Padova, il vescovo nega tutto: mai detto via i presepi se serve al dialogo

presepe_04di CASSANDRA – Tanto rumore per nulla? Tutta colpa dei giornalisti, come al solito? Il vescovo di Padova è stato male interpretato su quanto detto in merito ai presepi, stile preside di Rozzano?

Intanto, la difesa del presepe, per il governatore del Veneto Luca Zaia, “sta diventando un argine identitario”, non solo per chi si professa cristiano, perché riguarda i concetti di libertà di pensiero e di religione. Zaia ha scritto una lettera aperta al Vescovo di Padova, Claudio Cipolla, che martedì, a margine di una celebrazione, aveva detto: “se fosse necessario per mantenere la tranquillità e le relazioni fraterne tra di noi, io non avrei paura a fare marcia indietro su tante nostre tradizioni”.

 

Print Friendly

Articoli Collegati

1 Commento

  1. Giancarlo says:

    Quando il Veneto sarà indipendente cose del genere non dovranno accadere.
    Anche taluni giornalisti sono talvolta veramente sfacciati nel loro lavoro scrivendo , magari, cose che vengono travisate o falsificate apposta solo per attrarre l’attenzione dei lettori ed averne dei vantaggi economici o di immagine.
    La finirà prima o dopo……………
    WSM

Lascia un Commento