Nomine Consob. Perché non date Quota 100 anche a Savona?

Borsa-dito-638x425

di STEFANIA PIAZZO – Può un pensionato presiedere la Consob, il più alto organo di controllo che controlla  la Borsa in Italia? E soprattutto perché un ministro come Paolo Savona, la cui nomina lo scorso anno è stata condizionante nel formare il governo, o lui o niente, ora viene sfilato e messo a dirigere una commissione che non ha diritto di presiedere?

Sulla sua l’incompatibilità l’opposizione sta dando guerra. La legge Madia prevede infatti che chi è in “quiescenza” non possa ricoprire incarichi “dirigenziali o direttivi”, se non a titolo gratuito e comunque per un solo anno.

Ma la Consob si dirige per sette anni, l’incarico non finisce nel 2020. In più, il ministro Savona è stato,  fino a maggio 2018, direttore dell’hedge fund lussemburghese Euklid Master Fund e presidente di Euklid ltd.

Ma peggio ancora, è la legge Frattini, varata nel 2004  per normare il conflitto di interessi, che vieta per un anno a chi ha avuto incarichi di governo di ricoprire cariche o uffici in enti di diritto pubblico.

Cosa farà Mattarella? Ci sono tre ragioni per bloccare la nomina: la pensione, la durata del mandato e il conflitto d’interessi.

Se poi si vuole andare oltre,  la legge 281/1985 (istituisce la Consob) definisce la piena autonomia della Commissione e tra i criteri per la scelta dei suoi componenti esplicita quello della indipendenza”. Savona è espressione del governo.

Il dato di fatto che fotografa la realtà è che questo Paese o è governato da giovani di provata incapacità istituzionale, che innescano micce diplomatiche, fanno ritirare ambasciatori, viaggiano in divisa, oppure sbanda su ottuagenari che potrebbero godersi la vita e che dopo aver superato i requisiti della Fornero, si incastrano nei meccanismi che decidono cosa non va nella Borsa italiana. Perché non date quota 100 anche a Savona?

E poi, che fine ha fatto la battaglia della Lega per spostare tutta la sede Consob a Milano, anziché averne una a Roma dove non c’è piazza finanziaria?

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. caterina says:

    sono dell’idea che tutti i paletti nascano quando c’è l’interesse di escludere qualcuno che non si vuole, perciò valgono quel che valgono e non sono eterni…abbiamo avuto presidenti della repubblica ultranovantenni e questo conferma che quando non si hanno a disposizione alternative tutto va bene… credo che anche per Savona l’opzione sia la stessa: non avevano sotto mano persone di cui fidarsi delle stesse competenze e, quanto all’età, forse fa valore se corrisponde all’esperienza che ci vuole, come sembra… sarebbe invece un gran gesto che metterebbe a tacere ogni illazione se si accontentasse di…un rimborso spese, o qualcosa del genere, dato che sarà già pluripensionato e…ricco di suo!

Leave a Comment