Monti, il MES e diventare schiavi d’Europa versando 125 miliardi

di SIRIO TURATI

Le tasse imposte fin quì da Mario Monti a tutti noi, servono davvero per scongiurare il fallimento e per evitare il default, come ci hanno detto e continuano a ripeterci? Io non ne sono convinto, in realtà servono per corrispondere la cifra di 125.395.900.000 € al nuovo organo sovranazionale europeo, creato per gestire la “crisi del debito sovrano” degli stati dell’Unione.

La notizia, taciuta (forse volutamente) da tutti i mass media, però riportata nero su bianco sul testo del trattato redatto di recente (http://www.european-council.europa.eu/home-page/highlights/european-stability-mechanism-treaty-signed?lang=it) ne é una prova inconfutabile; ma procediamo con ordine.
Questo scampolo di governo Monti è stato caratterizzato da numerosi “colpi di scena”, che hanno offerto molti argomenti di discussione ai “professionisti della distrazione di massa”, che hanno così imbastito salotti su salotti per discorrere della manovra e della sua iniquità e, tra l’ altro, per convincere gli italiani che “è necessario fare dei sacrifici” e che era necessario aumentare le tasse, hanno fatto e detto di tutto.
In questa maniera sono stati prospettati agli italiani interventi addirittura peggiori di quelli assunti, in modo da offrire maggiore spunti su cui dibattere, iniziando e chiudendo ogni discussione con le solite paroline magiche descritte sopra: “è necessario fare dei sacrifici” o “dobbiamo aumentare le tasse”.
Dato che, come ben sappiamo, per renderle “più digeribili” i governanti sono soliti “dilazionare” le stangate (è come se ti chiedessero 100 € subito, oppure 20 € oggi, 20 € tra tre giorni e altri 20 € tra una settimana, fino a raggiungere 100 €): il risultato non cambia, ma, psicologicamente, viene percepito in modo meno “traumatico”.
A dire il vero il lavoro lo aveva iniziato Tremonti, con due “manovrine” a breve distanza l’una dall’altra, di cui una da ben 50 miliardi, ma, a quanto pare, la sta ultimando Monti, che ha esordito con una finanziaria dichiarando che sarebbe stata da 25 miliardi, ma che poi in realtà é salita a circa 60-65 miliardi, come ha rilevato la CGIA di Mestre e la Confartigianato, e che molto probabilmente non basterà; tant’é vero che, secondo le indiscrezioni, ce ne potrebbe essere un’ altra di circa altri 40 Miliardi in autunno e a seguire non è da escludere che ce ne sia un’ ulteriore.
Tremonti, che è riapparso ultimamente criticando le troppe tasse, e invocando i tagli lo sa bene, e in qualche modo lo ha pure annunciato, seppur “velatamente” anche se Passera ha smentito. In realtà l’ex ministro, senza rivelare i veri motivi per il quale ci metteranno ulteriormente le mani in tasca, ha semplicemente predetto il futuro; io direi che possiamo scommetterci.
Prevedo che ci daranno giusto il tempo di “sbollire”, di farci passare il “bruciore”, e poi torneranno alla carica: magari accompagnando la nuova manovra da una nuova tranche di “terrorismo mediatico”, seminando paura e incertezza tra i cittadini, come hanno fatto poco più di un mese fa con “l’allarme spread”.
Penso non ci voglia molto per capire quali siano i veri motivi dell’ avvento di Monti, basta osservare come saranno impiegati i soldi ricavati dalle manovre finanziarie che ci sono state imposte e richieste con pesanti pressioni dagli organi sovranazionali Europei (molti di voi si ricorderanno della lettera inviata al governo italiano dalla BCE).
Non sono un’ economista però credo di potervi dare un’ esempio: 131 cacciabombardieri (ridotti poi a 90) di quinta generazione F – 35, facenti parte del programma “JSF” (Joint Strike Fighter) e che , se non faccio errori di calcolo, sono corrispondenti al gettito generato dalla reintroduzione dell’ICI (ora IMU, che vale 11 miliardi di euro all’anno) e l’aumento delle accise sui carburanti, che hanno portato la benzina verde oltre quota 1,71€ (gettito annuo 4,8 mld), ma attenzione, non è tutto; se la cifra per l’ acquisto dei jet vi sembra alta presumo che non reggerete quello che andrò a scrivervi.
125.395.900.000 € saranno versati nelle casse del “MES” – “Meccanismo Europeo di Stabilità”, come espressamente è stato sottoscritto nel trattato. Questo nuovo organo sovranazionale, la cui approvazione definitiva è prevista entro la fine dell’anno dal parlamento europeo e su cui i mass media non hanno proferito parola, avrà il compito di affrontare “la crisi dei debiti sovrani” e disporrà di una liquidità iniziale di 500 miliardi di Euro.

