Monza, il Consiglio approva delibera per referendum indipendenza

di CLAUDIO FRANCO

E’ stato un percorso travagliato, durato circa 2 mesi, ma finalmente anche la Provincia di Monza e Brianza si è pronunciata a favore dell’indizione del referendum sull’autodeterminazione della Lombardia, aggiungendosi alle Province di Brescia e di Lecco, nonché a 17 amministrazioni comunali sparse in tutta la Regione.

Ieri, 6 febbraio 2014, il Consiglio Provinciale di Monza e Brianza ha così riconosciuto nella mozione di CoLoR44 non un documento di parte (essenzialmente la Lega Nord, polemica sentita già troppe volte), bensì uno strumento di consultazione dei cittadini lombardi, uno strumento di democrazia, perciò di crescita civile. E’ stato infatti più volte ripetuto negli interventi dei Consiglieri favorevoli, come il punto focale della questione non fosse tanto la dichiarazione di indipendenza, atto forte e che richiede un forte consenso, ma il semplice diritto di voto dei cittadini, degli elettori, dei contribuenti. Quegli stessi contribuenti che vedono circa 60 miliardi di Euro (il “residuo fiscale”) lasciare il territorio lombardo ed essere scialacquati altrove, contribuendo a un impoverimento della nostra Regione (si tratta del 20% del PIL) senza per questo apportare un miglioramento ai territori dove questi soldi vengono spesi – anzi, si può dire che ne peggiorino le condizioni. Come è stato detto in Aula, occorre prendere atto che… CONTINUA A LEGGERE QUI.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment