No veneto alle olimpiadi romane, mozione trasversale in Regione

di REDAZIONEolimpiadi_500

Nessuna Olimpiade, meglio fare altro. Per i consiglieri  Bortoluzzi (Unione Nord Est), Bozza e Furlanetto (Prima il Veneto), Caner e Falconi (Lega Nord), non c’è motivo di spendere risorse pubbliche per intraprendere l’impresa olimpica. Da qui, la mozione presentata in Regione.

“Nel 2024 si svolgeranno i XXXIII Giochi Olimpici .- si legge -; recentemente il presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana Matteo Renzi ha candidato la città di Roma per ospitare le Olimpiadi. Tale notizia ha creato fortissime contrarietà in tutta la nostra Regione, come viene testimoniato dalle dichiarazioni del presidente del governo veneto, Luca Zaia pubblicate sul “Corriere del Veneto” del 16/12/2014 “E qualcuno si aspetta che i veneti gioiscano per una candidatura che si prospetta come una nuova minaccia?” e il giorno dopo il “Corriere delle Alpi” riporta quanto dichiarato dallo stesso presidente Zaia ai microfoni di Radio Cortina: “La candidatura di Roma alle olimpiadi è una presa in giro, Roma non deve più candidarsi a niente, deve fare la brava scolaretta e mettere a posto i conti perché tutto quello che fanno a Roma lo paghiamo noi qui nel Veneto”

Tutto ciò premesso il Consiglio regionale impegna il Governo Veneto ad esprimere tutta la propria contrarietà a tale candidatura, per motivi etici, morali, economici, sociali, estetici”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment