O la barba o la vita

di CASSANDRAislam colto

Lo Stato islamico (Is) minaccia “sanguinose punizioni” per coloro che rasano la barba. Secondo quanto riferiscono ad “Agenzia Nova” fonti locali, nelle aree sotto il controllo dell’Is la popolazione teme per la propria vita. Nei giorni scorsi nelle zone della provincia di Ninive in mano ai terroristi alcuni giovani hanno subito la fustigazione per aver rasato la barba, violando le disposizioni imposte dallo Stato islamico che citando la “Legge coranica” ha imposto agli uomini di seguire l’esempio dei suoi adepti.

Secondo la tradizione islamica piu’ integralista, in particolare quella hanbalita e wahabita, la crescita della barba e’ considerata un’usanza (sunnah) seguita da Maometto. Con la nascita dello Stato islamico essa e’ stata estremamente enfatizzata e incoraggiata, ed e’ considerata da molti sapienti musulmani come necessaria (wajib). Infatti secondo alcune versioni piu’ integraliste della Sharia, la legge coranica, in alcuni “hadith”, detti coranici, Maometto avrebbe ripetutamente ordinato ai suoi seguaci di lasciar crescere la barba invitandoli a “tagliare i baffi e lasciare crescere la barba per distinguersi dagli adoratori del fuoco” pagani.

 

Print Friendly

Recent Posts

Leave a Comment