutarie che prevedono che: Art. 9 – Il Congresso Federale (…) stabilisce la linea politica e programmatica del Movimento; Art. 12 – Il Consiglio Federale determina l’azione generale del Movimento, in esplicazione del programma elaborato dal Congresso Federale. Art. 15 – Il Segretario Federale (…) esegue e coordina le direttive del Congresso Federale. Conseguentemente si richiede che sia reso pubblico a tutti i SOM il programma elaborato dal Congresso Federale (di cui all’Art. 12 citato) che ha ratificato l’azione politica “nazionalista e unionista italiana” della Lega Nord per l’Indipendenza della Padania;

5. siano resi pubblici TUTTI gli incarichi elettivi o di nomina per conto o in conto alla Lega da chiunque detenuto a qualsiasi titolo, oneroso o gratuito, il compenso percepito, l’obolo versato e un rendiconto del loro operato. Gli incarichi siano scelti in base a MERITO E COMPETENZA secondo il principio UN CULO UNA CADREGA !

6. totale chiarezza, trasparenza e verifica precisa sulle responsabilità personali di chi ha portato in pochi anni il movimento al catastrofico tracollo economico ! Il patrimonio si è ridotto da oltre 47,7 mln di Euro (2011) a 40 (2012), precipitando a 25,3 (2013, -14,7) e a 16,9 (2014, -8,4) dilapidando la stratosferica cifra di 39,7 mln di euro, passando da un conto d’esercizio in avanzo di 6,5 mln (2011) ad un disavanzo di 10,7 mln (2012), 14,4 (2013) e 7,9 (2014), perdendo 33 mln di euro complessivamente !

Il 15 settembre 1996 Noi lo abbiamo giurato! “Noi, Popoli della Padania solennemente proclamiamo: LA PADANIA È UNA REPUBBLICA A sostegno di ciò noi ci offriamo gli uni agli altri, FEDERALE INDIPENDENTE E SOVRANA. a scambievole pegno, le nostre vite, le nostre fortune e il nostro sacro onore!”. W LA PADANIA, W LA LIBERTÀ ! SECESSIONE ! I candidati alla carica di delegato al Congresso federale si impegnano a presentare il contenuto della presente sottoscrivendo la stessa.

Firme per sottoscrizione

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment