Grillo: ridiscutere i trattati Ue e un referendum sull’Euro

di FABRIZIO DAL COL

“Monti e’ stato messo li’ dalla Merkel per contrastare il Movimento 5 Stelle, ma lo vedi che non e’ adatto: fa comunicazione ancora col cagnolino! Io invece voglio ridiscutere tutti i trattati: siamo gia’ entrati nell’euro senza essere considerati, adesso voglio fare un piano b di sopravvivenza e voglio fare un referendum sull’euro”. Lo ha detto Beppe Grillo in una intervista a Radio 105. “Io – ha aggiunto – sono europeista al massimo, ma cosi’ non va bene. E il nostro esorcista P. Merryl-Monti, ha fatto da curatore fallimentare per restituire soldi alle banche francesi e tedeschi. Ecco perche’ non ci sono prestiti agli italiani. Perche’ bisogna ridare i soldi ai francesi e ai tedeschi. Quando avranno recuperato tutto ci mollano”.

MONTI ATTACCA GRILLO, MA PER GLI USA E’ UN INTERLOCUTORE CREDIBILE

L’allora ambasciatore americano in Italia, il repubblicano Ronald Spogli, il 4 aprile del 2008 inviò un telegramma all’allora segretario di Stato Condoleeza Rice per riferire di un pranzo con Beppe Grillo. Il documento è stato pubblicato da La Stampa, che ha potuto visionare gli archivi Usa. Nel documento Spogli mette in evidenza  il contrasto tra Grillo e quelli che lui ritiene i ”nostri interlocutori tradizionali su economia, politica e in particolare sulla corruzione” e definisce il comico genovese come “un ex comico politicamente schietto che ha ottenuto una celebrità mondiale scorticando ogni giorno i politici italiani sul suo blog e organizzando con successo una manifestazione contro la corruzione nel governo alla quale lo scorso autunno hanno partecipato oltre 150 mila persone”. “E’ brusco, perfino profano, ma le sue accuse dirette e spesso taglienti risaltano al contrasto con le analisi timide e indirette sulla corruzione che vengono dal mondo politico italiano… Capace di galvanizzare una parte dell’opinione pubblica in genere silenziosa, convogliando la rabbia degli italiani verso la corruzione governativa più radicata e l’incapacità dell’élites di migliorare le condizioni del Paese… Ha creato un foro alternativo di discussione su questioni che non vengono affrontate dai maggiori media”.

Il documento riporta in particolare il giudizio espresso da Grillo riguardo la situazione politica del nostro Paese : “Tutti i partiti e politici italiani sono illegittimi”, che siano di “centro, destra o sinistra”, perché “arresti, indagini e conflitti di interessi li rendono incapaci o inadatti” senza contare che il sistema elettorale “basato sulle liste impedisce ai cittadini di scegliere chi votare”. Scrive ancora Spogli: “È un eccentrico, si appella agli oppressi d’Italia e così riesce a portare nelle piazze centinaia di migliaia di persone per protestare contro l’ordine costituito”. Insomma, Spogli lo ritiene “interlocutore credibile” e lo presenta come una persona dotata di grandi capacità di comprensione del sistema politico italiano, oltre alla sua innegabile  forza di attrazione nel denunciare la corruzione. Di fatto, la conclusione di Spogli è una promozione per Grillo: “Alcune delle sue idee sono utopiche e irrealistiche, ma nonostante l’incoerenza della filosofia politica, la sua prospettiva dà voce a una parte dell’opinione pubblica che non trova espressione altrove. La sua unica miscela di humour aggressivo sostenuto da statistiche e ricerche giuste quanto basta, ne fa un interlocutore credibile sul sistema politico italiano”.

Alla luce di ciò, mentre la campagna elettorale è ormai tutta incentrata sugli attacchi personali, tutti i big della politica vedono solo ora la forza  di Grillo. Infatti, Monti, che non è certamente un politico, si accorge solo adesso dei suoi errori ma soprattutto, si è accorto che aver imbarcato nella coalizione Casini e Fini non è stata una scelta giusta. In sostanza, il premier uscente è in preda al panico e che fa? Attacca di petto Grillo e lo accusa di voler portare l’Italia nelle stesse condizioni in cui è oggi la Grecia ma, così facendo, commette gli stessi errori che commisero in passato i partiti tradizionali con la Lega che,  grazie agli attacchi continui subiti, ogni giorno aumentava il proprio consenso. Sarà anche un caso, ma visto che ad attaccare Grillo ci pensa Monti, Berlusconi e Bersani si fregano le mani in quanto consapevoli che sarà sempre Monti a rimetterci.

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

43 Comments

  1. Alieno says:

    Anch’io credevo nei partiti prima di scontrarmi con il problema TAV…capito questo, capito tutto il sistema della Kasta.
    Quindi propongo a chi li difende di andare a leggere le prefazioni dei 7 capitoli + il 6° ed il 7° per intero…una volta finito, potrete votare solo chi è contro questa opera, definita dall’autore (ivan cicconi, esperto di appalti e trasparenze) la “tangentopoli dello stato post-keynesiano”
    Buona lettura e buon sveglia!
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09/11/il-libro-nero-dellalta-velocitain-anteprima-su-ilfattoquotidiano-it/156781/

  2. Unione Cisalpina says:

    Oneto, ki fa meglio tra Maroni_Lekka Nodde e

    Grillo !?
    – accorpamento dei comuni sotto i 5.000 abitanti (subito)
    – modernizzazione e informatizzazione della macchina dello Stato centrale con un taglio del 30% dei costi (in 5 anni)
    – cessazione di ogni missione di pace, in realtà vere missioni militari, all’estero (subito)
    – eliminazione Province (subito)
    – stop alla costruzione di opere inutili come la Tav in Val di Susa, la Gronda a Genova, la Pedemontana in Lombardia (subito)
    – eliminazione contributi all’editoria (subito)
    – eliminazione di ogni auto blu tranne per il presidente della Repubblica e del Consiglio (subito)
    – eliminazione contributi elettorali ai partiti (subito)
    – riduzione di almeno la metà delle consulenze esterne per lo Stato e per gli enti locali (subito)
    – Recupero dei 98 miliardi di euro evasi dalle società di slot machines (subito)
    – Taglio di 2/3 delle spese del Quirinale (subito)
    – Adozione di software open source per la Pubblica Amministrazione (subito)
    – Adeguamento stipendi dei parlamentari a media europea (subito)
    – Diminuzione del numero parlamentari del 50% (durante la legislatura)
    – Rinuncia all’acquisto dei cacciabombardieri F35 (subito)
    – Efficienza/risparmi acquisti per la Sanità per un 1/5 della spesa (subito)
    – Taglio/vendita di due canali RAI nazionali (subito)
    – Taglio Expo 2015 (subito)
    – Dimezzamento stipendio e numero consiglieri regionali (subito)
    – Taglio delle pensioni sopra i 5.000 euro lordi mensili (subito)

    • elio says:

      grillo si cagherà sotto da subito, quello che propone sono cazzate epocali, probabilmente il guitto si crede un dio ma rimane un comico di livello pure non eccelso, anzi piuttosto scarso, l’unica sua fortuna è che di rimbombiti in questo paese ve ne sono a biseffe, specialmente quelli che continuano logorroicamente a postare le stesse cose all’infinito

    • wow says:

      Gli occorreranno tre intere legislature ….e un maggioranza del 80% in parlamento

  3. alessandro says:

