Mastrapasqua, quando il lavoro altrui rende e molto

di TONTOLO

È abbastanza singolare che nel giorno della memoria della Shoah salti fuori la vicenda degli 85 milioni di fatture taroccate all’Ospedale Israelitico di Roma in cui è implicato l’italico superburocrate   Antonio Mastrapasqua,  pugliese romanizzato, direttore generale dell’Ospedale, presidente dell’Inps, vicepresidente di Equitalia e titolare di un paio di dozzine di ben retribuite posizioni:  l’autentico  principe del multicadreghismo tricolore.

I nazisti irridevano le loro vittime con il motto “Il lavoro rende liberi”, la brodaglia statalista proclama “Il lavoro altrui rende”.

Punto!


Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

11 Comments

  1. Mister Libertarian says:

    A quanto pare Mastrapasqua è stato piazzato in quelle poltrone da Forza Italia, come uomo vicino a Gianni Letta.

    Dunque, il partito che doveva fare la rivoluzione liberale ha piazzato il suo uomo a dirigere, nel modo che sappiamo, le due istituzioni più illiberali d’Italia: Equitalia, ente poco distinguibile da un’associazione criminale, e l’Inps: un carrozzone mostruoso dedito al taglieggiamento di commercianti, imprenditori, artigiani e lavoratori del privato, che ha lo scopo di dispensare pensioni d’oro, finte, doppie, triple e baby ai politici, alle clientele, ai sindacalisti e agli statali che non hanno mai versato un euro di contributi.

    E vai con rivoluzione liberale!

  2. sergio says:

    Avendo cosi’ tanti “incarichi ” mai potra’ farne bene uno .
    Con tanti disoccupati che abbiamo in italia come si puo’ permettere anche un solo doppio incarico ?
    Quanti schifosi sono nelle stesse condizioni di mastrapasqua ?
    Perche’ negli ultimi 20 anni nessun partito ha veramente voluto smetterla con questa spregevole prassi ?
    Magistrati , politici , politici trombati , sindacalisti , boiardi di stato ecc …hanno e continuano ad occupare 2/ 3 /5 /…..15 …posti di lavoro rubandoli ai disoccupati .
    Parlo di lavori pagati dalla pubblica amministrazione .

  3. ibn Jubayr da Granada says:

    Sì, schifoso, proprio schifoso per tutti. L’oggettività esiste infine… Credo che nessuno che non sia un ladro e che invece si sbatta di fatica tutti i giorni che Allah manda in terra non possa che essere d’accordo con me e con l’articolo. Questa secondo me è una delle manifestazioni dell’esistenza certa di un sistema che tende a opprimere tutti…

  4. Pugliese, razza superiore!

    • Ferdinando Spada says:

      Tanzi, il più grande truffatore europeo: emiliano. Riva, evasore fiscale e responsabile dell’inquinamento e della morte (cancro) di tanti laboriosi cittadini pugliesi : lombardo. Berlusconi : truffatore seriale, evasore fiscale, re della corruzione : lombardo. Benetton, evasore fiscale : veneto. Polentoni, maestri del crimine finanziario..

      • ginobricco@ says:

        S.C.U.

      • Unione Cisalpina says:

        guarda, cerka bene e troverai ke a tirare i fili c’è sempre il solito merdionale mafiosizzato …

        kuesti skandali ed imbrogli (kome pure kuelli del calcio, della finanza … e xsino la gestione della malavita lokale ), anke kuando vedono koinvolti dei cisalpini (non ke da noi ci siano solo stinko -relikuia- di santi) hanno sempre matrice, gestione ed ispirazione organizzata merdionale di stampo malavitoso italiano (mafie & Kamorre), + ke lobbystiko ….

      • Non hai capito il commento, relativamente ai nazisti da “Ariani razza superiore” e per similitudine “Pugliesi razza superiore”, per il resto d’accordo con te che l’appartenenza etnica non può evitare le mele marce.
        Ma comunque dal sud di mele marce ne stiamo importando in quantità industriale da anni.

  5. lory says:

    un’esempio di un parassita di grande profilo!

Leave a Comment