Maroni: Renzi mi è simpatico. E poi largo ai giovani anche nella Lega

di REDAZIONE

“Guardo con interesse, perche’ e’ un segnale di forte cambiamento: quello che sta dietro Renzi e’ una forte voglia di cambiare”: lo ha detto il segretario federale della Lega Nord, Roberto Maroni, appena arrivato a Reggio Emilia dove ha visitato la sede del partito che si trova poco distante dal campo volo dove e’ in corso la festa nazionale del Pd, in cui e’ atteso a breve per un confronto sul futuro della politica con il presidente dei senatori del Pd, Anna Finocchiaro.

 Maroni, rispondendo a chi gli chiedeva un commento sulle dichiarazioni di Flavio Tosi sul fatto che Renzi possa prendere voti anche in Lombardia e Veneto, ha replicato: “Tosi parla di voti del Pd alle primarie. Renzi mi sta molto simpatico – ha detto ancora Maroni – ha fatto il presidente della Provincia e sta facendo il sindaco; sta governando discretamente bene da quanto mi dicono i suoi colleghi sindaci della Lega. Ora si e’ lanciato in questa avventura”. Di Renzi, Maroni approva la voglia di cambiamento: “e’ quello che voglio fare anch’io e che sto facendo con la Lega Nord. Rinnovare, largo ai giovani, l’ho detto io prima di Renzi – ha spiegato Maroni – e per questo lo stiamo facendo e continuiamo a farlo, perche’ il futuro di un movimento politico si costruisce sui giovani. Noi – ha concluso – ne abbiamo tanti, capaci: Tosi, Salvini, Cota, Zaia e anche qui ne abbiamo tanti…. Quindi, da questo punto di vista, sono solidale con Renzi”.

”La Lega puo’ diventare il primo partito del Nord”. Cosi’ il segretario federale della Lega, Roberto Maroni, incontrando iscritti e sostenitori nella sede parmigiana del partito. ”Un sondaggio di SWG ha stabilito che 6 cittadini su 10 abitanti nel settentrione d’Italia ritengono che il Nord sia stato discriminato rispetto a un Sud sprecone e improduttivo – ha spiegato Maroni – e credo che oggi si debba dare una risposta alla questione settentrionale”.

”Io non faccio alleanze con chi sostiene il governo Monti – ha proseguito il segretario del Carroccio – perche’ questo governo ha sbagliato i calcoli sull’entrate Imu mettendo a rischio il sostentamento stesso dei comuni. Se davvero, come sostiene l’Anci, le entrate saranno assai inferiori al previsto c’e’ il rischio che scoppi una rivoluzione”.

E su Grillo ha detto:  ”Grillo non e’ affatto nell’occhio del ciclone. Si limita a fare delle battutacce al solo scopo di far vedere che c’e’ ”. Cosi’ il segretario federale della Lega, Roberto Maroni, giunto a Parma per incontrare iscritti e sostenitori nella sede del partito. L’ex ministro ha spiegato ai cronisti che l’esperienza ”grillina” che sta vivendo la citta’ di Parma non e’ per il momento entusiasmante, in considerazione del fatto che dopo l’elezione del sindaco Federico Pizzarotti ”ha fatto ben poco e si trova attualmente in difficolta’ ”. Maroni ha spiegato inoltre che quello sul movimento 5 Stelle non e’ un giudizio frutto di pregiudizi e che seguira’ con attenzione l’andamento della gestione cittadina di Parma.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

19 Comments

  1. Castagno12 says:

    Rispondo a Crisvi – 6.9.12 at 6:12 pm.

    Quali sarebbero i passaggi impertinenti ? Non ne contesti nemmeno uno.
    Fornendo almeno una spiegazione, che sia una, potresti renderti utile ai lettori de “L’Indipendenza”.
    Serve sempre avere informazioni valide. Io ne ho fornite indicando anche le fonti.

    Non ti sei neppure accorto che la scuola di bell’italia ti ha fatto la festa.
    Comunque non dovrai attendere tanto per prendere atto delle fesserie e delle cose inutili che hai scritto.

    Ti sbatteranno in faccia una realtà proprio sgradevole, indigesta e, se hai memoria, ti ricorderai dei miei scritti.

    E con questo passo e chiudo. Continua pure, ma non avrai alcuna replica.

    • Crisvi says:

      Rispondendoti, mi sembra di parlare con uno che vive in una sua realtà parallela, ai limiti della psicopatia.

      Siccome non posso farti dei disegnini, rileggiti e abbi la decenza di non tentare di prendere in giro il lettore attento.

      Amo l’originale, il coraggioso che declama in controtendenza, ma detesto i falsi che mentono sapendo di mentire.

      Adieu.

  2. Castagno12 says:

    Rispondo a Crisvi – 6.9.12 at 8:28 am.

    Se avesse letto e capito anche il mio primo commento di ieri (at 3:08 pm) si sarebbe risparmiato la Sua replica che, ingenuamente, conferma la validità dei miei commenti, anche nei Suoi confronti.
    Avevo anche ricordato l’utilità dei curricula. Non è servito.

    Come la stragrande maggioranza degli italiani, Lei è incapace di collegare tra di loro gli avvenimenti ed il relativo comportamento delle persone.
    Inoltre, chi non conosce o non capisce i problemi fondamentali, non è in grado di giudicare i politici che non li denunciano.

    E’ molto grave il fatto che Maroni, Renzi e la compagnia cantante dei politici non abbia disapprovato e spiegato agli italiani, i veri motivi dell’attacco alla Libia dovuto ad ubbidienza al Governo Mondiale.
    Per questo motivo sono politici inaffidabili.

    Il fatto che Maroni, Renzi, ecc. non denuncino ai loro elettori, al popolo italiano i problemi fondamentali – Sovranità Monetaria, Sovranità Legislativa, Signoraggio Privato, invasione, ecc. – ed i relativi rimedi per risolverli, conferma la loro inaffidabilità.

    Lei ha anche affermato che Renzi può realizzare un PD …PULITO ed al passo con i tempi.
    Ma se Renzi non denuncerà e non affronterà i problemi che ho indicato, il PD non potrà essere “pulito”, ma potrà solo andare al passo con i tempi, cioè quelli del Governo Mondiale che ci sta distruggendo.

    Vi fate incantare dalla parlantina sterile e fuorviante dei politici “simpatici” e trovate comodo sognare.
    Quindi non vi dico “SVEGLIA !” ma “BUONANOTTE”.

    • Crisvi says:

      Affermando che i nostri commenti ti fanno paura, farnetichi e successivamente vai fuori tema, con passaggi impertinenti.

      Per il resto confermo in toto quanto ho già scritto.

      Buonanotte a te.

  3. Castagno12 says:

    Tempo fa, con un mio commento, avevo segnalato alcune azioni politiche di Maroni, riprovevoli perchè in contrasto con gl’impegni presi con l’elettorato – vedi la regolarizzazione di circa 650 mila clandestini, fatta per accontentare Silvio il mondialista, come pure la concessione di permessi di soggiorno (non riconosciuti dell’Ue) agli invasori sopraggiunti dopo i bombardamenti in Libia.
    In base a ciò che ha fatto, Maroni, come politico, è inaffidabile. Stop !
    Ciò che io penso di lui, conta ZERO. Contano i fatti.

    E’ anche utile ricordare che Roberto Maroni era al governo quando l’italia partecipò ai bombardamenti sulla Libia: una infamia oltre che un Tradimento.
    Due anni prima, nel 2009, Berlusconi firmò un Trattato di Amicizia e di Non Agressione con Gheddafi.
    La Libia non fece nulla contro l’italia e nessuno ci ha spiegato il perchè della “sospensione” del Trattato e del conseguente intervento militare che, inoltre, non rispettava la Costituzione italiana. Napolitano dov’era ?
    Gheddafi aveva la Banca di Stato, quindi ….

    E’ bene precisare che le bombe sganciate sulla Libia erano all’uranio impoverito e colpirono installazioni civili (ospedali, condomini, ecc.), il grande acquedotto in costruzione e la fabbrica di tubazioni per la relativa manutenzione. Un’opera preziosissima per i paesi del centro e del Nord Africa (vedi il libro “Libia 2011” di Paolo Sensini e la rivista “Nexus” – N.91 – pag.74 e seguenti e N.93 – pag.69).

    Maroni non lasciò il governo, non disse nulla, per lui andava tutto bene. Una VERGOGNA !

    A cosa dovrebbe servire il curriculum di una persona, se poi viene ignorato per inseguire sogni e fantasie, per far pensare che siamo in tanti ?

