Meglio i populisti o Bruxelles?

Bruxellesdi MARIO DI MAIO – A Roma da sempre ripetono come un mantra che il pericolo da cui ci salverebbe la U.E. e’ costituito dai partiti cosiddetti “populisti”. Ci spiegano che si tratta di formazioni “antipolitiche” per DNA, che fatalmente producono governi totalitari forieri di infelicita’ per tutti.

Ma il “bello” e’ che il vero bubbone antipolitico e’ proprio la U.E., che nel DNA contiene il gene dell’irreversibilita’, concetto non solo estraneo ma assolutamente contrario alla cultura giuridica ultramillenaria di tutto l’Occidente.
Lo ha dimostrato magistralmente Antonio Guarino, purtroppo mancato 3 anni or sono.
Non era uno studentello in legge, ma un apprezzatissimo giurista di fama internzionale che non a caso aveva definito un golpe l’introduzione dell’euro.
Ed e’ anche un pessimo segnale che ad Amburgo, dopo aver bacchettato Trump perche’ vuole ridiscutere le normative ambientaliste, i capoccia europei nel corso del G20 abbiano proclamato irreversibile la normativa in questione.
Evidentemente la U.E. ha fatto scuola.
In realtà parlare di irreversibilita’ equivale a parlare di totalitarismo a “futura memoria” che mina alla base l’essenza stessa della democrazia, basata sull’alternanza al potere delle forze politiche in quanto vincitrici di regolari elezioni, e non e’ lecito a nessuno limitarne le scelte con improvvide “aprioristiche” imposizioni.
Rimane ancora una volta confermato che a Bruxelles non si fanno gli interessi della popolazione europea ma ci si preoccupa prevalentemente di sottostare ai voleri delle lobbyes al momento vincenti
Mille volte meglio i populisti!
Print Friendly

Related Posts

One Comment

  1. luigi bandiera says:

    Siamo alla solita QUESTIONE: ESSERE O NON ESSERE.
    Per me che vada al potere un partito populista o un partito democratico cioe’ komunista, o un qualsiasi gruppo politico, se fa il mio interesse poco o nulla conta e lo BENEDICO..!

    Ripeto il concetto: CHIUNQUE FACCIA IL MIO INTERESSE HA DI SICURO IL MIO BENVENUTO..!

Leave a Comment