    Non c’e peggior sordo di chi non vuol sentire.Se io fossi cresciuto a pane e politica dietro ad uno qualsiasi di questi partiti,condividendo amicizie lotte credendo nelle idee nella buona fede impiegando magari gratis il mio tempo e perche’ no sperando un giorno di arrivare in un posto “che conta” per fare la mia parte(e guadagnare qualche soldino) forse,e dico forse, a questo punto mi risulterebbe penoso dover ammettere di aver preso un abbaglio di esser stato solo usato e doppiamente raggirato e forse,dico forse,preferirei mentire a me stesso continuando sulla strada ormai intrapresa dando ancora la mia fiducia e quindi il mio voto a questo ipotetico partito.Non e’ un giudizio,ma solo un analisi delle condizioni nelle quali,secondo me, si trovano molti degli elettori italiani in questo momento.Io voto 5stelle,ma di politica non ne capisco niente,pero’ mi voglio bene e mi rispetto.ciao a tutti.

  4. Trasea Peto says:

    Ecco qua il video Napoleoni vs Boldrin:
    http://youtu.be/dou18Mec9Rk

    • Trasea Peto says:

      In Spagna non esiste il reddito di cittadinanza…

      • Parla come Mangi says:

        Prima di sparare cose che non sai documentati se sei in grado.
        Con la raccomandazione n.92/441 Cee si impegnava tutti gli stati menbri già nel 1992 ad adottare misure di garanzia di reddito come un elemento qualificante del modello sociale europeo.
        Gli unici stati che non hanno ancora adotto strumenti in tal senso sono l’Italia e la Grecia.
        Probabilmente per te leggere e noioso ti posto allora un video riepilogativo. Forse con questo ce la fai almeno a diventare una persona che parla di quello che sa e non viceversa.
        https://www.youtube.com/watch?v=Ek6T2103Hl4

        • Trasea Peto says:

          In Spagna hanno una cosa simile al sussidio(o indennità) di disoccupazione italiano, ma funziona diversamente ed vale anche per chi è in proprio. Non esiste però la cassa integrazione in Spagna…

          Il reddito di cittadinanza è un’altra cosa, forse il Governo spagnolo ha detto che lo metterà in pratica, ma per ora è solo teoria.

          Il reddito fisso lo prendono dallo Stato italiano i tunisini che sono sbarcati ultimamente…ma non hanno la cittadinanza.

        • Trasea Peto says:

          esiste questo in Spagna: http://www.citapreviainem.es/renta-minima-de-insercion-rmi/
          Con altri nomi esiste anche per lo Stato italiano, ma il reddito di cittadinanza proposto da Grillo è ben diverso…con questo slogan è riuscito a dare speranza a molti fannulloni…

          • Parla come Mangi says:

            Quando hai finito con il gioco di parole e la coda si è spenta leggiti il pdf, i dati sono ufficiali come ufficiale e la Racc.Cee a tutti gli stati.
            Che poi in italia si chiami beneficenza mentre all’estero viene equiparato ad un diritto lascio ai culturi delle chiacchiere inutili la disquisizione.
            Ti posso solo ricordare che il reddito di cittadinanza esiste già per gli extracomunitari e non per gli italiani, solo che viene elargito sotto forma di pensione sociale. Questo a ricirdare quanto la neo-lingua nel nostro paese sia ben radicata e sciolinata, come nel tuo caso inconsapevolmente.
            Il governo Amato, già all’epoca governo tecnico, questo da solo per ricordarci che quello di Monti è semplicemente l’ultimo di una serie e non frutto di un esperimento innovativo, ha concesso agli extracomunitari muniti si semplice permesso di soggiorno, il ricongiungimento famigliare e se i parenti di primo grado erano nullatenenti e prive di qualsiasi forma di sussistenza, attraverso un semplice autocertificazione potevano usufruire della pensione sociale che paradossalmente era superiore a quella stessa elargita agli italiani residenti. Oltremodo all’epoca, non era previsto nessun vincolo di residenza ed infatti la quasi totalità degli aventi diritti faceva venire in italia i genitori gli aprivano un conto su cui versare detta pensione e ritornavano tranquilli e beati ai loro paesi di origine vivendo da benestanti alle spalle nostre, in quanto anche se l’importo è modesto 550 euro ed è ricondicibile ad una vita di stenti da noi, nel loro paese questo rappresentava l’equivalente di due o tre stipendi medi.
            Nel 2008 il governo Berlusconi ha subordinato detto privilegio alla condizione di essere residenti da almeno dieci anni sul nostro territorio. Tradotto in pratica si è appurato essere una fogli di fico in quanto, a seguito delle sanatorie er apossibile dimostrare la propria presenza passata anche attraverso contratti di affitto, scontrini fiscali etc. sempre sottoscritte con autocertificazione il tutto con il nulla.osta della lega.
            Documentati per cortesia.

            • Trasea Peto says:

              Bravo, mi hai spiegato come funziona dentro lo Stato italiano, ma per sapere come funziona nello Stato spagnolo devi informarti cos’è “la renta mínima de inserción” e se viene data allegramente a tutti come dicono certi siti italiani. Vai a Madrid o chiedi agli spagnoli se ricevono sussidi per far niente.

      • Il re è Nudo says:

        se invece te la senti di leggere:
        http://www.linkiesta.it/reddito-minimo-garantito

        • Luigi Cifra says:

          Io sinceramente non vedo il motivo per togliere soldi dalle tasche di chi lavora per darli a qualcuno che non lavora, salvo i casi di disabili e anziani.

          • Parla come Mangi says:

            I motivi sarebbero molteplici e tutti non marginale oppure opinabili.
            Uno per esempio può essere un segno di civiltà
            Un’altro per esempio per eliminare la distorsione di cui un 10% della popolazione detiene il 47% della ricchezza totale.
            Un’altro che se la gente non lavora a meno che tu non creda alle fiabe è semplicemente perchè il lavoro non c’è e ce ne sarà sempre di meno, proprio per il fatto della ricerca incessante della produttivtà che creerà un surlus di produzione e anche per le tecnologie che in continuo progresso non faranno altro che limitare l’impiego di manodopera a meno che si non voglia tornare al medioevo e tutti a fare gli artigiani.
            Mi sembra che già questi motivi offrano un spunto di riflessione non indifferente.

  5. Roberto says:

    Non ho visto il video di cui parli. Comunque sia, allora teniamoci l’economia attuale di monti. o di berlusconi, o di bersani. Continuamo pure a farci imbrogliare e derubare.
    W il M5S! W la politica e l’economia DAL BASSO!
    il mio pollice e’ verso, ma indubbiamente verso l’alto

    • Gabriele says:

      L’economia di oggi non ha fondamenti corretti…
      E’ RUBERIA!! ragazzi…tutti i partiti hanno mascherato le loro ruberie…non avete idea di quanta sporcizia c’è ancora…e che deve uscire…si attende solo il botto a cui non si potrà mettere la pezza. Quando è esploso il caso ilva..i boss della casta si sono consultati ed hanno detto.la salviamo? no meglio aspettare l’esplosione di mps..salviamo 50.000 posti anziche 5000…e cosi sarà ancora e ancora…il dato odierno è di 104.000 imprese chiuse solo nel 2012!! ma dove finiremo!Larussa, vendola, monti, alfano, …chi mai li ha votati??nessuno?sono spuntati fuori da liste..la gente vota delle liste, delle icone..per poi trovarsi gente ignorante..un belsito o un fiorito..maddai!!vorrei 30 laureati strapagati..che durano 3 anni rieleggibili una sola volta.ma 30..no 1033!

    • Gabriele says:

      Non so state vedendo che brutto affare è oggi la politica. Monti che è andato dal: “veniamo sistemiamo e cene andiamo” alla candidatura. ok che si è trovato in una situazione pessima..ma la soluzione di prendere soldi agli italiani senza una politica economica corretta avrebbe potuto farla chiunque! Monti starebbe con il Pdl, ma senza silvio (lo psiconano…) monti starebbe con il Pd…ma senza Vendola..dai neanche il calciomercato è cosi’!! E’ tutto cosi’ assurdo e cosi’ palese..e SIlvio che compra voti addirittura promettendo la restituzione dell’imu?!?ma siete diventati tutti matti?!?!L’unica politica economica sana, sarebbe quella di eliminare i partiti e con loro i finanziamenti, fare una politica decisa tramite la rete, dal popolo italiano. Abbiamo dei parlamentari trentennali che non sanno nulla di com’è il mondo fuori montecitorio..eppure lo vogliono governare!?!?se eliminassimo la casta, solo con le tasse sulla benzina, saremmo tra i paesi piu’ ricchi del mondo!meditate gente meditate..M5S è l’unico partito che non è un partito..ma un’idea..!!

  6. Parla come Mangi says:

    Ho visto anch’io quel confronto di pochi minuti e mi sono subito reso conto che sarebbe stato il caso di ricordare a quel boldrin che tutte le sue pseudo soluzioni e interpretazioni della realtà economica odierna, sono proprio quelle che stanno mettendo in ginocchio, per cuò che ci riguarda, il nostro paese.
    Che dire poi della tavanata sparata, sempre da codesto soggetto, sul fatto che il reddito di cittadinanza in europa sia una rarità quando è vero esattamente il contrario. Infatti solo italia e grecia non li hanno.
    Quindi niente di nuovo da questo soggetto che come al solito al pari di tutti coloro che frequentano scuole americane alla fine della fiera vengono a scassare i dardanelli da noi con il fanatismo del mercato libero, inteso come dottrina insindacabile che attraverso essa deve regolamentare anche nei minimi dettagli la vita quotidiana di tutti noi.
    Alla luce di questo personaggio, questo “Déjà Vu a sua insaputa”, la dott.Napoleoni ha prospettato interessanti strade da percorrere veramente innovative, offrendo nel contempo spunti di riflessione, rispetto alla semplice svendita dei beni dello stato e/o quali beni prediligere proposte da costui, che non farebbero altro – se non si elimina il debito a monte – a ritardare un’agonia con il risultato di ritrovarci con il tempo alla stesso pinto di ora ma senza più ricchezza, praticamente in mutande.
    In sostanza dopo anni di studi, senza avere uno straccio di paese ove dette teorie (perchè questo sono e non scienza) abbiano sortito i risultati teorizzati, a meno che non intenda quello che hanno fatto i “Chicago Boys” in Cile, ebbene costui ha scoperto l’acqua calda.
    Se questo è il nuovo, avvisatelo. Ditegli di smettere per un attimo di leggere e scrivere, di aprire le finestre e di osservare il mondo, perché sono proprio le sue teorie e la scala di valori che ne scaturisce, la causa principale di questo degrado, perché di questo si tratta e non di crisi.

    • Gabriele says:

      La sporcizia della politica italiana deve essere ripulita definitivamente! Beppe ha ragione! Non possiamo essere governati da gente ignorante, indagata, e sporca!
      Io voto beppe…perche’ quanto meno Lui prima non c’era! La legge elettorale è una bufala pazzesca…un neolaureato con 110 e lode è fuori dai giochi perche’ non sono 30 anni che siede in parlamento!
      abbiamo 1033 parlamentari che operano anticostituzionalmente! Beppe ha fatto referendum popolari sulla riduzione del numero dei parlamentari e dei loro compensi..ma IN UNA DITTATURA PARLAMENTARE come la nostra, tutto è un abuso, e le scelte del popolo sono sovrastate! E’ una vergogna e tutto cio’ deve finire!

  7. luca says:

    Scusa Albert mi puoi postare il video??

  8. Miki says:

    Grillo: un servo credibile degli Usa. Come Giannino,ma almeno lui (Oscarino) lo dice chiaramente

    • cefalo says:

      proprio vero altrimenti al pranzo di “lavoro” con gli usa e getta si sarebbe portato la telecamera che voleva portare per l’incontro con Schifani …quando gli serve la telecamera non la porta mai …

    • cefalo says:

      e la promozione “gratuita” che i casaleggio fanno agli OGM ? tutti i santi giorni su tzetze ovvero la mosca che inocula la malattia del sonno dei grillini , và in onda uno spot merdiatico di propaganda indiretta agli OGM e mi riferisco al sito movimento libertario o libertiamo .it , nelle cui pagine si fà riferimento esplicito alla propaganda degli ogm .Per questo che l’ambasciatore lo ritiene credibile …

  9. Marco Rossi says:

    Giusto. Valutiamo tutto un movimento ed un programma da un singolo video di alcuni minuti. Valutiamo, chessò, De Gasperi dalla cosiddetta legge truffa del 1953. E tutto il resto? Fuffa!

  10. agnes says:

    Monti attacca e si arrampica sugli specchi,anche perchè il M5S ha aperto gli occhi degli italiani senza dire menzogne,e lui il meschino massone servo delle banche si sente scoperto…….andasse a fare il presidente dello IOR (suoi cari amici) cosi speriamo che qualcuno gli faccia fare la fine che merita lui e i suoi compari

  11. MOLINARI ANTONIO says:

    VORREI FAR SAPERE UN P’O’ A TUTTI E MI PARE CHE NON SONO IL PRIMO CHE NEL PLICO CONTENENTE LE SCHEDE ELETTORALI CHE A NOI RESIDENTI ALL’ESTERO VIENE RECAPITATO A CASA TRAMITE L’AMBASCIATA NEL MIO CASO QUELLA DI TUNISI HO TROVATO UN VOLANTINO DI PROPAGANDA DEL PD MI SEMBRA UNA COSA VERGOGNOSA E CHE MI HA TOLTO DEFINITIVAMENTE OGNI DUBBIO SU CHI VOTARE
    OVVERO M5S

  12. agnes says:

    Mi sembra che la Napoleoni fosse molto più preparata ed educata del prof.Boldrin che sembrava un invasato prepotente …il pericolo è lui…..e gli economisti bocconiani

    • Fausto says:

      Egregio elettore, sono d’accordo con lei. Complimeti alla Napoleoni che ha risposto garbatament, cosa che manca al superbo prof Boldrin che per farsi ragione, denigra. Per di piu, i suoi dati sono erronei, vada a studiare meglio!
      Saluti dalla Francia!

  13. Albert Nextein says:

    Ho visto alcuni minuti di confronto tra una economista che fa riferimento al 5stelle ,una certa napoleoni, ed il prof.boldrin.
    Se l’economia di grillo è ispirata dalla napoleoni , il 5stelle può essere solo un pericolo.
    Dopo questo breve video il mio pollice è verso.

    • Carlo Palmucci says:

      Caro Nextein, il pollice verso lo facevano gli imperatori di Roma per sollazzare il popolo con il sangue (e fargli dimenticare le miserie della politica). Ti ricorda qualcosa?
      Limitati ad andare a votare, se non m5s, allora pd/pdl/(chi vuoi) così metti la tua firma sull’autorizzazione a continuare a rubare e malgovernare.
      Oppure non andare a votare, così ottieni lo stesso effetto ma inoltre puoi restare a casa, al calduccio, a farti programmare dalla televisione comodo comodo.
      Se il nick vuole rieccheggiare quello del fisico… vedo che le prove sperimentali degli ultimi 20 anni (della politica) non le hai proprio esaminate. Ah si… dimenticavo, tranne il breve video che dici.
      Informarsi meglio? Due ore su internet e puoi comparare opinioni autorevoli, leggere i programmi, esprimere opinioni basate su contenuti.
      Mi dispiace, ma sono stufo di farmi massacrare di tasse perchè non gente come te non si sveglia.

