Maroni: voglio incontrare Berlusconi per discutere delle primarie

di REDAZIONE

Un incontro con Silvio Berlusconi per discutere del futuro del Pdl e della coalizione e per capire cose ne pensa l’ex premier dell’ipotesi di tenere delle primarie di coalizione. E’ quanto intende chiedere Roberto Maroni. “Voglio incontrare Berlusconi nei prossimi giorni e parlare con lui anche delle primarie, capire come la pensa e sapere quale sara’ il Pdl del futuro, mi interessa come segretario della Lega e come governatore”, ha spiegato ai giornalisti a margine dell’insediamento del Consiglio autonomie locali della Lombardia. “Finora le primarie di coalizione non sono mai state fatte pero’ c’e’ sempre spazio per le novita’”, ha proseguito, “Io sarei molto favorevole”.

“Del resto”, ha proseguito Maroni, “come segretario della Lega, ho introdotto l’innovazione del congresso aperto ai militanti da piu’ di un anno, traendo ispirazione dal modello delle primarie”. “E’ una cosa giusta, soprattutto se si deve scegliere un leader della ‘nuova generazione'”, ha continuato, parlando dell’ipotesi di primarie del centro-destra. Il futuro leader della coalizione, ha sottolineato, deve essere scelto “guardando alle capacita’ e al merito e non per forza deve essere Alfano solo perche’ il Pdl ha piu’ voti ed e’ per questo che Tosi si candida”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

14 Comments

  1. L'incensurato says:

    Ma BASTA! ANDATEVENE FUORI DAI C….ONI TU E IL TUO PUPILLO TOSI.

  2. Veritas says:

    Succederebbe cio’ che sta succedend a sinistra: il loro popolo non sopporta il governo con il pdl, così il già ridotto popolo leghista non sopporterebbe un tale abbraccio alfaberlusconiano.

  3. Gianfrancesco says:

    che pena, ma in che stupidissime questioni si perde, va da berlusconi a chiedere se vuole fare le primarie… ma che pena. ma perchè non ti impegni a dotare la lombardia di una legga di tutela della cultura e dell’identità lombarda DATO CHE LA LOMBARDIA E’ L’UNICA REGIONE DELLA COSA (intendo la macroregione) CHE NON HA UNA LEGGE SIMILE???????

    a parte il fatto che il berlusca è il mago delle campagne elettorale se si mette d’impegno, credere che abbia paura di fare le primarie e che non si presenti per paura di Tosi, Alfano e soci è comica… o pietosa….

  4. joe the rebel says:

    Finchè ancora esisterà, anche solo formalmente la Lega, non ci sarà spazio per ricostruire l’autonomismo padano.
    Le ultime regionali erano un’ottima occasione per decretare la scomparsa del movimento e ricominciare a costruire, e c’eravamo andati vicini visto il pessimo risultato raggiunto da Bobo.
    I gonzi legaioli purtroppo hanno preferito dare una possibilità a questo ambiguo tizio e alla sua banda di smandrappati, ritardando così di anni l’inizio della ricostruzione autonomista.

    • aspetta, tu pensi che con Ambrosoli ci sarebbe stata la minima possibilità di ricostruire qualcosa?
      Meglio Maroni e la Lega in Regione piuttosto che il PD centralista romano.
      Col PD la ricostruzione avrebbe avuto tali e tanti ostacoli che l’indipendenza ce la potevamo scordare per altri 100 anni.

    • Gianfrancesco says:

      perchè una ricostruzione autonomista tu la immagini come una passeggiata, si vede che non hai mai provato a mettere nella stessa sala due gruppi autonomisti diversi e non ti sei mai sentito rispondere: se vengono quelli non vengo io… ma vengono solo nel pubblico a sentire… non me ne frega niente se anche solo li vedo nel pubblico io non parlo e me ne vado… e preciso che era un incontro aperto al pubblico.

      prova pure a ricostruire con queste teste di quiz o crape de codeghì che poi mi dici…

  5. jesse james says:

    Maroni è finito.

    • La storia è sempre uguale a se stessa.

      Maroni & Tosi hanno fatto fuori per via moralistica Umberto Bossi, così come il PD ha fatto fuori per via giudiziaria Silvio Berlusconi.

      Rimarrò a bocca aperta se i militanti della Lega sosterranno ancora Maroni & Tosi molto simili al Gatto & la Volpe.

  6. Giuseppe says:

    Figura scialba da ufficio legale della Avon, e prima ancora presentatore dei prodotti della ditta. Roba assimilabile ai bobibersaniani, ai befanisti, ai cuperlisti e ai tanti sinistri puttanieri politici venuti su alla scuola del partito dei criminali italiani… e spesso emigrati anche a greppie diverse.

  7. BRUNO DOLFINI says:

    IL VENTO DEL NORD —(………..)
    FATEMI CAPIRE :– MARONI E TOSI SEMBRANO
    I CONGIURATI IN FUGA VERSO IL PDL —
    SE TOSI E MARONI VOGLIONO ACCEDERE AI
    SOLDI DI BERLUSCONI,AMMESSO CHE QUELLO
    GLIELI DIA,POSSONO BENISSIMO FARLO :
    –DANNO UN’ADDIO ALLA LEGA NORD E VANNO
    DOVE LI ACCOLGONO A BRACCIA APERTE !!!–
    SIAMO UN PAESE LIBERO E CIASCUNO E’ LIBERO
    DI IMPICCARSI COME GLI PARE. RESTA IL FATTO
    POLITICAMENTE MOSTRUOSO DI PROPORRE
    AI LEGHISTI LA STESSA VIA DI UN’IMBROGLIO
    E DI UN PASTICCIO INAUDITO ! E’ PAZZESCO !
    FORSE TOSI E MARONI NON ARRIVANO
    NEMMENO A CAPIRE CHE ANCHE I LEGHISTI
    HANNO LA LIBERTA’ DI NON SEGUIRLI .E SU
    QUESTO FATTO SI RIVELA,DA PARTE DI TOSI
    E MARONI , CHE QUESTI DUE SONO DOTATI
    DI UN PALESE SOTTOSVILUPPO MENTALE.
    LA COSA APPARE EVIDENTISSIMA : TOSI E
    MARONI SONO DEI SOTTOSVILUPPATI !
    CORREGGETEMI SE MI SBAGLIO !
    Sinceri Saluti.

Leave a Comment