Norman Gobbi, ministro dell’Insubria

norman_gobbi-900x333Giornata importante per l’UDC svizzera che  rivolgerà alla propria Commissione le indicazioni sui candidati. Tra loro, come noto, c’è anche Norman Gobbi. La Lega Nord, a livello nazionale e non solo nelle province di confine attorno al Ticino, spera che il consigliere di Stato ticinese possa entrare nell’Esecutivo svizzero. Un auspicio che si è spinto fino a far dire a molti padani che lo stesso leventinese diventerebbe un “vero ministro insubrico”. È il caso del sindaco di Varese, Attilio Fontana e del segretario provinciale della Lega Nord,Matteo Bianchi (vd video).

Commenti, questi, che raffreddano in parte le polemiche degli ultimi mesi che hanno visto lo stesso Gobbi contrapporsi ai “lumbard” sulla Regio Insubrica, sui frontalieri e sulla richiesta di casellario giudiziario per questi ultimi.

Proprio sul delicato tema del documento da esibire in Ticino, tra i leghisti oltre confine le posizioni sono le più diverse e c’è chi non ci trova nulla di male nella richiesta, come l’avvocato Andrea Mascetti, esponente di spicco del carroccio e membro del consiglio federale del partito. Insomma, i leghisti scendono in campo con i propri “big” perché ritengono che un ticinese a Berna, meglio se di area “amica”, possa far bene anche all’area di frontiera.

(fonte http://www.rsi.ch/news/ticino-e-grigioni-e-insubria/Gobbi-un-ministro-insubrico-6415594.html)

Print Friendly

Articoli Recenti

Lascia un Commento