La quota iniziale di partecipazione stabilita per l’Italia, sarà appunto di 125 miliardi di Euro. Si tratta di una strategia ben consolidata, studiata a tavolino, una soluzione per indurre “politici e cittadini europei” ad accettare e cedere la propria sovranità nazionale all’Europa.
Praticamente una ulteriore “torchiatura”, ciò che sta accadendo in Italia.

(Il Mes, che avra’ una capacita’ ‘di fuoco’ di 500 miliardi di euro quando tutto il capitale sara’ versato, prendera’ il via quando il trattato sara’ ratificato da Paesi rappresentanti il 90% del capitale. li impegni dell’Italia per la partecipazione al Mes, a differenza di quelli dell’Efsf, non saranno comunque conteggiati nel debito pubblico, ma comporteranno comunque un aumento dello stock di debito, dovendo essere coperti con l’emissione di titoli).

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

17 Comments

  1. oppio 49 says:

    ragazze e ragazzi, sentir parlare di italia mi da un po fastidio. la vogliamo smettere di ragionare in questi termini? gli impegni che si è preso quel cane morto di monti e tutto il suo governo di bancari se lo dovranno pagare loro, gli itagliani… noi dobbiamo pensare come andarcene, solo quello deve essere il nostro pensiero. doverci assumere debiti che NON abbiamo fatto noi ma che stiamo pagando ormai da cinquant’anni, è semplicemente demenziale. quel rimbambito di bifora sta facendo del terrorismo continuando a gridare che ci sono gli evasori… ma noi del nord, popolo di coglioni, quando impareremo a leggere e a scrivere? basta guardare i dati dell’evasione divisa per regione (i dati sono del 2006 ma di sicuro non sono migliorati) giusto per prendere carta e penna (vanno bene anche le e-mail) e fanculizzare bifora e tutti quelli che blaterano di evasione fiscale e poi ad andare, con le guardie armate che ti chiedono uno scontrino (altro che stato di polizia) nelle virtuose regioni del sud, da dove viene anche questo bel tomo che paghiamo + di € 100.000,00 (centomila/00) AL MESE, a curare tutti i suoi compatrioti che evadono, mediamente, il 56% delle tasse. la lombardia, popolo di coglioni pagatori, evade il 12,5%. a questa percentuale di evasione del sud (da delinquenti, per usare le parole del bifora italiota) va aggiunto il sommerso della criminalità organizzata che di fatture non ne fa di certo e tanto meno paga l’IVA,l’IRPEF e l’IRAP. dobbiamo non pagare tutto e subito, semplicemente imparare a dilazionare il più possibile per far crepare questa repubblica delle banane di asfissia.

  2. Claus says:

    Ecco quali sono stati i passaggi che hanno portato a questa crisi economica mondiale: http://www.imf.org/external/about/history.htm Il neoliberismo ha cancellato gran parte delle norme che regolamentavano i mercati e questo in nome del mero profitto. Per farvi un esempio ecco come ragiona un neoliberista: se per un buon affare devo commettere un genocidio che me ne importa? Ciò che conta è il profitto. Ecco in che mani siamo, sbarazziamoci di questa feccia!

    • Roberto Porcù says:

      Balle ! Ecco invece come ragiona un comunista: “per sostenere la Utopia posso attuare qualunque genocidio”.
      E queste non sono balle, ma si chiamano muggichi o altri, ché sicuramente qualche altro lettore più acculturato di me potrà elencarti.

      Al riguardo dell’articolo, noto come ci rompano le balle per andare a votare e quale sarebbe il sistema migliore, ma la sovranità ce l’hanno già tolta e nulla conta il pincopalla che si candida nel nostro seggio per entrare a piè pari a far parte della casta.

  3. Dan says:

    Allora facciamoci giusto due conti: per avviare una piccola attività imprenditoriale, il tipico negozietto mono vetrina piccino, con le tasse e le spese di adesso ci vogliono circa 25/30 mila euro da investire a stare bassi.
    100 mila euro bastano quindi ad avviare dai tre a quattro negozi, dalle tre alle quattro famiglie possono quindi crearsi una piccola speranza per un domani.
    Se pensiamo però che lo stesso negozietto, con delle tasse oneste, sarebbe pronto chiavi in mano con metà della cifra le famiglie che potrebbero mangiare con 100 mila euro possono essere addirittura 8.
    Qui si sta parlando di 120 miliardi ovvero una cifra 1 milione di volte superiore. Con quei soldi, 8 milioni di famiglie potrebbero avere un futuro. Se facciamo conto che per famiglia intendo un nucleo tipico di tre persone, sono 24 milioni di persone che mangiano e possono creare progetti.
    24 milioni su poco più di 60 di popolazione complessiva la coprono la disoccupazione ? Come minimo la cancellano.

    • mr1981 says:

      Questa sua idea mi sembra che assecondi solo le istanze predisposte all’incasso delle tasse e delle spese. Quale tipo di attività dovrebbero svolgere questi novelli imprenditori? Dove sono i clienti di questi fantasiosi progetti? Si legge che prossimamemente potrebbero chiudere fino a un terzo delle attività in Italia per fallimento, quindi vuole dire che non ci sono clienti e non girano i soldi. Adesso lei vorrebbe aprire 8 milioni di nuove attività imprenditoriali!
      Penso che l’unico commercio che fa affari è l’enoteca dove si serve abitualmente…

      • Dan says:

        Non girano soldi perchè la gente non lavora.
        Se c’è del grano dev’essere usato per dare lavoro non per ingozzare le banche.
        Con 120 miliardi si può permettere a 8 milioni di famiglie di avere un futuro (anzi solo con 100 miliardi, ho fatto i conti per difetto) invece si preferisce girare tutto questo ai banchieri per chiudere i loro pasticci (ovvero per dar loro tranquillità di poterne fare di ulteriori visto che per questi hanno trovato i polli che pagano al posto loro).
        Le famiglie ed i loro disoccupati invece possono andare a farsi fottere come ha detto quella stellina del parlamento spagnolo qualche giorno fa.

  4. Giorgio says:

    Io non mi spiego come è possibile che i quotidiani non abbiano proferito parola in merito a MES e Fiscal Compact, è una cosa assurda e assolutamente vergognosa!

    • Andrea Pellis says:

      Non se lo spiega? Suvvia, è così facile… Chi sono i proprietari del 90% dei quotidiani? Comincia per “ban” e finisce con “che”. Cioè quelli che si prenderanno i nostri soldi tramite il MES.
      Speriamo solo che il fallimento arrivi presto.