    • Ugo says:

      Aspetta, 2 secondi di contrizione…
      ecco, preso atto del tuo pollice verso ce ne facciamo una ragione e proseguiamo, come fece Dante…

    • ENRICO says:

      ho visto la politica degli ultimi ventanni, i risultati di questa bella classe politica che abbiamo sono sulle pagine dei giornali e sulla pelle dei lavoratori…
      nessuno si prende responsabilita’ e ammette di non essere in grado di governarein modo credibile…un paese governato bene per ventanni da governo e opposizione sarebbe in una situazione migliore questi sono i fatti…ben vengano le idee nuove…

    • marco says:

      che un’idea ti puoi essere fatto in solo alcuni minuti? io non credo siano sufficienti alcune settimane…

    • luce says:

      Albert, ascoltati Bagnai per favore. Poi vediamo se capisci stavolta.

    • Parla come Mangi says:

      Anch’io ho visto quel confronto di pochi minuti e mi sono subito reso conto che sarebbe stato il caso di ricordare a quel boldrin che tutte le sue pseudo soluzioni e interpretazioni della realtà economica odierna, sono proprio quelle che stanno mettendo in ginocchio, per cuò che ci riguarda, il nostro paese.
      Che dire poi della tavanata sparata, sempre da codesto soggetto, sul fatto che il reddito di cittadinanza in europa sia una rarità quando è vero esattamente il contrario. Infatti solo italia e grecia non li hanno.
      Quindi niente di nuovo da questo soggetto che come al solito al pari di tutti coloro che frequentano scuole americane alla fine della fiera vengono a scassare i dardanelli da noi con il fanatismo del mercato libero, inteso come dottrina insindacabile che attraverso essa deve regolamentare anche nei minimi dettagli la vita quotidiana di tutti noi.
      Alla luce di questo personaggio, questo “Déjà Vu a sua insaputa”, la dott.Napoleoni ha prospettato interessanti strade da percorrere veramente innovative, offrendo nel contempo spunti di riflessione, rispetto alla semplice svendita dei beni dello stato e/o quali beni prediligere proposte da costui, che non farebbero altro – se non si elimina il debito a monte – a ritardare un’agonia con il risultato di ritrovarci con il tempo alla stesso pinto di ora ma senza più ricchezza, praticamente in mutande.
      In sostanza dopo anni di studi, senza avere uno straccio di paese ove dette teorie (perchè questo sono e non scienza) abbiano sortito i risultati teorizzati, a meno che non intenda quello che hanno fatto i “Chicago Boys” in Cile, ebbene costui ha scoperto l’acqua calda.
      Se questo è il nuovo, avvisatelo. Ditegli di smettere per un attimo di leggere e scrivere, di aprire le finestre e di osservare il mondo, perché sono proprio le sue teorie e la scala di valori che ne scaturisce, la causa principale di questo degrado, perché di questo si tratta e non di crisi.

    • Fausto says:

      Una certa Napoleoni? Vada a vedere il suo curriculum.
      Il prof Boldrin sia pregato di rivolgersi al suo interlocutore con piu rispetto ancora di piu se si tratta di una donna e vada a ripassare un po i suoi dati che sono erronei: la Napoleoni ha espresso un suo punto di vista e i dati citati corrispondono alla realta, basti consultare il sito dell’ OCDE ou il sito FMI sull’ Italia, periodo 1990-1994.
      Un saluto dalla Francia, ho gia votato guardando le stelle.

    • Lorenzo S. says:

      Bello il pezzo finale del video in cui Boldrin dice che la Napoleoni non è un’economista e lei gli risponde dandogli del cafone!

    • ultimoquadro says:

      esci dalla logica dei Talk …. Pirla

Leave a Comment