MOVIMENTO 5 STELLE: POTENZIALI ELETTORI AL 20,6%

di REDAZIONE

I potenziali elettori del Movimento 5 Stelle sarebbero il 20,6%. È quanto rilevato dal sondaggio realizzato da Swg in esclusiva per Agorà su Rai Tre. E continua a crescere nelle intenzioni di voto la percentuale assegnata al Movimento, che passa dal 7,2 al 7,3%. Cresce anche l’area del voto, che passa dal 49,9% al 50,2%, con una crescita degli astenuti rispetto agli indecisi. Mentre crescono i due partiti maggiori, il Pd di un punto e il Pdl di circa mezzo, cala ancora la Lega. Continua peraltro a calare la fiducia in Monti (dal 47 al 45%) ed Š bassa la propensione degli elettori a votare un eventuale governo guidato dall’attuale premier. Questo il quadro delle intenzioni di voto (tra parentesi il risultato della scorsa settimana) con i subtotali relativi ai partiti in Parlamento e a quelli che ne sono attualmente fuori: PD 26,2% (25,2). PDL 25,3% (24,9). LEGA 6,9% ( 7,1). IDV 6,2% ( 6,1). UDC 6,1% ( 6,3). FLI 4,9% ( 5,0). L.BONINO 1,6% ( 1,7). MPA+API 0,5% ( 0,4). Totale 77,7% (76,7). M5S 7,3% ( 7,2). SEL 6,2% ( 6,8). FED.SIN. 2,9% ( 2,4). LA DESTRA 1,7% ( 1,6). ALTRI C.SIN. 1,0% ( 1,3). ALTRI C.DES. 0,5% ( 0,7). ALTRI 2,7% ( 2,9). Totale 22,3% (22,9). NON VOTO Indecisi/non rispondono 28,6% (31,7). Astenuti 21,6% (18,2). Totale 50,2% (49,9). Per quanto riguarda la fiducia in Mario Monti, attualmente si colloca – per Swg – al 45% con un calo di 2 punti rispetto alla scorsa settimana. Il calo, rispetto al novembre 2011, quando la fiducia era al 71%, Š di ben 26 punti. Un risultato che si riverbera anche nella propensione degli intervistati a votare un futuro governo Monti. Dicono ‘sicuramente nò il 24% e un altro 42% esprime ‘bassa probabilità’. A dare ‘alta probabilità’ è solo il 9% degli intervistati, cui si aggiunge una ‘media probabilit…’ di un ulteriore 12%. Gli indecisi sono il 13%. Il sondaggio si è poi concentrato sul movimento di Grillo. Secondo la rilevazione, i potenziali elettori di M5S sono il 20,6%. Gli intervistati dicono di condividere le posizioni di Grillo perché in politica serve rinnovamento (51%), perché è giusto far emergere quello che non funziona (38%) e perchŠ dice cose giuste (11%). Il rinnovamento della politica è il principale motivo degli elettori del M5S, con l’83%. Quanto ai motivi perché invece non si condividono le posizioni del M5S, sono nell’ordine che dà voce a una protesta non costruttiva (35%), perché non porta un vero rinnovamento (35%) e perché parla solo per slogan (30%). Il sondaggio è stato effettuato dalla Swg Srl-Trieste per l’Osservatorio Swg nei giorni 18-19 aprile con sondaggio telefonico (Cati) e online (Cawi) su un campione casuale probabilistico stratificato e di tipo panel ruotato di 900 soggetti maggiorenni (su 3.100 contatti complessivi) di età superiore ai 18 anni.

FONTE ORIGINALE: www.ansa.it

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

6 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Da radio padania: …tanto noi vi lasciamo parlare, manifestare fare i cretini e duddo guando che noi faremo quel ke dobbiamo fare.

    Spot di un certo Ad kul nostrum sulla radio appunto…

    Quindi e’ tutto inutile. Non cambiera’ NULLA.

    NON SERVE A NULLA dice sempre Ad kul nostrum… (nome inventato).

    O si fa una vera DISTRUZIONE con relativo spianamento del terreno e i “RUINASSI” (inerti) portati nelle cave o sara’ TUTTO INUTILE..!