    I leghisti residui potranno confluire nei Movimenti Indipendentisti se questi presenteranno esponenti e programmi credibili.
    La presenza di Maroni non serve ed è solo una vostra fissazione alla quale non intendete rinunciare.
    Questo è il guaio. Poi non sarà interessante sapere chi avrà visto giusto. Il problema è non perdere altro tempo !
    ___________________________________________

    Ci sono dei commenti che fanno paura perchè trattano problemi di nessuna rilevanza per uscire dalla attuale morsa che ci sta distruggendo (vedi Crisvi, Dan, Ric 81, J.P. Modiù, ecc.).
    E chi si occupa di fesserie non può avere la testa per fissare i problemi fondamentali ed agire di conseguenza.

    • Crisvi says:

      Cosa competano l’uranio impoverito, la Libia con il PD , Renzi e il tema del discorso, è chiaro solamente al tuo farneticante intelletto.

      Anche ciò che pensi di noi conta ZERO !

  4. Sandro says:

    Matteo Renzi è un grande, ed è un predestinato, purtroppo è nel partito sbagliato, dove è mal sopportato dalle vecchie cariatidi, parassiti che non hanno mai lavorato in vita sua… ma perchè non se ne và o fonda un nuovo partito tutto suo? Vederlo di fianco alla Finocchiaro o a D’Alema è un insulto al comune senso del pudore.

  5. Don Ferrante says:

    Nello statuto originario della Lega Nord era previsto un solo mandato, rinnovabile eccezionalmente e per una sola volta solo con deliberazione del Consiglio Federale!

    Ricordiamo tutti il neoeletto on. Ro Castelli dichiarare nel 1992 alla TV di essere un ingegnere prestato alla politica e che scaduto il mandato sarebbe tornato a fare il professionista!
    Come lui tutti gli altri, senza eccezioni memorabili !

    Oggi Bobo, brandita la scopa ma non scopata la branda, ci racconta le sue barzellette !

    Non è questo il guaio !
    Il guaio è che molti ancora gli credono !

    Poi dicono dei bingo bongo …!

  6. Castagno12 says:

    Guardate che restando sottomessi e agli ordini del Governo Mondiale, non potrà cambiare proprio niente.
    Destra, Sinistra, Tecnici, Grillini o altro, non fa differenza.
    A Roma – già di per se disastrosa – non comandano gl’italiani.
    Fra l’altro, riguardo alla classe politica italiana, avete visto, in tutti questi anni, cosa hanno sfornato di bello sia il Nord che il Sud ?
    Abbiamo anche poltici, tecnici, imprenditori, giornalisti, professionisti, iscritti ad Associazioni Internazionali, che si riuniscono a porte chiuse per prendere decisioni che ci riguardano.
    E parlano di “Democrazia”.

    L’italia ha rinunciato alla Sovranità Monetaria, alla Sovranità Legislativa, è intruppata nell’Ue (voluta dagli USA). Maroni (la Lega di chi è ?), Renzi, Grillo, di cosa stanno parlando ?

    Non serve parlare di cambiamento, di largo ai giovani, di nuovi Movimenti o Partiti, di soluzioni varie per ridurre la spesa pubblica ed altro.
    Si continua ad illudere un popolo indolente, con la memoria fragile e che non intende cambiare le proprie abitudini sbagliate.
    E resta sempre in attesa di chi dovrebbe risolvere i suoi problemi.

    Nel Nord italia c’è ancora una percentuale altissima di popolazione favorevole all’unità, all’euro e all’Ue.
    Al momento, questi sono tutti casi persi.

    Se non si sbattano in faccia a questi individui i motivi (giudicati dei tabù) che ci hanno portato a questa situazione rovinosa, inutile alimentare speranze.

    Quello che c’è da fare e quello che io faccio da anni l’ho già scritto più volte. Non posso continuare a ripetere.

    Se ho ben capito, ora, al Nord, siamo solo in attesa di quello che potranno fare i Movimenti Indipendentisti, che si presenteranno alle “Europee del 2014”.
    Elezioni per un Parlamento che non ha potere decisionale.
    Impossibile fare commenti !

  7. freddy says:

    “Io non faccio alleanze con chi sostiene il governo Monti”…ma poi invita Passera agli stati generali del nord. Penoso il riferimento a Renzi. Per non parlare del raduno delle estreme destre neonaziste a Cogne organizzato fra 2 fine setimana dall’euro Pig Brother che dovrebbe essere il contentino dato agli indipendentisti…ma che c’entrano gli skins francesi e i vari naziterroni amici del Pig Brother con l’indipendentismo padano?

  8. Unione Cisalpina says:

    … Roberto Maroni, incontrando iscritti e sostenitori nella sede parmigiana del partito. ”Un sondaggio di SWG ha stabilito che 6 cittadini su 10 abitanti nel settentrione d’Italia ritengono che il Nord sia stato discriminato rispetto a un Sud sprecone e improduttivo – ha spiegato Maroni – e credo che oggi si debba dare una risposta alla questione settentrionale”….

    … pensa e parla da italiano … non è kapace di tradurre e parlare, da cisalpino, il padanese …

  9. J.P.Modiù says:

    Speriamo che renzi vinca le primarie, che il nuovo candidato premier per il pdl diventi gasparri e il nepotista tosi abbia il sopravvento nella lega.
    Con tale puzzle ad incastro il cambiamento è assicurato.

  10. Crisvi says:

    Renzi fa benissimo a tentare di scalzare quell’insieme di ” reparto giurassico ” insito nel PD, che contrariamente allo stesso statuto del partito, che pone un limite massimo di due mandati parlamentari, conta personaggi come la Bonino, Bindi, D’Alema, Veltroni, ecc. che vantano anche 9 mandati consecutivi.

    Il PD è attualmente un partito che allontana gli stessi giovani iscritti, che non si riconoscono più in dirigenti che hanno fatto della politica un mestiere e ciò che è peggio, non intendono inserire giovani ai vertici del partito, nonostante gli scandali che lo coinvolgono ( Lusi, Penati, Tedesco e oltre cento esponenti PD indagati, inquisiti, condannati).

    Secondo me se coalizza intelligentemente, anche gli altri leaders dei giovani PD, quali la Serracchiani, ad esempio, può riuscire nell’impresa di formare un PD più dinamico, moderno, PULITO e al passo con i tempi.

    • Crisvi says:

      Correzione :

      Il numero massimo di mandati previsti all’interno dello statuto del PD sono tre e non due.

      «Non è ricandidabile da parte del Partito Democratico per la carica di componente del Parlamento nazionale ed europeo chi ha ricoperto detta carica per la durata di tre mandati».
      (Statuto del Partito Democratico, Articolo 22 – comma 2)

      • Dan says:

        Beh se dopo tre mandati consecutivi non sei ancora riuscito a scavarti una nicchia da qualche parte come d’Alema, allora sei proprio un pirla

        • Ric 81 says:

          La Serracchiani il nuovo??? Ma per piacere parla come fosse la nipote della bindi!! Poi renzi anche se non lo voterei fa una battaglia comprensibile e giusta per quello che è la sua idea di partito il problema che lui non ha ancora capito che è nel partito sbagliato dove la classe dirigente fra 20 anni sarà sempre e solo quella (vedi Napolitano D’alema Prodi Bindi Marini Veltroni ecc.) tutti personaggi che la poltrona non la mollano!!

          • Crisvi says:

            @ Ric :

            Leggi bene quanto ho scritto : ” Secondo me se coalizza intelligentemente, anche gli altri leaders dei giovani PD, quali la Serracchiani, ad esempio,…”

            Parlo di giovani, non di novità assolute.
            Peraltro chi indicheresti tu quali tue novità assolute aderenti al PD in grado di sostituire gli zombies, che da troppo tempo ingolfano il partito ?

            Non fare anche tu come i cerebrolesi indipendentisti della cialtroneria veneta, che mi attribuiscono ciò che non affermo.

            Sono responsabile di ciò che scrivo, non di quanto capite dei miei discorsi.

        • Crisvi says:

          Che nicchia si sarebbe scavato D’Alema ?
          Il suo loculo forse ?
          Oppure il suo 18 metri da due milioni di euro, full optional compresi ?

          Mi risulta che nonostante quest’uomo comperi solo scarpe speciali da oltre 1.500 euro il paio e da buon ex comunista vesta griffato, abbia dichiarato sempre e solo ( o quasi ) i suoi redditi da parlamentare, o da ministro.
          Vanta poi delle collaborazioni giornalistiche retribuite, conferenze pagate e dei diritti d’autore dei suoi libri.
          Mediamente dichiara sui 120mila euro l’anno ( per il 2011, 163mila euro ).
          Naturalmente si parla di reddito imponibile ( ante tasse e addizionali locali ).

          Tu mi sai calcolare quanto tempo ci vuole per uno che si mette in tasca circa 60-80mila euro l’anno, comperarsi una ” barca ” da due milioni di euro ( accessori e radica di noce inclusi ) ?
          Tieni presente che anche lui deve mangiare, vestirsi, sollazzarsi, andare in vacanza, far manutenzione alle proprietà, ecc. e questo non lo dovrebbe pagare il partito o il parlamento.

Leave a Comment