Monti fa l’italiota e si immerge nelle… quote latte

di TONTOLO

”Quattro miliardi e mezzo sono quanto costata la pazzia delle multe sulle quote latte grazie alla connivenza colpevole della Lega Nord che ha nutrito le illusioni degli agricoltori italiani”. Lo afferma il presidente del Consiglio dimissionario Mario Monti intervenendo a Rtl 102.5 e facendo ancora una volta riferimento alle polemiche nate per l’annunciato intervento del governo nel caso Mps, per alcuni possibile grazie all’impiego dei soldi – circa quattro miliardi appunto – derivati dal pagamento dell’Imu.

Questa la notizia rilanciata oggi dalle agenzie. Io che son Tontolo ma non tontolon non ho mai amato ‘sto legnoso professore bocconiano. E tuttavia devo ammettere che è ancora peggio di quel che pensassi: sceso in campagna elettorale, c’ha messo un attimo a prendere tutti i peggiori difetti dei politici italioti. Come ha ben scritto il nostro Direttore, sulla storia delel quote latte la Lega ha le sue colpe, e non sono poche, ma non le si può addossare la responsabilità per sciagurate decisioni prese quando ancora il movimento forse non stava neppure nella mente contorta e feconda di Umberto Bossi. Rob de matt…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. luc says:

    brutto come la morte e ignorante come na talpa, questo è mortimer

  2. Marco says:

    Anche nel caso di Monti la moneta cattiva scaccia quella buona; quello che all’esordio poteva apparire come un “lindo” professore prestato alla politica per “salvare il paese” ora sembra un volgare politico di professione: scadente, scorretto e incollato alla poltrona governativa con tenacia andreottiana.

    • Gian says:

      ma no dai, ha detto che la poltrona da capo del governo la potrebbe lasciare a Bersani, gli basterebbe in cambio una poltrona da ministro…

Leave a Comment