Migranti, anzi profughi, anzi clandestini. Con la carta d’identità per un anno liberi di fare e disfare. Cosa fanno le eccellenti prefetture e i governi non eletti? Un beato piffero

La protesta di alcuni abitanti di Gorino e Goro, sul Delta del Po ferrarese, che hanno eretto delle barricate per impedire il passaggio dei pullman che avrebbero dovuto portare alcuni profughi all'Ostello di Gorino, requisito dal Prefetto di Ferrara, Michele Tortora, per affrontare l'emergenza nel piano di accoglienza nazionale, 25 ottobre 2016. ANSA/ FILIPPO RUBIN

di GIUSEPPE LONGHIN – Visti gli ultimi accadimenti (morte di una donna e proteste nei centri accoglienza) e prese di posizione (sindaci e amministratori “in rivolta”) ora lo stesso Governo inasprisce le espulsioni e i controlli verso quelli che tutti oggi chiamano “migranti” e che fino a pochi giorni fa tutti chiamavano “profughi” e che a breve tutti chiameranno “clandestini” come io ho sempre fatto. Inasprimento governativo reale o col fine di chetare gli animi degli amministratori locali che impotenti più che mai vengono additati come responsabili della mancanza di sicurezza dai propri cittadini e raggirati da proposte “risolutive” non chiare e non definite? Possiamo considerare affidabile ad esempio lo SPRAR, sistema di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati, che prevede l’assegnazione di 3 migranti ogni 1000 abitanti? No, non esistono norme di sicurezza tali da garantire che ai Comuni vengano assegnati davvero profughi bisognosi o semplici migranti economici privi di un documento di riconoscimento. Le Prefetture, sollecitate da sempre dal Governo a risolvere il problema non hanno ormai nessun controllo e sono svuotate dal personale necessario. Occorrono infatti 10/12 mesi per effettuare i controlli ed assegnare lo status di profugo e nel frattempo gli ospiti sono liberi di muoversi senza documenti, perlomeno fino a quando un sindaco compiacente non decida di assegnare loro carte di identità. Che il Governo si prenda le proprie responsabilità e non finga di allinearsi con le amministrazioni locali scaricando sulle prefetture decisioni proprie. Che le amministrazioni, sia provinciali che comunali diano voce ai propri cittadini. Un ennesimo appello, il mio, alla tutela e difesa del territorio, come sempre depredato di denari che ora mettono seriamente a rischio la sicurezza.

Print Friendly

Recent Posts

8 Comments

  1. Castagno 12 says:

    Per ALBERTO PENTO, nuove “insanabili incoerenze”.di chi fornisce INFORMAZIONI UTILI.
    .
    Segnalo un altro articolo IMPORTANTE che conferma LA TOTALE INUTILITA’ DEI SUGGERIMENTI FORNITI DAGLI INDIPENDENTISTI per risolvere il problema INVASIONE.
    C’è chi NON si considera “cretino” , tuttavia NON CAPISCEi che i suoi suggerimenti non possono essere utilizzati DAI POLITICI TUTTI, AL SERVIZIO DEL PROGETTO ” INVASIONE DELL’EUROPA “.
    E GLI INDIPENDENTISTI, AIUTANDO LE BANCHE, SOSTENGONO IL SISTEMA.
    Smentire prego.
    .
    Blog: marcodellaluna.info/sito/ – scorrere la home page
    3° Articolo: ” LE ONG CONTRABBANDANO IMMIGRATI IN EUROPA ? ”
    di SITOAURORA – 9.12.2016
    L’articolo elenca le Associazioni coinvolte e INDICA anche i rapporti dellOrganizzazione MOAS con gli USA..

  2. caterina says:

    se invece di mantenere navi militari in mezzo al mare subito al di qua delle acque territoriali ad aspettare le chiamate di soccorso che puntualmente arrivano sfiorando una situazione paradossale se non ridicola, e a volte tragica, perché mai non instauriamo, in accordo con i governi delle sponde opposte, regolari linee di traghetti dove salgono persone che presentano documenti e si pagano un biglietto… identificazioni, foto e impronte subito memorizzate… spese sostenute perché sicuramente le famiglie di origine per una grande maggioranza riforniscono di quanto basta i loro congiunti per il trasferimento verso mete che pensano di raggiungere…
    No, colpevolmente li lasciamo alla mercè di disonesti profittatori che li derubano di documenti e denaro e poi fanno un fischio per rifilarceli, e noi nella migliore delle ipotesi, li ammassiamo senza più niente e bisognosi di tutto nei cosiddetti centri di prima accoglienza per un destino di assoluta incertezza per loro e per noi… e così ce li troviamo ovunque in situazioni di disagio per tutti senza sapere quanti anni può durare e con quale sbocco… una follia cui i cervelli nostrani, succubi di ipotetiche soluzioni dei politici o burocrati di Bruxell, non si dedicano affatto per trovare soluzioni, e forse perché troppi sotto sotto ci guadagnano e ci danno da intendere che non sia vero… figuriamoci! ci prendono tutti per cretini, come non fosse evidente il gioco, anzi, i giochi, complici così di cervelli e forze economiche che si applicano a destabilizzare governi e popoli interi…

  3. Castagno 12 says:

    LE PREFETTURE ED I GOVERNI NON ELETTI, ALLA PARI DI QUELLI ELETTI – grazie alle “accurate scelte” degli ELETTORI DISINFORMATI – hanno riservato il “beato piffero” AL POPOLO CHE SE LO MERITA.
    MA LE PREFETTURE ED I GOVERNI TUTTI HANNO AGITO ED AGISCONO CONDIZIONATI DALLA COSTITUZIONE CHE HA NEGATO AL POPOLO LA SOVRANITA’ MONETARIA.
    QUINDI IL POPOLO ITALIANO TUTTO – cittadini e politici – E’ INEVITABILMENTE “AGLI ORDINI”.
    Se non decidete di cambiare registro, SUBITO, CONTINUERETE AD ANDARE PER FARFALLE !
    Lo dicono i fatti.

  4. Castagno 12 says:

    CATERINA, riproponi ossessivamente ed INUTILMENTE, situazioni ben conosciute e comportamenti arcinoti.
    “La pletora di governi e di politici” non ha perso l’esigenza di vivere nel lusso e negli agi, tanto PAGA IL CONTRIBUENTE.
    Arrivi a capire che gli impresentabili – sempre votati e legittimati dal popolo INQUALIFICABILE – non hanno alcun motivo per disubbidire il Governo Mondiale ?
    Con il voto, il popolo dice a loro: ” VA BENE COSI’, ANDATE AVANTI “.
    Comunque, anche se i politici volessero cambiare registro, nell’attuale contesto NON POSSONO.
    L’italia E’ PRIVA DELLA SUA SOVRANITA’, quindi i politici italiani sono necessariamente agli ordini DEL SISTEMA CHE HA INGLOBATO IL NOSTRO PAESE.
    Il lettore GIANCARLO, al pari di milioni di ITALIANI residenti al Nord, PRETENDE DI VOTARE IL MENO PEGGIO.
    Si tratta di elettori dotati di ” MOSTRUOSE CAPACITA’ “: HANNO LA PRESUNZIONE DI RIUSCIRE AD INDIVIDUARE “IL MENO PEGGIO” che, sempre privo di SOVRANITA’, NON POTRA’ SERVIRE IL POPOLO, MA CONTINUERA’ A PROCURARE I SOLITI DANNI.
    Proprio non vi rendete conto di quello che scrivete e che affermate con tanta sicurezza.
    Gli indipendentisti si dovrebbero domandare perchè nel quotidiano – rispettando la Legge – non fanno nulla per creare ostacoli e difficoltà al Sistema.
    Invece mantengono le loro BALORDE abitudini e TENGONO IN VITA IL DISASTRO.
    Voi sparate ANALISI e FORNITE SUGGERIMENTI – AL POTERE CHE NON VI ASCOLTA – SOLO IN FUNZIONE DI CIO’ CHE DESIDERATE.
    E ASPETTATE RISPOSTE CHE NON POSSONO ARRIVARE.
    VI VANTATE TANTO DI ESSERE INDIPENDENTISTI, MA NON VI RENDETE CONTO CHE VI MANCANO I “FERRI DEL MESTIERE”.

  5. caterina says:

    io vedo in giro per la città o scorazzare in bicicletta, anche pei viali a tutta velocità, già tanto le regole non le conoscono, o seduti nei giardini intenti a telefonare o smanettare nei tablet, un sacco di bel ragazzi neri o indo, vestiti con capi alla moda e scarpe adeguate, vitto e alloggio e campi da gioco, tutto gratis… e in più oggi sentivo che percepiscono una paghetta di quattro euro al giorno… insomma, i nostri ragazzi hanno altrettanto?
    con famiglie che faticano a comprare il necessario, è mai possibile che si invertano fino a questo punto le situazioni? il mondo sembra impazzito e tutto grazie a una pletora di governi e politici che hanno perso il senno e la dignità…

  6. giancarlo says:

    E’ di questa mattina che su canale 7 su OMNIBUS si è appreso tramite giornali esteri che il sistema che alimenta l’immigrazione in italia è fatta anche tramite navi di onlus maltesi, olandesi etc… che d’accordo…….ripeto: d’accordo con gli scafisti , vanno a prendere gli immigrati sulle coste libiche e ce li portano in italia o forse anche li trasbordano sulle nostre navi militari…..ecco che il buon ALFANO ha costruito per il NCD l’affare del secolo e nessuno lo indaga per mancate difese delle frontiere, abuso d’ufficio tramite i prefetti, mancato controllo delle cooperative, mancati accordi bi-laterali con i paesi del Nord Africa, complice con gli scafisti delle morti nel mediterraneo, ben 5.000 nel 2016, e non vado oltre altrimenti mi becco una querela. Tutto scritto su giornali di primaria importanza, non li cito, almeno il buon ALFANO sarà costretto a cercarseli……e quindi adesso abbiamo le prove che tutto è stato organizzato per bene, sperando che l’affare potesse continuare all’infinito.
    Ci ricordiamo quando dicevano i sinistroidi o quelli del NCD : Dobbiamo salvarli in mare, dobbiamo essere solidali, non possiamo farli morire annegati, ci facevano venire persino i sensi di colpa, il fenomeno è praticamente inarrestabile, si tratta di flussi immigratori epocali e difficilmente si potranno interrompere,
    e mille altre frasi fatte, come se gli italiani fossero dei deficienti a cui si racconta di tutto e di più e ci devono anche credere. Alla fine tutto verrà a galla e scopriremo anche di cooperative intrallazzate con politici o loro famigliari dove il conflitto di interessi sarà palese e svelato.
    Insomma ad oggi , solo dopo che ALFANO non è più ministro degli interni, ci si rende conto a livello politico generalizzato che così non si può andare avanti. I Cei sono fallimentari, l’accoglienza è diventata una parola troppo grossa da pronunciare, adesso si comincia a morire sul territorio italiano, vedi Veneto.. CONA e Conetta e probabilmente dovremo assistere ad altri delitti il cui mandante è lo stato italiano tramite i governi che da Napolitano in poi , senza mandato dei cittadini, hanno governato male e peggio.
    Incredibile come i politici arrivino sempre in ritardo sia nei tempi che nel comprendere i fenomeni. Loro dovrebbero essere invece coloro che vedono al di là della montagna e predispongono programmi per il bene dei cittadini e la loro serenità. Invece preferiscono le emergenze, così ” se magna in tanti ” si può lucrare e rendono la vita dei cittadini penosa e stressante. Eppure siamo noi che li votiamo e li paghiamo.
    Farci , cari italioti, un esame di coscienza alle prossime elezioni, penso, sia doveroso da parte di tutti quelli di sinistra, di centro e di destra ( che schifo dover parlare ancora in questi termini) e votare il meno peggio se vogliamo uscire da un labirinto costruito e creato ” ad hoc ” da politici inetti, demagoghi e incapaci sul piano delle competenze a risolvere i problemi nel modo migliore e non all’italiana….!!!
    Sono Veneto e me ne vanto, anche qui abbiamo avuto politici ladri e incapaci, ma almeno restiamo sempre ai primi posti in italia come regione da copiare o imitare.
    Il nuovo anno sarà atroce, altro che ripresa economica, ci saranno nuove chiusure di fabbriche e diverse multinazionali lasceranno l’italia e le tasse non caleranno perché i politici e loro accoliti non vogliono perdere il bancomat statale. Dunque aspettiamoci di peggio e non facciano ridere i polli con quelle percentuali + 0,1 + 0,2 etc……non siamo così sprovveduti per non capire che lo fanno sperando che gli italiani si tirino su le maniche per la millesima volta…lo facciano loro e si riducano della metà gli stipendi che non sono per niente guadagnati ma rubati agli italiani visto i bei risultati che ottengono.
    WSM

    P.S. a chi dovesse giudicarmi un pessimista o un catastrofista, dico solo che queste persone hanno gli occhi con le fette di prosciutto, le orecchie tappate e la bocca come le mani impossibilitate a gridare o scrivere contro questo andazzo demenziale che ci avviluppa e ci soffoca lentamente !!!!!
    Contenti loro…………….

    • Castagno 12 says:

      SINTESI DI UNA “SCUOLA DI PENSIERO” CHE VA PER LA MAGGIORE, nel Nord ” EVOLUTO “.
      E il tuo commento fornisce un eloquente spaccato:
      1) Siamo invasi per colpa di Alfano, dei sinistroidi e degli scafisti
      2) Andiamo in rovina perchè I politici capiscono le cose in ritardo, NON PERCHE’ SI SONO SOTTOMESSI AL GOVERNO MONDIALE.
      3) Alle prossime elezioni bisogna votare il meno peggio, OVVIAMENTE SCELTO DAL POPOLO ” INFORMATO ” DAI MEDIA, DALLE RETI SOCIALI E DALLE TAVOLETTE LUMNOSE.
      Queste tre analisi sono più che sufficienti per spiegare perchè L’INDIPENDENZA DELLE NOSTRE REGIONI NON E’ NEPPURE ALL’ORIZZONTE.

  7. Castagno 12 says:

    Uno straniero che si rifiuta di fornre le proprie generalità E’ UN INVASORE. Punto e basta.
    Le espulsioni non possono essere effettuate perchè non si sa dove rispedire questi stranieri e, soprattutto, MANCANO I SOLDI.
    Ma i soldi CI SONO per andare a prendere gl’invasori e per mantenerli.
    Gli stranieri che hanno aperto una attività in italia, prosperano perchè a loro vengono applicate regole e concessioni CHE SONO NEGATE AGLI ITALIANI.
    Anche UN TONTO dovrebbe capire che c’è l’ordine di CONSENTIRE e di FACILITARE agli stranieri LA CONQUISTA DEL NOSTRO TERRITORIO.
    La principale COLPA DEI POLITICI, a parte le loro incapacità, E’ QUELLA DI ESSERSI MESSI A DISPOSIZIONE, AGLI ORDINI DEL GOVERNO MONDIALE: pagati dai contribuenti italiani, SONO AL SERVIZIO DELLA GLOBALIZZAZIONE. Tutto nella “NORMA ” perchè l’italia E’ UN PAESE PRIVO DI SOVRANITA’.
    I “Padri Costituenti” ci hanno rifilato una Costituzione che ci ha portato – IN GINOCCHIO – nella gabbia dell’Ue.
    Diamo anche una occhiata a Bankitalia – Banca Centrale PRIVATA: i dipendenti sono al servizio degli AZIONISTI PRIVATI, ma il loro stipendio e’ a carico DEI CONTRIBUENTI ITALIANI..
    Non occorre prendere in esame atre situazioni vergognose che ci vedono soccombere.
    IL POPOLO ITALIANO, spensierato e distratto – a bella posta – DAI MEDIA, neppure capisce che aiuta e sostiene il Governo Mondiale.
    UN POPOLO AFFETTO DA DEMENZA SUICIDA !
    Per favore, chiamate il NUOVO COMUNISMO con il suo giusto nome: ” M O N D I A L I S M O “.

Leave a Comment