Merkel: Germania esce bene dalla crisi, ma non rilassiamoci

di REDAZIONE

Nonostante le previsioni sulla crescita del pil tedesco per il 2013 siano state piu’ che dimezzate, la cancelliera Angela Merkel resta ottimista sulla congiuntura economica nazionale. La Germania ”tutto sommato esce bene dalla crisi”, ha detto Merkel secondo l’anticipazione di un’intervista rilasciata al Neue Osnabruecker Zeitung. Per la cancelliera i tedeschi non possono tuttavia ”prendersela comoda”: occorre lavorare giorno per giorno per rafforzare la competitivita’, anche perche’ le condizioni economiche generali non miglioreranno, ma al contrario saranno piu’ difficili. Mercoledi’ il governo tedesco aveva tagliato le stime di crescita del pil per il 2013 dall’1% allo 0,4%.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. leandro says:

    La Merkel parla solo a vanvera. Certo che la Germania non soffre la crisi ma solo perché ha fatto 1 euro = 1 marco ( circa 980 lire italiane) e non 1 euro = 2mila lire come noi e grazie al lungimirante Prodi siamo finiti nella melma. Se anche noi avessimo fatto 1 euro = 1000 lire, nulla sarebbe cambiato, invece paghe e pensioni sono stati dimezzati, mentre il costo della vita è rimasto è inalterato se non aumentato, con l’equiparazione di 1 euro = 1000 lire. Ecco il disastro.
    Certo che gli operai tedeschi prendono 2500 euro al mese, ma solo perchè prima prendevano 2500 marchi ( 2.450.000 lire), mentre un operaio italiano che prendeva 2.450.0000 adesso prende circa 1265 euro e non ce la fa a vivere . Prima un industriale italiano, che gli arrivava un carico di materie prime dalla Germania, lo pagava , per es., 10.000 marchi ( 10milioni di lire), adesso lo deve pagare 10.000 euro ( ben 20milioni circa ). Anche il semplice uomo della strada lo avrebbe capito fin dall’inizio, solo i nostri politici, Prodi in testa , non ci sono arrivati. La Merkel ha poco da gongolare, è anche colpa sua se siamo finiti così.

Leave a Comment