Nigel Farage fa espellere Borghezio dal gruppo degli “Euroscettici”

di REDAZIONE

L’europarlamentare della Lega Mario Borghezio e’ stato espulso dal gruppo Efd al Parlamento europeo. E’ quanto hanno confermato all’Adnkronos fonti di “Europa della liberta’ e democrazia” precisando che la procedura di espulsione per Borghezio era iniziata venerdi’ scorso, dopo l’intervista a ‘Panorama’, nella quale sostanzialmente confermava le sue parole sul ministro Kyenge.

Su iniziativa del presidente di Efd, Nigel Farage, e’ stato chiesto agli eurodeputati del gruppo se avessero obiezioni o meno rispetto all’espulsione dell’europarlamentare della Lega, che era gia’ stato sospeso nelle settimane scorse per le sue dichiarazioni considerate offensive nei confronti del ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge. I due terzi dei deputati si sono espressi via mail per l’espulsione di Borghezio.

Nell’intervista apparsa su Panorama venerdi’ scorso, Borghezio si era tra l’altro definito non razzista ma “differenzialista”, sostenendo di “preferire che la massa dei neri resti a casa propria”. Questa mattina, prima della decisione dell’Efd, l’eurodeputato della Lega Fiorello Provera, vicepresidente della commissione Esteri del Parlamento europeo a Bruxelles, aveva preso le distanze dalle dichiarazioni di Borghezio. “Non mi risulta che queste posizioni coincidano con quelle della Lega Nord -ha chiarito- sicuramente non coincidono con le mie. Credo che queste generalizzazioni o categorie ‘etniche’ diluiscano il principio di responsabilita’ del singolo individuo, principio in cui credo fermamente”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

20 Comments

  1. Mi sembra un provvedimento eccessivo, però Borghezio poteva anche evitare di fare le solite dichiarazioni scontate…

    • luigi bandiera says:

      Michele…
      a roma da sempre predona dicono: co ce vo ce vo…

      IL NOSTRO VERO NEMICO NON E’ BORGHEZIO, MA LI SDADI..!!

      Uno e’ l’italia.

  2. Walter says:

    Borghezio non ha capito niente. Per riceve applausi deve essere ipocrita e seguire la corrente. Dire la verità senza fronzoli non paga.

  3. Giovanni says:

    Per l’inglese che ha voluto espellere Borghezio dal gruppo parlamentare si può dire che sono negri i due che nella sua Londra hanno scannato il soldato bianco? Possiamo dire che era nero il picconatore del quartiere Niguarda di Milano? Oppure dobbiamo nascondere tutti i reati che commettono pur di non definire neri i neri?
    Il mondialismo che non consente di chiamare persone e cose col loro nome, in nome del politically correct sta offuscando le menti degli euroburocrati e degli italiani, reagiamo almeno noi. Forza Borghezio, l’unico con il coraggio di lottare contro il politicamente corretto.

  4. luigi bandiera says:

    E nel frattempo che noi perdiamo tempo a vedere se serve o no il Borghezio a Treviso:
    http://tribunatreviso.gelocal.it/cronaca/2013/06/03/news/said-chaibi-minacciato-e-inseguito-da-due-auto-1.7191047

    E avanti con i foresti al comando.

    Mi torna in testa la storia beoria di Ulisse, il NESSUNO ma non come noi che non contiamo un vero ed emerito kax.

    Scrivevo anni fa che nell’Odissea c’e’ la chiave per la nostra liberta’. Leggendo altre storie greche si evince che: SE SI LEGGE BENE IL PRESENTE SI HA IN MANO PASSATO E FUTURO.
    Non la si vuole capire purtroppo.

    Siamo al tempo di Ulisse davvero. Se lui non eliminava i PROCI che volevano rubargli tutto non sarebbe piu’ stato padrone di niente e per vivere un po’ discretamente si sarebbe dovuto allontanare dalla sua Itaca e da tutto il suo MONDO..!
    Vedete mo cosa vuol dire STARE ASSENTI PER TANTO TEMPO..?

