Nordio: la nostra civiltà si è arresa, ci distruggeranno

nordiodi STEFANIA PIAZZO – Giorni fa aveva detto che a Venezia andrebbe vietato il burqa. In quei giorni il Canton Ticino procedeva in quel senso. In Italia il dibattito su veli e lenzuoli è fermo al palo. Fermo nel senso che la questione sollevata dal procuratore aggiunto di Venezia, Carlo Nordio, sull’evidente stato di resa della cultura, della politica occidentale, porta quotidianamente a porre dei lenzuoli a coprire ciò che dà fastidio a chi rivendica, in nome di una propria libertà, di oscurare la nostra. Tra concessioni e negazioni, si arriva alla neutralità, alla perdita di identità.

Il punto è che a parlare chiaro, sono in pochi. Gli uomini dello Stato, delle istituzioni, tacciono, Nordio invece parla. Ed è l’unico uomo delle istituzioni col coraggio di esprimere il proprio pensiero senza ricorrere al politicamente corretto. Ha perfettamente compreso, che l’attuale sistema è attraversato da continui conflitti tra diverse libertà, comprese quelle che abbiamo fatto entrare dalla porta, in nome della libertà per tutti. Col finire, poi, per dare diritto agli intolleranti di cancellare la nostra libertà di pensiero e di spazio culturale.

Nell’intervista al Foglio, Nordio afferma che “Abbiamo perso i nostri valori: coraggio, fede nell’ideale civile, essere disposti a morire – ma anche a uccidere – per difendere noi stessi e la nostra civiltà”. Ha parlato più chiaro del papa, e di qualsiasi altro leader politico.

Infatti, scrive il Foglio, Nordio è contro “il correttismo politico, l’infingimento morale che vede emergere”… E all’interlocutore dice:

“Più ci mostriamo arrendevoli, più ci colpiranno. Prenda Tucidide, lo scontro tra gli ateniesi e gli abitanti dell’isola di Melo: non basta dialogare se il tuo nemico ti vuole distruggere. Invece noi che avremmo dovuto allarmarci dall’11 settembre, abbiamo finto nulla davanti a gente che vuole ucciderci e terrorizzarci”.

Poi il riferimento a Churchill, al suo invito agli inglesi a continuare a vivere, a lavorare, nonostante i nazisti. E a conbatterli. Lucido anche nel dire che la legittima difesa è stata sostituita da “un indistinto complesso di pace, solidarietà, la cultura generale del nostro Paese. Hollande, uno che pure è socialista, uno che crede alla pace, ha usato parole come guerra e vendetta. Sono parole appropriate e giuste, che da noi sono invece un tabù, impronunciabili”.

Basta fermarsi qui.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

11 Comments

  1. Fil de fer says:

    Sulle banche ha già detto tutto Castagno 12.
    Per quanto riguarda Nordio, il fatto che sia l’unico a parlare con coraggio e a ragion veduta dimostra quanti vigliacchi/pecore albergano nelle istituzioni italiote piene di pavoni, tacchini e iene.
    Visto che gli animali, gli alberi etc.. e via dicendo piacciono molto ai politici tanto da chiamare i loro partiti con questi nomi possiamo anche definire l’italia un paese di pecore ammansite e buone che aspettano il loro turno con pazienza e ben allineate per andare al macello prossimo futuro.
    Come si fa a non vedere che questa immigrazione…..per nulla contrastata, ma anzi favorita, nasconde interessi e porcherie di vario genere che non voglio menzionare??
    Come si fa a non contrastare, se non con la forza, ma almeno con le parole questi politici che ci ritroviamo da sempre……..cambiano di continuo ma alla fine non cambia mai nulla……e continuiamo ad andare a votare!?? Ma cosa votiamo se la barca ormai è sul procinto di affondare. Nessuno lo vede ?
    No, tutti lo vedono e lo percepiscono chiaramente, eppure si spera di salvarsi dal naufragio.
    Ma Signori miei siamo arrivati alla fine del viaggio non lo avete ancora capito !???
    Par chi capisse el Veneto digo che semo stadi fregadi par 150 ani e adesso volemo anca continuar a darghe fiducia quando lori, i politeghi, i fa i afari lori ? Par Diana xè ora de finirla cò stò casin de paese andado de mal e marso patoco !!!
    N’demo finalmente a studiar la storia e chi gerimo e chi podaresimo essa e dopo, solo dopo capimo ben cossa ghemo fato anca nojaltri a forsa de darghe corda a stì farabuti de tagliani.
    Emo finio de tirarse su le maneghe parkè la xè finia e la finirà presto.
    W SAN MARCO

  2. caterina says:

    mosca bianca il procuratore Nordio… ce ne vorrebbero come lui, soprattutto all’nterno delle loro magistrature, responsabili in gran parte del baratro in cui lentamente ma inesorabilmente la società italiana è caduta…

  3. Castagno 12 says:

    Ma perchè non riflettete prima di scrivere ?
    “Nordio for president”. Ma che risultati potrebbe conseguire guidando UN POPOLO INQUALIFICABILE ? Per esempio, non si riesce a sradicare l’uso della carta di credito. Nessuno ha intenzione di tornare ad usare i contanti, neppure per le spese quotidiane.
    USARE LA CARTA DI CREDITO significa COPRIRE e CONSENTIRE LA FRODE CONTINUA da parte delle Banche che creano denaro dal nulla.
    L’USO DEI CONTANTI PORTEREBBE L’ARRESTO DI DETTO MECCANISMO. LE BANCHE NON POTREBBERO SODDISFARE TUTTE LE RICHIESTE PERCHE’ I SOLDI NON CI SONO.
    Negli USA hanno fatto quattro conti ed hanno stabilito che se dovessero stampare carta moneta per un valore uguale alla somma di tutti gli asset bancari acquistati dai risparmiatori americani, le rotative dovrebbero fare un lavoro giornaliero doppio di quello attuale per oltre venti (20) anni.
    E lo stesso discorso, più o meno, vale per l’italia.
    Non può pensare di salvarsi un popolo che aiuta, che sostiene il Sistema che lo sta distruggendo.
    Sono sicuro che almeno il 90 % dei residenti nel Veneto e in Toscana, che ha sottoscritto la richiesta di Indipendenza, usa continuamente la carta di credito. Sembra una comica, invece è una tragedia.
    Dal libro di Maurizio Blondet “Schiavi delle Banche” – Edizioni Effedieffe – pagg. 167 – € 13,00,, ricopio dal retro di copertina:
    ” …. La frode fondamentale della Banca – che lucra l’interesse dal denaro che crea dal nulla per prestarlo – è qui spiegata con chiarezza politicamente scorretta. Il lettore capirà che è la frode bancaria, creando massa monetaria dal nulla, a creare inflazione; e che gl’interessi finanziari incorporati nel prezzo di ogni merce costituiscono in media il 50 per cento del prezzo, dunque ogni merce ci potrebbe costare la metà. Il Sistema Bancario-Finanziario estrae pertanto da ciascuno di noi, più volte, una imposta occulta, per il solo fatto di esistere e di espandersi. … “.
    Da pag. 166, ricopio: ” … Il trattato di Maastricht, all’art. 104, vieta espressamente ai Paesi europei l’emissione di moneta centrale, DI STATO, non gravata da interessi. La creazione monetaria viene attribuita IN ESCLUSIVA ALLE BANCHE. Le banche hanno Infatti dettato il trattato di Maastricht; l’Europa costruita dalle burocrazie E’ NEL LORO SPECIFICO INTERESSE, E NON NEL NOSTRO.”
    Si devono poi aggiungere le emissioni del QUANTITATIVE EASING da parte della BCE (Banca PRIVATA).
    Dopo tutto quello che ho già scritto al riguardo, c’è ancora chi mi domanda ” Perchè non dovremmo usare la carta di credito ? “. NON VOGLIONO CAPIRE.
    E su questo problema fondamentale, i Movimenti Indipendentisti, i Fronti e altre Compagini, TACCIONO.
    Troppa fatica leggere e capire il libro di Maurizio Blondet ?

