Mps, Rossi si è suicidato? Anche noi

di GIULIO ARRIGHINI*

“Nessun punto oscuro può ritenersi sussistere e nessun dubbio” sulla morte di David Rossi, l’ex capo area comunicazione di Mps suicidatosi dal sera del 6 marzo scorso 2013.

La procura archivia la morte. Ci possiamo suicidare noi, signora giustizia?

Della vicenda Mps per anni sono stati archiviati dalla politica e dal sistema finanziario quello che poi è stato deciso dovesse esplodere. Ma fino a un certo punto. Perché quando lo scandalo batte a sinistra, e Unipol insegna, non accade nulla. O qualcosina, come fosse un peccato veniale. Sia chiaro, io non parteggio per il Cavaliere né per altri che hanno bracci di ferro in atto con la giustizia, italiana. Quindi giustizia comunque relativa e politica. O vogliamo dire il contrario?

Ma la notizia del fascicolo chiuso su un giovane che dalla vita aveva tutto, che al massimo avrà potuto essere segretamente custode di fatti e circostanze ma non al punto da decidere di portarsele con sé nella tomba, insomma, questo fatto giudiziario scuote ancora le coscienze. Che non archiviano facilmente i loro dubbi.

Il sistema della finanza e del mondo bancario, con diversi manager che non brillano per trasparenza, eppure ai vertici del credito che conta, raggiunti da sanzioni pubbliche per aver gestito non proprio cristallinamente fondi e patrimonio, eppure pagati a colpi di somme di centinaia e centinaia di migliaia di euro, non è un simbolo cui ambire. Eppure è questo il mondo  che decide, che indirizza, che alimenta, che foraggia. Anche la politica. Vogliamo dimenticare la storia di Mps? Vogliamo ricordare come finì la Popolare di Lodi? O Credieuronord? Vogliamo raccontare dietro le quinte cosa accade quando si tratta di costituire i gruppi di gestione delle Fondazioni bancarie?

Insomma, cosa succede dentro la politica quando 7 miliardi di euro vengono indirizzati a via Nazionale e da lì poi alle banche azioniste, per volontà del Parlamento e del governo? Ne vogliamo parlare? David Rossi però si è suicidato, non ci sono dubbi. La storia di Mps non lo faceva dormire la notte. Ma, come lui, chissà quanti altri.

David si è volontariamente gettato. Le terze persone non c’erano.

*Segretario Indipendenza Lombarda

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Quando girano tantissimi soldi come nelle banche tutto può succedere e tutto può essere supposto.
    Il popolino nemmeno si immagina la massa di soldi oscura maneggiata dalle banche che può cambiare la vita di una famiglia per diverse generazioni e che giustifica l’accadere dei crimini più efferati.
    Nulla di nuovo sotto il sole, qualcuno si ricorda ancora di Calvi o di Gardini?

Leave a Comment