Meda: Caimi (Pd) toglie di nuovo la poltrona di sindaco a Taveggia (Lega)

di REDAZIONE

A oltre un anno dalle elezioni (maggio 2012), a Meda continuano a palleggiarsi il posto da sindaco. A contendersi la poltrona di primo cittadino, a suon di riconteggi delle schede elettorali, ci sono due candidati: Gianni Caimi ( a sinistra nella foto) del Partito Democratico e Giorgio Taveggia della Lega Nord. Il primo, eletto con un solo voto di scarto (3.867 preferenze contro le 3.866 dell’avversario leghista Giorgio Taveggia), è stato «spodestato» in seconda battuta dal riconteggio delle schede ordinato dal Tar. A quel punto Taveggia era tornato a guidare il Comune, che già fu suo negli anni Novanta. Ma la storia non finisce qui. A reintegrare il sindaco eletto per un solo voto è ora la V sezione del Consiglio di Stato, che ha smontato la sentenza del Tar.  Caimi dunque è di nuovo il sindaco del Comune di Meda (Monza-Brianza).

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. Roberto Colombo says:

    solo in Italia possono succedere queste cose.
    Ma a Meda non sanno assegnare i voti nei seggi?

  2. Nazione Toscana says:

    Chiudere TAR e consiglio di stato.
    Sono una vergogna.

Leave a Comment