    • luigi bandiera says:

      Castagno 12,
      la faccenda e’ partita molti anni fa quando ero ancora dipendente in una multinazionale.
      Cominciarono, con l’aiuto della trimurti o triplice o tre moschettieri, a raccontarci storie viennesi… e ci “obbligarono” ad aprire un conto corrente in banca.
      Cosi’ non dovevamo aver paura dei RAPINATORI (una kasta della banda dei 4).
      Eppoi anche i piu’ resistenti dovettero farlo perche’ costretti… DEMONIOKRATIKAMENTE.
      L’avanzata fu davvero molto importante, per loro.
      Infatti, tutti furono pagati attraverso il conto corrente.
      Qua io ed alcuni colleghi facemmo una buona battaglia ma era logico che eravamo gia’ destinati a perdere. Prima di perdere scegliemmo un’altra strada e cosi’ avemmo una sorta di vittoria.
      Pero’ tutti i dipendenti dovettero avere il Conto Corrente. Alla faccia della presunta democrazia.
      Ottenuto tutto questo si continuo’ con tutto il resto passando proprio per le banche.
      Io della mia banca non posso dire nulla anzi per me funge da polmone dato che sono un povero cristo.
      Non si capisce l’uso della quasi prepotenza per far passare tutto via banka.
      Sembra fotocopia dei clandestini: non si comprende perche’ arrivino tutti qua e richiedenti diritti.
      La mafia non c’entra, la politica non c’entra… chi e’ allora che c’entra..?
      Esclusivamente e solo la BANDA DEI QUATTRO..!!!
      Saro’ anche fantasticoso ma io leggo solo i fatti e ascolto poco i PULPITANTI.
      Arrivando al nostro bravo Nordio una volta eletto lo sbranano, politicamente, a meno che dietro a lui non ci sia la massa dei cittadini che lo spinge in avanti: il voto NON BASTA..!
      Da sempre comanda chi ha CARISMA e non i voti.
      Poi arriveranno anche i voti ma subito serve CARISMA difficile da ottenere..!
      Solitamente il carisma si ottiene appunto lottando sul campo.
      Oggi si presentano candidati per fare questo e quello e per essere votati da cittadini che non li conoscono, non sanno se sanno parlare italiano o veneto (si fa per dire).
      Poi si scopre, dopo che li hanno votati, che lasciano la corrente di pensiero (nella quale furono votati) per passare a quella con idee opposte..!
      QUESTI FANNO PARTE DELLA BANDA..!!
      La politica non e’ per tutti, soprattutto per i minori dei 30 anni.
      Vi siete chiesti perche’ vogliono dare il voto perfino ai sedicenni..?
      La maturita’ politica arriva dopo almeno una messa in tel posto e questa arriva sui 25 30 anni. Beh, per alcuni un po’ prima ma e’ l’eccezione che conferma la regola.
      Concludo affermando, unore e gloria a Nordio e che Dio lo benedica nei suoi giorni futuri, ma nel suo lavoro e’ sicuramente al TOP, ma in politica potrebbe fare una brutta fine.
      Io voglio ricordarmelo com’e’ oggi: una meravigliosa persona. RARITA’ OGGI..!
      Scordiamoci di essere in uno stato democratico perche’ conta per prima cosa l’ART.1 della carta piu’ bella del mondo che INTRAPPOLA I POPOLI residenti in questo ALKATRAZ di nome italìa.
      Poi si sa, col senno di poi magari… uno la indovina pure.
      Salam

  4. luigi bandiera says:

    Vediamo la fatica che fanno i vari indipendentismi in Europa.
    Non hanno l’una e indivisibile nella loro carta eppure..??
    Li’ dentro ai vari Alkatraz.
    I sistemi occidentali sono blindati peggio dell’ex URSS.
    In Cina Mao fece strage della BANDA DEI QUATTRO e C.
    In Turkia Erdo’ ha fatto kompagno.
    Negli altri stati europei ci sono le bande dei quattro ma sono molto forti e nessuno si permette di toccarle.
    In italia meglio sarebbe Italìa la BANDA DEI QUATTRO e’ FORTISSIMA.
    E me lo chiedo ogni tanto: perche’..?
    Ho sempre una risposta, come un mantra, perche’ e’ dettata dalla verita’ dei fatti.
    Perche’:
    abbiamo la carta piu’ bella del mondo, per loro;
    abbiamo il paese piu’ bello del mondo, per loro;
    abbiamo il popolo o popoli li’ rinchiusi, piu’ mone del mondo.
    La carta o regolamento e’ il collante o il tiranno.
    E’ quella cosiddetta istituzione che tiene soggiogati i popoli.
    In mano di chi e’ se non della BANDA STESSA..?
    Se ancora crediamo alle cretinate che ci hanno inculcato a scuola in primis e in secondis poi in vita natural durante: non avremmo scampo.
    Abbiamo il destino gia’ segnato.
    LEGGI BENE, ma bene, il PRESENTE ed avrai in mano il passato e il FUTURO.
    An salam

  5. Ric says:

    Fatto sta che gli strumenti democratici a disposizione per perseguire un assoluto buon senso , non ne abbiamo a disposizione perchè truccati dal sistema che mai come oggi è globalizzato . Nemmeno l’esperienza professionale del dott. Nordio , fatto salvo il coraggio della parola , può incidere alcunchè sulla “metastasi ” ; tutta la materia di diritto giuridisprudenziale risulta aria fritta , contro la sicura morte che avanza , potente ed inesorabile fa un baffo l’aspirina !
    Se al contrario si passasse dalle parole ai fatti , consiglio centrato , non solo ci sarebbe guerra civile , ma anche incivile ; ma dai , questa animalitá sub umana non ci spara addosso perchè dimentichi degli attributi , stanno menando il torrone poteri associati che impongono governi e leggi , moneta e pensiero .
    Provate ad alzare un pò il tiro in redazione e poi vedete se arrivano le bestie dell’isis o non invece i carabinieri , la polizia , la guardia di finanza , i magistrati , le televisioni ….e perfino la scomunica del Papa Buonasera , ecc . Poi vediamo che destino “turco ” ci toccherebbe!
    Confisca dei beni , galera , umiliazione , isolamento ( perchè gli eroi sono sempre soli ) malattia , depressione , manicomio e o cimitero . Inutile partire dall’effetto quando le cause sono in grado di produrne a ripetizione !
    Eastwood ha detto TRUMP , apriti o cielo !
    Proviamo almeno a parlarci chiaro , sarebbe giá un primo segnale di risveglio .

  6. luigi bandiera says:

    In italia non si cambiera’ mai e poi mai niente fin che non saremo definitivamente nel BARATRO.
    Poi, forse, ci sara’ la riscossa ma ce ne saranno di ancora vivi..??
    Schiavi lo siamo gia’ per cui…
    PREGHIAMO.

  7. RENZO says:

    Nordio for president!
    WSM

  8. Paolo says:

    Nordio dovrebbe andare al Parlamento, é una persona che ha le idee molto chiare in molti settori della nostra vita pubblica. Se formasse un partito lo voterei a occhi chiusi!

    • Castagno 12 says:

      La solita osservazione ingenua che non tiene conto del contesto nel quale ci troviamo.
      I più esprimono sempre i loro desideri senza collegare le varie realtà.
      NON SI METTE A DIMORA UNA PIANTA SANA IN UN TERRENO INQUINATO, MARCIO.
      E il popolo disinformato, distratto ad arte dai media e indolente, non arriva a capire che, con il suo comportamento scellerato, alimenta la marcescenza di quel terreno.

Leave a Comment