Nei primi 10 mesi, entrate tributarie a + 12 miliardi. Merito dell’Imu

di REDAZIONE

Entrate tributarie in crescita nei primi dieci mesi dell’anno. Tra gennaio e ottobre, informa il Dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia, gli incassi erariali si sono attestati a 322,814 miliardi di euro, in aumento del 4% (+12,343 miliardi di euro) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ai fini di un confronto omogeneo, al netto dell’imposta sostitutiva una tantum sul leasing immobiliare registrata nel mese di aprile 2011, sottolinea una nota, le entrate tributarie erariali presentano una crescita tendenziale pari al 4,4% (+13,602 miliardi di euro).

Le imposte dirette aumentano del 5% (+8,234 miliardi di euro). Il gettito Ire, spiega il Dipartimento delle Finanze, evidenzia un lieve incremento dello 0,3% (+442 milioni di euro) che riflette l’andamento positivo delle ritenute sui redditi dei dipendenti privati (+1,9%) e delle ritenute sui redditi dei dipendenti pubblici e da pensione (+0,4%) che compensa l’andamento delle ritenute dei lavoratori autonomi (-4,6%) e delle ritenute d’acconto applicate ai pagamenti relativi ai bonifici disposti dai contribuenti per beneficiare di oneri deducibili o di spese per le quali spetta la detrazione d’imposta. Positivo il gettito dell’autoliquidazione (+1% pari a +137 milioni di euro). In crescita il gettito Ires che si attesta a 20,578 miliardi di euro (+1,1%, pari a +231 milioni di euro). Tra le altre imposte dirette si registra un significativo incremento dell’imposta sostitutiva su ritenute, interessi e altri redditi di capitale (+2,866 miliardi di euro, pari a +53,9%) influenzata da diversi fattori di carattere tecnico-normativo e, in particolare, dalla riforma del regime di tassazione delle rendite finanziarie. Le imposte indirette fanno rilevare un incremento complessivo del 2,8% (+4,109 miliardi di euro). Al netto dell’imposta sostitutiva una tantum sul leasing immobiliare la crescita delle imposte indirette e’ risultata pari a 3,7% (+5,368 miliardi di euro).

MEF, CRESCITA SOSTENUTA ENTRATE ANCHE GRAZIE A IMU “Le principali misure correttive adottate a partire dalla seconda meta’ del 2011 che hanno compensato gli effetti ciclici negativi” e in particolare il gettito della prima rata di acconto Imu hanno contribuito “alla sostenuta dinamica delle entrate”. Lo sottolinea il Dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia segnalando che e’ pari a 4,007 miliardi di euro il gettito della prima rata di acconto versata a giugno e che e’ “sostanzialmente in linea con le previsioni tenuto conto anche della sospensione dei versamenti per i comuni interessati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 che hanno interessato il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia e Rovigo”.

FONTE ORIGINALE: Agi.it

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment