Morte clinica per Chavez? Un ex ambasciatore conferma

di REDAZIONE

Per ora sono solo voci che vorrebbero già morto o in “stato vegetativo” Hugo Chávez, il 57enne presidente del Venezuela, lontano dalla scena politica dallo scorso ottobre, quando conquistò il suo quarto mandato, senza però mai giurare a causa del suo stato di salute. Ed è dalla Russia di Vladimir Putin, stretto alleato di Chavez, che oggi parte una secca smentita delle voci persistenti che si rincorrono sui media, di tutto il mondo.

Proprio oggi l’Ambasciata del Venezuela a Mosca ha negato notizie di stampa secondo le quali il presidente è stato staccato dal ventilatore artificiale che lo terrebbe in vita. “L’Ambasciata della Repubblica Bolivariana del Venezuela in Russia con la presente nega categoricamente informazioni diffuse da parte dei media, secondo le quali si presume che il presidente Hugo Chavez sia in uno stato vegetale persistente, e che è sia stato disconnesso dai ventilatori,” il ambasciata ha detto in una dichiarazione.

A CNN Cile, l’ex ambasciatore di Panama presso l’Onu Guillermo Cochez, ha detto che dallo scorso 30 dicembre il presidente Chavez è stato dichiarato cerebralmente morto a Cuba ed è tornato in Venezuela, in quello stato. L’ex diplomatico ha citato “fonti interne al governo venezuelano”, sottolineando che l’informazione sta circolando da settimane.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. Unione Cisalpina says:

    non ho alkuna informazione al riguardo … attenmziione alle voci di propaganda e disinformazione…

    certo ke kontinuano gli espropri di attività kommerciali (ultimi una katena di distribuzione abbigliamento a kapitale maggioritario spagnolo), da parte del deleterio ed infido Gobierno komunista di Venezuela falsamente e pretestuosamente bolivariano…

Leave a Comment