    L’altrimenti sarebbe, prendere dall’Amazzonia un gruppo di indios e farli governare. Intendo indios perche’ inkontaminati dalla sporka politika europea se non mondiale.

    Dovrebbero essere vergini politikamente parlando.

    Si e’ visto o no che seppur i partiti cambino nomi e cognomi NULLA KAMBIA..??? KUMBIA… CIA’ CIA’ CIA’…

    E che pena seguire i “nuovi” incontri politici in TiVi.

    Credono di essere a “domenica sportiva”..??

    …NON SERVE A NULLA.
    POTETE MANIFESTARE
    FARE I CRETINI E DUDDO GUANDO… (da RPL)
    KE NOI VI INVADEREMO…
    (Detta da Ad Kul Nostrum.)

    Salam

  2. gianpietro says:

    Ma la cosa che mi lascia perplesso sono i dati del PD e PDL. Perchè nonostante i risultati di una politica fallimentare, e un appoggio quasi totale a un governo tecnodittatoriale come questo, le persone continuano a dare fiducia a questi personaggi dal dubbio profilo morale e di onesta’. Non dico che il M5S sarà il movimento che aggiusterà le cose, ma diamogli almeno la possibiità di dimostrare quello che sapranno/sapremo fare. A quanto pare la questione morale non è un valore importante per la stragrande maggioranza degli italiani. E credo che i politici lo sappiano fin troppo bene. E’ per questo che continuano imperterriti a papparsi migliaia di euro senza vergogna.

  3. Albert Nextein says:

    Non ho seguito quel che dice Grillo.
    Non ho chiaro quali possano essere, se ci sono, i suoi programmi.
    Non ho un’idea sul movimento 5s.
    Però capisco che questo potrebbe essere un movimento di rottura.
    Percepisco che i vecchi partitanti lo temono e lo dileggiano ad ogni piè sospinto.
    E’ certo che una volta al potere qualunque partito o movimento comincia a scendere a compromessi e diventa più “ragionevole”.
    In sostanza , marcisce come il Pdl, la lega, i radicali, i verdi, e tutti gli altri ladri.
    Se però il popolo realizza che grillo possa esser un’ancora di salvezza, almeno per sbattere via tutti gli altri ladri al potere, allora il voto porterà a grillo un bel trionfo.

    Voglio accertare il tasso di libertarismo in quanto afferma il grillo.

  4. Maciknight says:

    Credo che l’aspetto più importante dell’avanzata elettorale e politica del Movimento 5 Stelle sia il fatto che avvenga nonostante la totale avversione e censura dei media nei suoi confronti, a dimostrazione di come il regime sia corrotto ed infame e liberticida e si autoprotegga ad ogni costo e di come siano ormai vani gli sforzi di questi parassiti per impedire che la società civile si manifesti nella sua rabbia e desiderio di libertà. Grillo è ancora troppo pacifico, non rappresenta a sufficienza la rabbia che sta montando, dovrebbero sostenerlo anziché osteggiarlo, perché senza di lui PER LORO SI METTEREBBE MOLTO PEGGIO E NON BASTEREBBE LA SCORTA PER SALVARLI

  5. Roberto Porcù says:

    Io molte cose che sento dire da Beppe Grillo, le condivido. Anche molte cose che sentivo dire da Silvio Berlusconi le condividevo. Poi quest’ultimo, con il successo di Forza Italia, ha fatto salire sul carro una pletora dei soliti politicanti DC e PSI al punto che, io penso lui per primo, si deve essere accorto di avere le mani legate dagli stessi del suo partito.
    Beppe Grillo, … sarà da vedere chi si porterà nel carro del vincitore. Per ora non è possibile vedere nulla, ma temo che anche qui ci saranno tanti caregari. Staremo a vedere.
    Sicuramente questo è l’unico partito che aumenterà le preferenze alle politiche, astenuti permettendo.
    Le cariatidi stanno facendo ammucchiate e si illudono che cambiare il logo sia sufficiente per continuare ad inchiappettarci

  6. silvia garbelli says:

    Toh ? Si è scoperta l’acqua calda !

Leave a Comment