Olimpiadi, il sindaco Sala si “sveglia”: Lombardo-Veneto possono competere con Svezia e Austria, hanno il Pil più alto

lombardoveneto

rassegna stampa

Lombardia e Veneto insieme possono competere con Svezia e Austria per le Olimpiadi 2026?

Abbiamo verificato le affermazioni del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, secondo cui il prodotto interno lordo delle due regioni è più alto di quello svedese o austriaco

Lombardia e Veneto insieme possono competere con Svezia e Austria per le Olimpiadi 2026?
 (

Intervistato da Rtl 102.5 il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha sostenuto la solidità della candidatura “a due”, di Lombardia e Veneto, per le Olimpiadi invernali del 2026. In particolare, Sala ha dichiarato: “Guardate che il Pil di Lombardia e Veneto è più alto del Pil svedese, è anche più alto del Pil austriaco”.

La candidatura “a due” è diventata un’ipotesi dopo il naufragio – ufficializzato dalle parole di Giancarlo Giorgetti – del “tridente” precedentemente ipotizzato, che accanto a Milano (Lombardia) e Cortina (Veneto) vedeva la presenza anche di Torino. Ora la candidatura, che non ha più il supporto (anche economico) del governo  dipenderà dalle garanzie (anche economiche) che le due regioni guidate dai leghisti Attilio Fontana e Luca Zaia sapranno mettere in campo.

La Svezia, citata da Sala, con Stoccolma è uno dei Paesi ancora in lizza per ottenere l’assegnazione dei giochi invernali, mentre l’Austria, che aveva ipotizzato di candidare Graz, si è ritirata a luglio.

A questo punto risultano in corsa, oltre a Stoccolma e all’accoppiata – in forse – lombardo-veneta, il Canada (Calgary) e la Turchia (Erzurum).

Ma vediamo se Sala ha ragione.

Lombardia e Veneto

Pil

Il database Istat, che riporta dati aggiornati al 2016, attribuisce alla Lombardia un Pil pari a 368,582 miliardi di euro. Molto più distante il Veneto, con 155,837 miliardi di euro. Congiuntamente le due regioni arrivano dunque a 524,419 miliardi di euro: quasi un terzo del Pil italiano, che nel 2016 ammontava a 1.680,523 miliardi di euro.

*Percorso: Conti nazionali > Conti e aggregati economici territoriali > Prodotto interno lordo lato produzione

Popolazione

Al primo gennaio 2017 in Lombardia, sempre secondo i dati Istat, risiedevano 10.019.166 persone e in Veneto 4.907.529.

Il totale della popolazione delle due regioni è dunque di 14.926.529 persone.

*Percorso: Popolazione e famiglie > Popolazione residente al 1° gennaio > Regioni e comuni > Lombardia / Veneto

Pil pro capite

Il Pil pro capite risulta quindi pari a circa 36.800 euro per la Lombardia e a circa 31.750 euro per il Veneto. Presi insieme, le due regioni hanno un Pil pro capite pari a circa 35.130 euro.

Il confronto con Svezia e Austria

La Svezia

La Svezia, secondo i dati Eurostat , aveva nel 2016 un Pil pari a 463,148 miliardi di euro. Un dato inferiore rispetto a quello di Lombardia e Veneto sommate, come correttamente affermato da Sala.

La popolazione svedese tuttavia è inferiore a quella lombardo-veneta: al primo gennaio 2017 risiedevano nel Paese scandinavo circa dieci milioni di persone (9.995.153).

Se dunque il Pil svedese è l’88,3% di quello di Lombardia e Veneto, la popolazione svedese è il 67% di quella lombardo-veneta.

E infatti il Pil pro capite svedese ammontava, sempre nel 2016, a 46.600 euro. Un dato significativamente superiore a quello di Lombardia e Veneto, prese singolarmente o nel complesso.

L’Austria

L’Austria nel 2016 aveva un Pil pari a 353,27 miliardi di euro. Un dato inferiore non solo a quello del lombardo-veneto ma anche della sola Lombardia. Dunque Sala ha ragione anche in questo secondo confronto.

La popolazione residente in Austria , al primo gennaio 2017, era poi pari a 8.772.865 persone. Di nuovo, un dato inferiore rispetto a quello di Lombardia e Veneto.

Il Pil austriaco risulta quindi essere il 67% di quello lombardo-veneto, mentre la popolazione residente in Austria è il 59% di quella residente in Lombardia e Veneto.

Anche in questo caso, quindi, il rapporto tra Pil e popolazione è a vantaggio del paese straniero. Il Pil pro capite austriaco nel 2016 era infatti era pari a 40.400 euro: un po’ più di quello della Lombardia e nettamente maggiore rispetto a quello lombardo-veneto.

Conclusione

Sala ha ragione, il Pil complessivo di Lombardia e Veneto è superiore a quello della Svezia e anche a quello dell’Austria.

Anche se non ha a che fare direttamente con l’idoneità delle due regioni ad ospitare eventualmente dei giochi olimpici, notiamo come questo primato di Lombardia e Veneto dipenda anche dalla popolazione residente, maggiore nelle due regioni del Nord rispetto ai due Stati stranieri: Svezia e Austria sono infatti mediamente più ricche, come dimostrano le statistiche sul loro Pil pro capite.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. caterina says:

    mi sa che stiamo battendoci solo per una questione di prestigio, perché ogni volta che in Italia si sono svolte competizioni internazionali il saldo è sempre stato negativo…costose megastrutture approntate e poi abbandonate… credo che le bellezze delle dolomiti non abbiano bisogno di ulteriore pubblicità… né le Alpi italo-francesi o svizzere… Meglio spendere per strade, ponti, ferrovie.. ammodernamenti e manutenzioni relative.

Leave a Comment