NELSON, IL TESORO DELL’AMMIRAGLIO RIEMERGE DAI FONDALI

di REDAZIONE

Un’equipe britannica ha detto di aver scoperto numerosi oggetti appartenuti all’ammiraglio Nelson – tra cui la sua spada – nel relitto di una nave che affondò quasi 90 anni dopo la sua morte.

Nelson è l’eroe per eccellenza della storia navale Gb, e la celebre statua sulla colonna in Trafalgar square a Londra lo ritrae con la spada in pugno. Proprio quella spada si troverebbe nel “tesoro” nascosto in una nave della marina di Sua Maestà – la Hms Victoria – affondata nel Mediterraneo orientale nel 1893, al largo del LIbano. La nave – scrive il Sunday Telegraph online – colò a picco insieme a 358 marinai a causa di un errore del vice ammiraglio George Tryon nel corso di una manovra per l’ancoraggio, durante la quale fin contro un’altra nave militare britannica. Tryon era un grande ammiratore di Nelson – morto 88 anni prima – e sembra che a bordo della Victoria ci fosse la sua amata collezione di cimeli nelsoniani, tra cui la spada.

Mark Ellyatt, un sommozzatore che fa parte del team, ha detto di aver localizzato la cabina del vice ammiraglio e un mobile che egli descrive come “una cappella votiva” dove ci sarebbero gli oggetti comprati da Tryon in un’asta. La possibile scoperta ha suscitato interesse presso il Ministero della Difesa, che è il proprietario del relitto, per legge: alla squadra di sub è stato chiesto di non toccare il “tesoro” di Nelson. Per cui Ellyatt ha detto di aver nascosto la spada in un punto segreto del relitto, per evitare che finisca nelle mani di “persone che spoglierebbero la nave di ogni oggetto” o che, una volta portata in superficie “finisca nelle mani delle autorità locali. Vorrei vederla in un museo britannico”, ha dichiarato.

Ellyatt riferirà della possibile scoperta alla International Shipwreck Conference (conferenza sui relitti navali), che si tiene questa settimana a Plymouth.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment