Olimpiadi. La lettera agli atleti Veneti: mostrate i colori della vostra bandiera

bandiera veneta

A tutti gli atleti Veneti e di origine veneta

Le Olimpiadi sono il momento più importante per ogni atleta, quel momento in cui gli sforzi ed i sacrifici di una vita si concentrano per dare il meglio di sé nella manifestazione che è il sogno e l’aspirazione prima di ogni sportivo.

Specialmente in occasioni internazionali per eccellenza come questa, si sente forte il valore della propria identità, si prova l’orgoglio delle proprie origini, si percepisce la forza della propria gente.

Siate consapevoli, giovani atleti, che i vostri concittadini Veneti in tutto il Mondo saranno orgogliosi di poter tifare per voi.

Come sapete, nonostante le eccellenze profuse in molte discipline, noi Veneti non abbiamo una nostra rappresentativa ufficiale. Vi chiediamo, per questo, di dare un segno tangibile delle vostre origini venete indossando un simbolico nastro, un fiocco, o altro con i colori giallo-oro e rosso-amaranto della nostra bandiera veneta.

Concludiamo augurandovi di conseguire gli alti risultati e di ottenere gli onori che meritate in questa manifestazione; speriamo che la vostra gioia, che sarà anche la gioia di tutti i Veneti, possa in ogni momento colorarsi di quell’oro e amaranto che accompagna le vittorie dei Veneti da secoli e secoli.

Serenissimi Auguri,

Associazione Veneto Nostro – Raixe Venete

Print Friendly

Articoli Recenti

3 Commenti

  1. luigi bandiera says:

    El nociolo xe proprio ea’: ea KST o scola, scuoea, talibana ke ne fa e ne ga xa fato talibani.
    Me penso ai nostri pori nevodi… guai se i parla na paroea de veneto.
    Dopo se pacioea tanto de razzismo.
    L’italia xe rassista no nialtri che dimandemo de esar soeo nialtri. Come del resto resita ea carta de i diriti umani no..??
    Ma xe tanto ke o digo e ke o ripeto:
    semo soto na tirania mai vista prima e a ne spiassa.
    Ocio che taibani vol dir i tai dea republica dee banane.
    Bon di’

  2. Fil de fer says:

    Son contento che avì scrito stà letara ai atleti Veneti, ma forse saria stado mejo invitarli prima e in tempo a na riunion par dirghe robe importanti prima che i’andasse a Rio.
    Staremo a vedar quanti, pochi, i le farà.
    In futuro , quando sarem indipendenti nele scole dovaremo cambiar tuta la storia falsa e bugiarda che i nà insegnò a noiatri dal 47 in poi.
    Mi ho dovudo documentarme par ani prima de capir in che schifo de stato semo drento parchè prima gerimo ipnotixà o mejo frastornà de proclami e retorica de m….. figuremose se chi xè drento allo stato taglian, come la Pellegrini che fa la porta bandiera delo stato occupante el Veneto la pol capir de cossa stemo parlando. I xè tuti cechi e tonti e pagadi !!!!
    In ogni modo xè stado giusto farla. Speremo che almeno uno el gabia el coragio de farlo e dopo staremo a veda cossa succede parkè i xè boni de radiarlo a vita dalle competision dato che jè lori che paga……mejo dir noialtri come sempre………. capime ben !!!!
    WSM

  3. Venetian guy says:

    bisogna andare in te e scole!! xe da la che parte e rivousioni!! i nostri antenati ga sbaglià, a asare che sia lo stato ocupante a gestire l’istrusion dei veneti!! non podì chiederghe ai atleti veneti de mostrare a bandiera veneta, finchè no i sa NIENTE de a propria storia!!

Lascia un Commento