  5. COMPLOTTISMO says:

    Anche questo è un piano degli illuminati e del complotto mondiale dei Rothschild-
    Rispondete a questa semplice domanda :
    Chi gestirà questo MES ?
    Sembra che verrà coordinato da Membri anonimi e intoccabili, economicamente onnipotenti.
    Guardate il grave appello lanciato da Adam Kadmon.

    http://www.youtube.com/watch?v=_7bMC3bKRIs&feature=results_video&playnext=1&list=PL1591824EEFFB4036

    Questo giornale può tradurre e pubblicare il documento del trattato del MES, scritto unicamente in inglese e con stesura burocratica oscura ?

  6. FrancescoPD says:

    Monti sta assassinando l’italia, e ABC ne solo i becchini.
    Guardatevi questo, la Undiemi sono sei mesi che si sta sgolando dicendo che l’ESM è la nostra condanna a morte.

    http://www.youtube.com/watch?v=JrFwwj7m-Jw&feature=related

    • Roberto says:

      A volte mi chiedo se fare i cospirazionisti vi renda sempre felice. Abbiamo voluto l’Unione Europea?? E di cosa vi lamentate? Dobbiamo confluire in un unico stato federale come gli USA con unica politica fiscale, politica e bancaria. E’ normale che si perde un pò di sovranità….. e smettetela sempre con queste teorie di massoni, NWO che vogliono dominare il mondo…. che questi poteri occulti esistano siamo d’accordo tutti, ma stare sempre a fare questo terrorismo mi sembra più disinformazione di massa questa che quella del governo…..

      • Gabriele Barello says:

        Roberto sei ridicolo e non sai manco quello che dici. Questi ci vogliono togliere tutte le libertà dell’uomo fondamentali a partire da quella sulla proprietà e tu parli pure?? Ma sai di che parli?? Non mi pare!! Non sai neanche cos’è il MES!! “Abbiamo voluto…” semmai tu l’hai voluta io no, non ho firmato nulla ne fatto un referendum ne niente di tutto ciò. Dopo che il referndum unico del 200 è stato annullatto per mancanza di quorum, è stato Prodi ad imporci la UE con il buon Ciampi e il loro trucco dei conti pubblici italiani ben architettato!! Questa UE la hanno voluta i soliti quattro deficienti sociopatici che ci governano non di certo noi italiani… ed il MES è la ciliegina sulla torta di una catastrofe senza fine, saluti.

      • Lucia says:

        IO NON HO VOLUTO NESSUNA UNIONE EUROPEA ! ANZI USCIRE DALL’EUROPA SUBITO – CHIUDERE I CONFINI E CACCIARE VIA TUTTI I CLANDESTINI , ROM IN PRIMIS ! AIUTI SOLO AGLI ITALIANI – LAVORO SOLO A ITALIANI BASTA STRANIERI CHE ABBASSANO IL COSTO E LA QUALITA DEL LAVORO E VIA TUTTI I NON INCENSURATI DAL GOVERNO

      • FrancescoPD says:

        l’europa non è e non sarà mai come gli US, e non ho parlato di NWO.
        Qui si tratta di fare la fame per i prossimi 20 anni altro che NWO, .. e a questo punto ben guarderò dove e come vanno prima estoriti i quattrini e poi spesi o regalati (perchè contribuire a salvarla grecia o la spagna vuol dire regalasre i quattrini).
        Quindi basta con assecondare scelte politiche scellerate e assurde, il debito è fatto, e non sarà mai ripagabile, mettetevelo in testa una volta per tutte!
        Quindi io non ci stò a fare sacrifici quando sono certissimo che sono del tutto inutili, anzi andranno a beneficiare banche e banchieri, nonchè detentori del debito pubblico, sulla cui moralità c’è tutto da discutere.
        E’ ora di tirare una riga, e ripartire da capo, una volta fatto fuori tutti i parassiti che hanno condannato a morte l’italia!
        Altro che complotti

      • Genna says:

        Roberto o sei un decelebrato o sei in cattiva fede, oppure entrambe le cose. Ma dove vivi? Nel paese delle meraviglie?

      • Andrea Pellis says:

        Ma la pagano per dire certe c*****e o lo fa di sua spontanea volontà?

Leave a Comment