    Noi non siamo il NESSUNO, ma I NESSUNO perche’ NON vogliamo TORNARE A CASA e cosi’ SOCCOMBEREMO.

    Pian piano i foresti (i proci) stanno crescendo nelle cariche amministrative e che kax di interesse CURERENNO..??

    Ma noi siamo MOOOLTO furbi: pensiamo a Borghezio… Si, a quel razzista di DX di SX e di CENTRO. Pensiamo proprio a Borghezio e qualche altro.

    Beh, non siamo abituati con gente SENZA PELI SULLA LINGUA.
    Ci hanno abituati ad ascoltare e seguire come pinguini o pulcini d’oca i personaggi importanti e spienti con LINGUA BIFORCUTA..!

    Ahaaaa….

    Che goduria ascoltare e seguire i BIFORCUTI sia perche’ hanno le due corna (minotauri) e sia per la loro lingua o parlare IPOCRITA.
    Mi sa che hanno fatto il giuramento dell’IPOCRITA e non dell’IPPOCRITE.

    Andiamo avanti cosi’, siamo sulla buona strada, per il BARATRO..!!

  5. gigi says:

    Borghezio razzista? Magari fosse almeno quello, nel senso che avesse una sua vocazione politica. Sono 20 anni che è in parlamento, euro e non euro, e mi pare che la sua vera ideologia sia quella della poltrona.

  6. Giuseppe says:

    Borghezio, espulso o no, non si capisce e non si è mai capito a cosa serva. Così almeno si può sperare di capirlo. Certo, come parlamentare mi sembra un po’ sprecato. Come bidello, magari…

  7. luigi bandiera says:

    C’e’ una congrega europea da BRIVIDO BLUE. Meglio, ROSSO.

    Il brivido blue e’ una canzone che cantava Toni Dallara.
    Faceva:
    chi sei tu non lo so…
    ma nei miei sogni sempre ti avro’…
    Ecc..

    Appunto sogni e basta per ora, o per sempre..?

    Siamo fritti sicuramente tra non molto.

    Altro che balle varie…

    PSM

  8. Albert1 says:

    Farage è un gran volpone: così può dire in patria: <>
    Sì, perché con lui gli eurocrati delinquenti stan provando il solito giochetto del “non sei europeista, quindi sei uno sporco razzista” – la solita litania sulla destra populista, ecc
    Per carità, buon per lui: condivido totalmente le sue affermazioni sull’ue, dubito però che sia favorevole all’indipendenza della Scozia.

  9. Pietro says:

    Gli unici che non lo espellono mai, qualsiasi amenità dica, sono quelli della Lega…

  10. Dan says:

    “Non sono io a chiamarla negra: è lei che ha una cromaticità diversa sulla scala Pantone”

    Regge come imitazione di Porchezio ?

  11. Meglio solo che male accompagnato, avanti Borghezio!

  12. €uroscettici sì, €urorazzisti no ! … e Borghezio lo è…

    la mia Padania non kollima kon la sua …

    sulla forzatura ed opportunità di nominare ministro la Kyenge, rimango xò assai kritiko, kontrario e kontrariato x motivi ben diversi da kuelli addotti dall’espulso…

    <b<ke vergogna borghezio … ti sei meritato una medaglia internazionale di disonore x te e ki ti sostiene pure …

  13. Riccardo says:

    Borghezio si conferma un mona!!!

  14. gigi ragagnin says:

    allora non sarà più euroscettico. sarà anti Europa senza se e senza ma ? (come è d’uso dire) speriamo che lo stipendio l’Europa continui a pagarglielo.

  15. Miki says:

    Nigel Mansell non è il compagno di merende,come visione “europoide”, della Bonino? Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei,e soprattutto di chi sei figlio!

Leave a Comment