Muro in Slovenia? Lubiana: facciano pure, ma abbiamo gli stessi flussi dello scorso anno

 

Schermata 2019-07-01 alle 14.03.15

Schermata 2019-07-01 alle 14.03.07

Eventuali barriere fisiche al confine italo-sloveno sono una decisione politica interna dell’Italia. E’ quanto ha affermato, come riferisce AnsaMed, il ministero dell’interno a Lubiana, in merito all’ipotesi avanzata dal Ministro dell’interno Matteo Salvini, che ha dichiarato di non escludere barriere al confine con la Slovenia se il flusso dei migranti lungo la rotta balcanica non dovesse arrestarsi. Il ministero dell’interno, citato dall’agenzia STA, ha sottolineato come lo scopo della cooperazione transfrontaliera rafforzata tra Slovenia e Italia, attraverso un pattugliamento congiunto che dovrebbe prendere il via lunedì prossimo, sia la lotta all’immigrazione clandestina e ai suoi movimenti secondari. Le stesse fonti hanno anche spiegato che finora la polizia slovena ha ricevuto 126 migranti illegali rimandati indietro dalle forze di sicurezza italiane, un numero in linea con quello dello scorso anno, quando nello stesso periodo furono 108 i migranti che seguirono lo stesso percorso. “Non possiamo quindi parlare di un grande aumento dei problemi al confine comune”, ha detto la fonte del ministero dell’interno citato dalla STA. La convinzione dell’esecutivo di Lubiana è che la collaborazione con l’Italia possa contribuire anche a una protezione efficace del confine con la Croazia, in modo tale da inviare un segnale importante ai contrabbandieri e ai potenziali migranti in arrivo. (ANSAmed).

 

Il punto è che già nel 2016, nel boom delle migrazioni sulla rotta balcanica, la Slovenia aveva già chiuso i varchi. Leggiamo dalla cronaca de Il Piccolo del 23 ottobre 2016: “Finora sono stati complessivamente srotolati 183,5 chilometri di filo spinato “dissuasore” dal valico di Gibina fino alla valle del fiume Dragogna in Istria. Il ministero degli Interni di Lubiana definisce tali infrastrutture “impedimenti tecnici temporanei” innalzati per difendere il confine esterno di Schengen”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment