Nord Europa dice addio a Euro: dopo Svizzera, Danimarca per sgancio corona. E Padania?

di BENEDETTA BAIOCCHIdanimarca euro

L’uscita dal cambio franco/euro della Svizzera è stata l’anticipazione della frattura. Quella che può portare, nello scenario di una moneta unica sempre più al ribasso, ad uno sdoppiamento dell’euro. Possono infatti i paesi dell’area dell’Europa del Nord, sani nei conti e nella politica, sopportare una svalutazione così profonda? La risposta no è ovvia, così come è a questo punto del tutto percorribile l’ipotesi di due euro, uno forte, per i Paesi del Nord Europa, e uno debole, svalutato, per i paesi diciamo così, in via di sviluppo, quelli poveri e malmessi, del mediterraneo, Italia in testa.

http://www.nzz.ch/wirtschaft/daenemarks-euro-fixierung-wirft-fragen-auf-1.18462745

E ora, a stretto giro, a interrogarsi sull’uscita dal rapporto fisso di cambio con l’euro c’è anche la corona danese. Perché la Danimarca dovrebbe patire un rapporto sfavorevole, nel momento in cui non deve pagare per altri il prezzo di una pubblica amministrazione incapace, di un debito pubblico difeso dai partiti e dell’apparato?

Insomma, l’ipotesi sul campo è più che aperta. E l’effetto domino è di fatto assicurato. Ma la domanda è: dove va la Padania? Nell’euro debole, quello degli ultimi, o nell’euro delle economie avanzate? La Lombardia, con il pil pro capite più alto dell’area euro produttiva, deve slittare in Calabria? Dove è finita la questione settentrionale?

Premi Nobel per l’economia del calibro di Paul Krugman e Joseph Stiglitz sostengono da tempo che l’euro non può funzionare in buona sostanza perché i Paesi del Nord invece di continuare a prestare soldi a quelli del Sud, dovrebbero darli a fondo perduto come pacchetto investimenti ma questo non se lo possono permettere non solo economicamente in quanto Spagna ed Italia sono troppo grandi ma anche perché le popolazioni del Nord non sono contente di lavorare per “mantenere” i Paesi del Sud. Appunto. La Padania ha deciso dove andare? Al Sud, con la nuova Lega?

Per un breve ripasso: http://www.lindipendenzanuova.com/svizzera-si-sgancia-dalleuro-e-il-via-al-doppio-euro-alla-padania-quello-di-scarto/

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. IG says:

    Prima di commentare e deliberare è meglio stare con una moneta forte o debole è meglio informarsi, magari attraverso blog documentati, chiari che lasciano da parte ideologie, ma si basano su dati numeri e teorie comprovate. http://goofynomics.blogspot.it/

  2. Dan says:

    Qualcosa mi dice che se andiamo nell’euro debole, i debiti continueremo a pagarli con quello forte…

Leave a Comment